Siena

LA SINAGOGA DI SIENA

La Sinagoga di Siena, progettata nel 1786 sul sito dove sorgevano i precedenti luoghi di preghiera, si trova in vicolo delle Scotte.
La semplice facciata esterna e, in contrapposizione, l’elegante ambiente interno riccamente decorato sono esemplificativi delle sinagoghe costruite prima dell’Emancipazione.
La sala, di forma leggermente rettangolare, ospita ai lati le file di banchi, mentre al centro si trova il podio (tevà) arricchito da nove candelabri a dieci bracci del XVIII secolo.
Di fronte all’Arca Santa (Aròn ha-Kodesh) si affaccia il matroneo.
Sulla parete retrostante il podio si trovano finestre circondate da ricche decorazioni. Al centro del soffitto sono state inserite le tavole della Legge in stucco bianco e dipinto di azzurro. Tra gli oggetti conservati merita particolare attenzione una Sedia di Elia, collocata nell’ampio ingresso che precede la sala di culto, donata alla Comunità nel 1860 dal Rabbino Nissim. Sullo schienale in legno sono finemente intarsiati i versetti che ricordano la circoncisione, cerimonia per la quale è stata creata.
La visita della Sinagoga è integrata da una piccola mostra didattica in italiano e in inglese: un percorso di testi, immagini e documenti, che attraversa eventi e aspetti significativi della presenza ebraica a Siena, antica di 700 anni.

La Comunità Ebraica di Siena

Si hanno notizie della presenza di ebrei nella città fin dai primi anni del Trecento; per oltre 350 anni l’attività bancaria svolta dagli ebrei è stata fiorente e le condotte sono state regolarmente rinnovate anche dopo l’apertura del Monte di Pietà nel 1471.
Con la bolla Papale emanata nel 1555 furono inasprite tutte le disposizioni antiebraiche medievali. Cosimo de’ Medici sulla falsariga della bolla Papale, impose anche agli ebrei senesi nel 1571, di risiedere in un quartiere a loro destinato situato vicino a piazza del Campo, delimitato da via Salicotto e via San Martino dove si incrociano via delle Scotte, i vicoli del Luparello e del Realto. Il Ghetto rimase in funzione fino al 1859. Nel 1935 circa iniziarono lavori per ristrutturare l’area anche se a tutt’oggi rimangono alcuni elementi della struttura originaria insieme ai nomi delle strade che attraversavano il quartiere.
Antistante il Tempio si trova la Fonte del Ghetto, come viene chiamata ancora oggi dai senesi, incassata nel muro in via degli Archi.

In via Linaiolo si trova l’antico Cimitero Ebraico tutt’oggi in funzione.

Informazioni

Orari

dal 15 novembre 2015 al 30 aprile 2016
domenica, lunedì e giovedì apertura al pubblico ore 10,30 – 17,30
(tour ogni mezzora, dalle 10,45 alle 16,45 – ultimo tour 16,45)
Nei giorni di chiusura sono possibili aperture su prenotazioni per gruppi (con nostra guida o con guida propria) o visite guidate private secondo tariffario.
Il sabato e in occasione delle festività ebraiche la Sinagoga è chiusa ai visitatori ed è aperta esclusivamente per le funzioni religiose.

La Sinagoga e il Museo Ebraico sono chiusi nei seguenti giorni:
Pesach (domenica 24 aprile 2016); Shavu’ot (domenica 12 e lunedì 13 giugno 2016); 9 Av (domenica 14 agosto 2016); Rosh ha Shanà (Lunedì 3 ottobre 2016); Sukkot (Lunedì 17 ottobre 2016); Shemini Atzeret (lunedì 24 ottobre 2016; 25 dicembre 2016.
Nelle festività ebraiche e il sabato la Sinagoga è aperto solo per le funzioni religiose

Visitare la Sinagoga

La Sinagoga è aperta al pubblico con le seguenti modalità:
Brevi presentazioni, incluse nel prezzo del biglietto, in italiano ed inglese in partenza ogni mezz’ora
Visite con guida dedicata per gruppi e singoli visitatori in lingua italiana, inglese, francese ed ebraica della durata di 30 minuti circa . E’ obbligatoria la prenotazione. Su richiesta è possibile effettuare visite tematiche, private e aperture straordinarie.
Visite e laboratori didattici per le scuole sono disponibili su prenotazione. Vi sarà una presentazione dell’offerta didattica agli insegnanti ad inizio anno scolastico.

Come raggiungerci

Vicolo delle Scotte 14 53100 Siena
A piedi: 2 minuti da Piazza del Campo
Con i mezzi pubblici: Linee urbane Pollicino Siena. Linea A 51, fermata Piazza del Mercato; linea B 52, fermata Logge del Papa (www.trainspa.it/mappe/mappa_pollicini.pdf)
Con l’auto: raggiungere il parcheggio a pagamento: “il Campo” in Via di Fontanella, che si trova, a pochi minuti a piedi dalla Sinagoga (www.sienaparcheggi.com )


Visualizza Comunità Ebraica – Firenze / Siena in una mappa di dimensioni maggiori

Biglietti

Intero: 4 euro
Ridotto: 3 euro

Ragazzi dai 6 ai 14 anni; studenti* dai 15 ai 25 anni; giornalisti*; gruppi superiori alle 20 persone, possessori di un biglietto della Sinagoga e Museo Ebraico di Firenze* o del Museo Ebraico di Venezia*.
* è richiesto un documento comprovante
Gratuito:
insegnanti accompagnatori (2 ingressi gratuiti ogni 15 studenti); accompagnatore gruppo (ogni 20 persone); accompagnatore di un portatore di handicap, bambini fino ai 6 anni.

Gruppi di adulti 3 euro (minimo 20 persone)

Gruppi scolastici:
visita guidata: 3 euro (minimo 18 studenti)
laboratorio didattico: 4,50 euro (minimo 15 studenti)

Sicurezza

Per motivi di sicurezza, macchine fotografiche, telefoni cellulari e videocamere non sono ammessi all’interno della sinagoga.

Accessibilità

La Sinagoga è accessibile ai visitatori diversamente abili.

Info e prenotazioni

Per pianificare una visita alla Sinagoga e al Museo Ebraico di Firenze è possibile rivolgersi a:
CoopCulture
Tel. + 39 0577 271345- 055 2466089
e-mail sinagoga.siena@coopculture.it
oppure compilare il form di prenotazione