moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Gerusalemme – Una Maratona da record

Quasi 20mila gli atleti da tutto il mondo che hanno preso parte alla terza edizione della Maratona di Gerusalemme. Numeri da record, agonismo ma anche l’emozione di correre nei luoghi che hanno fatto la storia dell’umanità. Primo al traguardo, per gli uomini, l’etiope Abraham Kabeto Ketla con il tempo di 2 ore, 16 minuti e 29 secondi. Ad aggiudicarsi la gara femminile la sua connazionale Mihiret Anamo Anotonios. “Parafrasando il titolo di un celebre libro di David Grossman, Qualcuno con cui correre, la cui trama si intreccia tra le strade e i paesaggi di Gerusalemme, posso senz’altro affermare che questa è una città ‘con cui correre’. Come podista che da anni ama avventurarsi in questi luoghi con viste mozzafiato, siti storici, differenti culture a contatto – la riflessione di Nir Barkat, sindaco-runner di Gerusalemme – mi rendo conto che gli elementi appena elencati contribuiscono a creare lo sfondo ideale per una corsa di valore”.