moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Rav Bahbout nuovo rabbino capo di Venezia

Cambio ai vertici dell’Ufficio rabbinico di Venezia. In una comunicazione giunta ieri agli iscritti il presidente della Comunità ebraica Paolo Gnignati ha infatti comunicato la nomina di rav Scialom Bahbout a nuovo rabbino capo. Il rav assumerà la carica da giugno in sostituzione di rav Ghili Benyamin il cui mandato scadrà alla metà di maggio.
Il rav si è detto pronto ad accettare questa nuova sfida con la convinzione che si debba rafforzare il rapporto con chi è vicino e allo stesso tempo avvicinare coloro che sono lontani. “Conosco la Comunità ebraica di Venezia da più di 50 anni e può sembrare strano che il maestro arrivi dopo l’allievo visto che due precedenti rabbini di Venezia, rav Raffaele Grassini z.l. e rav Roberto della Rocca sono stati anche miei allievi. Non sono mai stato un vero e proprio rabbino in cattedra, sono stato rabbino ai campeggi del Dac e ho insegnato fisica per 35 anni. L’esperienza di Napoli e i tre anni di permanenza a Bologna rappresentano un po’ il mio debito nei confronti del collegio rabbinico, che tra i suoi compiti ha il ruolo di formare rabbini anche per le Comunità meno numerose. Venezia, nonostante il numero degli iscritti, non si può considerare però una piccola Comunità. È una città di riferimento per il mondo ebraico europeo che accoglie ogni giorno migliaia di turisti da tutto il mondo. Da questo punto di vista credo che i miei rapporti internazionali mi permetteranno non solo di fare un lavoro nel quotidiano, ma anche di consolidare i contatti al di fuori dall’Italia”. Rav Bahbout lascia la cattedra rabbinica della Comunità ebraica di Napoli e del Sud Italia.
Michael Calimani