moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Isacco…

Dopo l’esperienza della legatura di Isacco la Torah ci dice che Abramo… “ tornò dai suoi ragazzi…” (Genesi, 22; 19). Molti si chiedono dove fosse finito Isacco, perché padre e figlio non sono più jachdàv, insieme? A questo proposito vengono riportate alcune diverse interpretazioni tra cui quella che Isacco sarebbe andato a studiare Torah da Shem ed Ever, una sorta di scuola intergenerazionale. C’è quindi una drammatica separazione tra Abramo e Isacco appena dopo la legatura. È ora che il ragazzo abbia un Maestro che non può più essere solo suo padre. Secondo un’altra suggestiva esegesi Isacco si sarebbe rifugiato per tre anni nel Gan Eden per essere guarito dalle ferite che il padre gli avrebbe procurato. E’ come se un po’ di sacrificio si fosse realizzato. Se nella prima interpretazione ci viene insegnato che anche dopo aver toccato vette spirituali molto alte si deve tornare con i piedi per terra, nella seconda viene messa in evidenza la necessità di un periodo di convalescenza conseguente a esperienze profonde e traumatiche.

Roberto Della Rocca, rabbino