moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…responsabilità

Era già terribile così: una giovane donna indiana assassinata a Udine dal marito perché vestiva all’Occidentale. Un altro terribile episodio di rifiuto omicida dell’integrazione quando questa si estende anche alla metà femminile del genere umano, quando le donne immigrate vogliono ottenere gli stessi diritti che le nostre leggi danno alle donne italiane, gli stessi diritti di cui godono in Italia i loro padri, fratelli, mariti. Il tutto, mentre sempre più spesso uomini occidentali, italiani, in barba a tutte le leggi, perseguitano, violentano e assassinano le loro compagne, mossi da sentimenti e ossessioni che non sono certo più nobili di quelle del marito assassino di Udine. Ma l’uscita del leghista Dordolo, che a proposito di questo omicidio ha sostenuto che il corpo della giovane assassinata inquinava il sacro Po, supera ogni limite. Questa gente non ha cultura, non ha umanità, non ha morale: è al di là del bene e del male. Dell’esistenza di Dordolo e di suoi simili siamo responsabili noi, la nostra società, la nostra cultura e dobbiamo farne ammenda di fronte al genere umano.

Anna Foa, storica