moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Budapest – “Orban, alle parole seguano i fatti”

Belle parole, ma poca attinenza ai problemi reali. Questa la lettura del World Jewish Congress relativamente all’intervento pronunciato ieri a Budapest dal primo ministro ungherese Viktor Orban. Una posizione condivisa dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane che partecipa ai lavori con una delegazione formata dai consiglieri Roberto Jarach, Cobi Benatoff ed Eva Ruth Palmieri. “L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane prende atto delle dichiarazioni rilasciate in merito all’impegno del governo nella lotta al razzismo e all’antisemitismo. L’auspicio – afferma il presidente UCEI Renzo Gattegna – è che alle parole possano presto seguire fatti e azioni concrete. Se l’Ungheria si trova oggi a fronteggiare un vero e proprio degrado della democrazia ciò è infatti da attribuirsi anche a gravi responsabilità e carenze delle stesse autorità governative”.