moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

asimmetria…

Se asimmetria significa mancanza di corrispondenza tra le parti di un tutto, ogni elemento – da qualsiasi parte lo si osservi – è asimmetrico rispetto all’altro. L’asimmetria non può dunque mai essere unilaterale. Usare il termine, figurativamente, per dare un giudizio etico ad un conflitto è fuorviante e illegittimo.

Benedetto Carucci Viterbi, rabbino

(3 agosto 2014)