moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

identità…

Un’antica tradizione di alcune famiglie sefardite è quella di non indicare pubblicamente le stelle con le dita la sera dell’uscita dello Shabbat quando, appunto, tre stelle ne segnano la fine.
Il motivo di questa tradizione andrebbe ricercato nel terrore del controllo dell’Inquisizione che seguiva ogni gesto dei “Cristiani nuovi” o marrani per verificarne la reale identità. Potremmo forse azzardare che questo dito nascosto alle stelle possa segnare un momento nel quale queste famiglie, fuggendo per rimanere se stesse, si siano dovute nascondere dalle maglie terribili inquisitoriali. Detto questo, Shabbat scorso in piena Madrid, in piena Spagna ho indicato istintivamente le stelle a fine Shabbat. Tra l’espulsione del 1492 e il boicottaggio BDS di alcune città del Sud, ero lì con il mio passaporto italiano, un po’ di Spagna nel sangue e il passaporto israeliano.

Pierpaolo Pinhas Punturello, rabbino

(13 luglio 2018)