moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

tempo…

Nella parashà di BO viene descritta la preparazione degli ebrei all’abbandono della schiavitù, dopo quattrocento trenta anni. Nonostante la non ancora condizione di popolo, essi ricevono la prima mitzvah: “questo mese sarà per voi il capo dei mesi, sarà il primo dei mesi dell’anno”.
In poche parole, la prima mitzvah che il popolo riceve è quella della gestione del proprio tempo.
Tutta la nostra vita e la nostra tradizione religiosa fa capo all’uscita dall’Egitto, e comunque ogni popolo, ha la necessità di avere una scansione del proprio tempo e dei momenti della propria storia.
Non si è realmente liberi se non si è padroni del proprio tempo.
Oggi, in una società così frenetica, la Torà ci dà una forte lezione di vita su cui riflettere: quella di avere dei punti fermi riguardo la propria storia e i momenti più salienti di essa.

Alberto Sermoneta, rabbino capo di Bologna