moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

La musica al servizio della Memoria

casali

Nuovi appuntamenti per il Festival Viktor Ullmann, rassegna dedicata alla musica concentrazionaria, degenerata e dell’esilio che da tempo è protagonista nel Friuli-Venezia Giulia e che nel fine settimana ha confermato questa vocazione con concerti che si sono tenuti al Teatro Verdi di Muggia e alla Casa Cavazzini di Udine. Il tredicesimo e ultimo appuntamento è per mercoledì 13 febbraio al Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo, con un concerto che avrà per protagoniste l’Orchestra Abimà e la Civica Orchestra a fiati G. Verdi di Trieste. “Quello del 13 febbraio – afferma il direttore artistico della rassegna e presidente dell’associazione promotrice, Davide Casali – sarà un appuntamento veramente importante con musica di altissimo livello: si potranno ascoltare musiche bellissime di rara esecuzione ma che ad ogni ascolto vengono considerate di altissimo livello, come la Sinfonia in la minore di F. Schreker che rappresenta un’opera di altissimo livello musicale. Verrà eseguito anche un brano per archi dell’ebreo triestino Vito Levi, compositore di altissimo livello espulso dal Conservatorio di Trieste dove insegnava a causa delle leggi antiebraiche”.

(11 febbraio 2019)