moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Tag: ebrei

PALAZZO PARLAMENTO EUROPEO

“Europa unita, un destino
scritto nei grandi libri”

Gli avvelenatori di pozzi sono in particolare fermento. Se c’è qualcosa che non funziona o non corrisponde ai propri canoni di gradimento la spiegazione è sempre la stessa: “È colpa dell’Europa”. Uno slogan dietro cui si parano in certi casi …

“Ebrei e cattolici, dialogo proficuo”

“Hine ma tov uma na’im, Shevet achim gam yachad”. “Ecco come è buono e piacevole che i fratelli siedano tutti insieme”:
Versi celebri tratti dal salmo 133 in cui la fratellanza viene paragonata all’olio di unzione sacerdotale e alla rugiada …

Torino – Libri ebraici a casa Savoia

“Libri ebraici a corte” approda sul sito ufficiale dell’Archivio di Stato di Torino. Si tratta di un’ampia sezione dedicata alla raccolta delle fonti utili per la ricostruzione della storia delle collezioni librarie ebraiche acquisite nel tempo dai Savoia, una delle …

“Ebrei e Valdesi, insieme
per i diritti di tutti”

“Ebrei e Valdesi per i diritti di tutti”. Questa la scritta proiettata sulla Mole Antonelliana di Torino in occasione dell’anniversario dell’Emancipazione di ebrei e valdesi concessa da Carlo Alberto nel 1848 attraverso la promulgazione delle Lettere Patenti. Il ricordo quest’anno …

guaido

Le parole del rabbino capo:
“Venezuela, noi con Guaido”

Gli ebrei venezuelani appoggiano la decisione del governo di Israele di riconoscere Juan Guaido come nuovo leader ad interim del Paese, in contrasto all’attuale presidente Nicolas Maduro. A dirlo, ai media israeliani, è stato il rabbino capo del Paese sudamericano …

“Israele e mondo ebraico
alla larga da populisti”

goldPer Israele e per il mondo ebraico è bene tenersi lontani da partiti nazionalisti, populisti e xenofobi. Non incoraggiare relazioni controverse, non contribuire a un loro sdoganamento in cambio di roboanti difese dello Stato ebraico e attestazioni inaccettabili di amicizia. …

…Pound

Gli intellettuali sono arroganti, mentre a dare il passo al mondo è giusto che siano gli incompetenti, perché in fondo uno vale uno.
È quello che sta succedendo in campo culturale nel nostro paese, e il pericolo non è alle …