moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Benedetto XVI e rav Riccardo Di Segni in una preghiera comune alle Fosse Ardeatine

Pregheranno fianco a fianco papa Benedetto XVI e il rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni, domenica mattina al Sacrario delle Fosse Ardeatine. L’occasione è la ricorrenza del sessantasettesimo anniversario della strage, compiuta il 24 marzo 1944, nella quale furono uccise 335 persone, di cui settantacinque di religione ebraica, per rappresaglia all’attentato in via Rasella in cui avevano perso la vita 33 tedeschi. E’ la prima volta che un papa varca la soglia del Sacrario. Benedetto XVI ha infatti raccolto l’invito dell’associazione nazionale tra le famiglie dei martiri caduti per la libertà della Patria (Anfim). Il papa sarà accompagnato dal cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, figlio del colonnello Giuseppe capo della resistenza militare a Roma, giustiziato alle Ardeatine, il quale ha ricordato che un medico legale ebreo, Attilio Ascarelli, fece a quei tempi un lavoro accuratissimo per dare un nome a tutte le vittime perite nella strage, fra cui suo padre.