moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

JCiak – Wonder Woman contro gli hater

wonder woman

Nei panni di Wonder Woman la bellissima Gal Gadot ha sbancato il box office, diventando una degli israeliani più celebri al mondo. Eppure gli attacchi antisemiti on line non hanno risparmiato neanche lei. L’attrice – che da qualche anno vive a Los Angeles con il marito Yaron Versano e le figlie Alma e Maya – è tornata di recente in Israele per un lancio promozionale e in un’intervista al sito israeliano Walla ha raccontato come ci si sente nel mirino degli hater.
Fin dai primi passi sulla scena cinematografica internazionale Gadot si è detta orgogliosa di essere israeliana e non ha mai fatto mistero della sua identità. Alla domanda se si tratti di una sorta di strategia per conquistare il pubblico, ha svelato la dolorosa realtà. “Ricevo molti messaggi e risposte antisemite – ha spiegato – Ma questo è quello che sono e non credo che abbiamo alcun posto in cui nasconderci o mentire”.
Basta scorrere le interviste per rendersi conto quanto ci tenga a raccontare il suo paese al resto del mondo e partecipare a quello che lì accade.
“Israele – dice Gadot – è molto importante per me e mi auguro trovi pace e stabilità, pace e tranquillità perché alla fine è tutto ciò che la gente vuole. Nessuno vuole la guerra né che i proprio figli servano nell’esercito”.
Il suo legame con Israele, ha sottolineato, è così profondo e intenso che nulla può rimpiazzarlo. Come vuole il luogo comune, ha sottolineato che il successo americano e le nuove frequentazioni hollywoodiane non le hanno fatto perdere di vista le amiche di un tempo, come dimostrano le foto apparse sui media israeliani i giorni scorsi.
“I miei amici israeliani sono gli amici israeliani. Sono le mie sorelle e mi conoscono al meglio. C’è spazio per tutti. Non rinuncerò a loro. Mai”.
Nei panni di Wonder Woman la bellissima Gal Gadot ha sbancato il box office, diventando una degli israeliani più celebri al mondo. Eppure gli attacchi antisemiti on line non hanno risparmiato neanche lei. L’attrice – che da qualche anno vive a Los Angeles con il marito Yaron Versano e le figlie Alma e Maya – è tornata di recente in Israele per un lancio promozionale e in un’intervista al sito israeliano Walla ha raccontato come ci si sente nel mirino degli hater.
Fin dai primi passi sulla scena cinematografica internazionale Gadot si è detta orgogliosa di essere israeliana e non ha mai fatto mistero della sua identità. Alla domanda se si tratti di una sorta di strategia per conquistare il pubblico, ha svelato la dolorosa realtà. “Ricevo molti messaggi e risposte antisemite – ha spiegato – Ma questo è quello che sono e non credo che abbiamo alcun posto in cui nasconderci o mentire”.
Basta scorrere le interviste per rendersi conto quanto ci tenga a raccontare il suo paese al resto del mondo e partecipare a quello che lì accade.
“Israele – dice Gadot – è molto importante per me e mi auguro trovi pace e stabilità, pace e tranquillità perché alla fine è tutto ciò che la gente vuole. Nessuno vuole la guerra né che i proprio figli servano nell’esercito”.
Il suo legame con Israele, ha sottolineato, è così profondo e intenso che nulla può rimpiazzarlo. Come vuole il luogo comune, ha sottolineato che il successo americano e le nuove frequentazioni hollywoodiane non le hanno fatto perdere di vista le amiche di un tempo, come dimostrano le foto apparse sui media israeliani i giorni scorsi.
“I miei amici israeliani sono gli amici israeliani. Sono le mie sorelle e mi conoscono al meglio. C’è spazio per tutti. Non rinuncerò a loro. Mai”.

Daniela Gross