moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Religioni, il ruolo nella società

rassegnaLe religioni “non sono un’assicurazione contro la violenza, ma contengono istanze per una costruzione giusta e pacifica della società”. Apre con una delle considerazioni del rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni l’articolo di Avvenire dedicato al convegno organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio per lanciare “un patto comune delle religioni, delle culture e della diplomazia, per sradicare la violenza nelle tante aree del mondo”, con i rappresentanti delle varie confessioni.

In Danimarca in nome dei diritti degli animali una nuova legge impedisce la pratica della macellazione rituale kasher e halal, suscitando le proteste della comunità ebraica e della comunità islamica. “È sensibile ai diritti degli animali, la Danimarca: una settimana dopo avere scioccato il mondo con il giraffino Marius – ucciso e squartato davanti ai bambini nello zoo di Copenaghen perché ormai di lui non sapevano più che farsene – fa infuriare insieme musulmani e ebrei impedendo loro la macellazione rituale” scrive Repubblica.

Quale fu l’atteggiamento della Chiesa di fronte alle politiche razziste del nazifascismo? Sarà questo l’argomento di un convegno che apre oggi in Vaticano, promosso dalla veneranda Associazione Görres e dall’Università di Potsdam: “Vaticano e razzismo nel periodo tra le due guerre mondiali” (Corriere della Sera). Ad anticipare alcuni dei temi chiave è, sempre sul Corriere Francesco Margiotta Broglio: non solo l’atteggiamento di Pio XII di fronte alla Shoah, ma pure il comportamento del suo predecessore Pio XI e di alcuni esponenti di spicco della Chiesa dell’epoca come Agostino Gemelli.
Andrà in onda oggi un documentario sulla visita di Giovanni Paolo II in sinagoga (Giorno).

Panorama si occupa del viaggio di Bergoglio in Israele in programma il prossimo maggio. “II Papa sfiora l’incidente con Israele” titola l’articolo, che però non spiega con chiarezza nel testo cosa sarebbe successo esattamente, accennando solo a una irritazione delle autorità israeliane per un mancato passaggio di Bergoglio da Tel Aviv.

Saranno una compagnia giordana e una palestinese le prime beneficiarie delle forniture di gas israeliano (Sole 24 Ore).

Rossella Tercatin twitter @rtercatinmoked

(20 febbraio 2014)