moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…modern orthodox

Nella New York ebraica questi sono i giorni di Benny Lau, quarantenne nipote dell’ex rabbino capo Meir Lau, giunto da Gerusalemme per una serie di incontri nei quali espone una nuova versione dell’ebraismo “modern orthodox” mirata a fare concorrenza al rabbinato ortodosso come anche a rubare fedeli a riformisti e conservative. “Bisogna studiare le poesie di Bialik come se fossero pagine di Ghemara’” dice, assicurando che a fare la differenza, in Israele come nella Diaspora, sarà l’emergente generazione dei “Chabbachunkikim”, l’acronimo che descrive una coalizione di giovani che provengono dai Chabad-Lubavich, dai chassidim di Breslav, che amano le canzoni di Shlomo Charlebach e si richiamano agli insegnamenti del sionismo religioso di Rav Cook.

Maurizio Molinari, giornalista