moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Qui Roma – Un abbraccio di Memoria

È l’abbraccio ideale tra due memorie – quella dei crimini del nazifascismo in Italia e quella dei desaparecidos – ad animare l’incontro svoltosi alla Casa Argentina di via Veneto in occasione della presentazione de La Farfalla impazzita, densa testimonianza di Giulia Spizzichino, edita da Giuntina, in cui l’autrice, assieme a Roberto Riccardi, ripercorre in un filo unico di memorie gli anni della persecuzione, la strage delle Fosse ardeatine, la decisiva testimonianza fornita alle autorità argentine per ottenere l’estradizione del criminale nazista Erich Priebke. Un libro scritto per “dare voce al dolore” che arriva dopo un lungo e sofferto cammino interiore.
La persecuzione degli ebrei italiani, i figli d’Argentina barbaramente uccisi dal regime: due eventi molto diversi, un comune impegno contro ogni forma di oblio che è evocato dal messaggio inviato all’ambasciata da una delle donne simbolo di Plaza de Mayo, Vera Jarach Vigevani, di cui si dà lettura in apertura di incontro. Con l’autrice dialogano l’ambasciatore argentino Torcuato Salvador Francisco Di Tella, il ministro con delega ai diritti umani Carlos Cherniak e Ugo Foà, testimone della legislazione antiebraica del fascismo.

(22 marzo 2013)