dalla Comunità

Capodanno in Comunità

A Parma si torna a festeggiare Rosh haShanah in Tempio. L’occasione di incontro per il capodanno religioso ebraico nasce da una collaborazione tra dirigenza comunitaria e Unione Giovani Ebrei d’Italia che ha già dato i suoi frutti in primavera …

Premiati i vincitori di Shevilim

Intensità, partecipazione e molti elaborati di valore hanno caratterizzato la terza edizione del concorso Shevilim – Percorsi di studio e approfondimento della Cultura ebraica per le Scuole indetto dalla Comunità ebraica di Parma e dal Museo ebraico Fausto Levi …

Qui Parma – “Vigilare sui violenti”

Dopo i violenti slogan pronunciati davanti al Tempio Maggiore di Roma un nuovo inquietante episodio tocca da vicino una Comunità ebraica. Accade a Parma, dove balordi (ancora senza nome e senza volto) hanno imbrattato il portone della sinagoga con …

Un anno per la gioia

I nostri Maestri fanno osservare che il nuovo anno si apre con il mese di Tishrì che, a differenza di tutti gli altri mesi, racchiude in sé un assaggio di ogni differente espressione e sfumatura delle successive festività dell’anno: …

Corsi di lingua ebraica. Il metodo di Baruch e Reni

Per il terzo anno consecutivo si tengono a Parma corsi di lingua ebraica articolati su due livelli: alef per principianti e beth di livello intermedio. I corsi fin dalla prima edizione hanno avuto grande riscontro di interesse e di presenze e questo è dovuto alla competenza degli insegnanti Baruch Avezov e Reni Icin, che hanno ideato una formula particolare che unisce all’insegnamento della lingua un vero e proprio “viaggio” culturale alla scoperta delle tradizioni ebraiche ed israeliane. Sono oggetto di insegnamento la lettura dell’ebraico e i principi della grammatica e della sintassi. Nel programma anche lezioni di inquadramento dell’ebraico dal punto di vista linguistico, cioè storia, evoluzione, rapporto con le altre “lingue” ebraiche (ad esempio yiddish e ladino) e con le lingue che hanno influenzato l’ebraico moderno (come arabo, russo, greco).

Il Qaddish verdiano a Busseto

Sbarca a Busseto, città natale di Giuseppe Verdi, il qaddish di ispirazione verdiana recentemente scoperto dal musicologo Stefano Patuzzi (nella foto) nell’archivio della Comunità ebraica di Mantova. L’esecuzione del brano avverrà martedì 4 ottobre alle 21 in occasione di un incontro organizzato al Museo Nazionale Giuseppe Verdi cui prenderanno parte tra gli altri, oltre a Spatuzzi, il presidente della Comunità ebraica di Parma Giorgio Yehuda Giavarini e il suo omologo di Mantova Fabio Norsa. Tra gli ospiti anche il direttore di Vox Organalis Giorgio Pavesi e l’editore Di Pellegrini di Mantova.

Hanukkah in piazza

La festa delle luci, Hanukkah, ha rappresentato per l’Italia ebraica un momento di intenso coinvolgimento, allegria e riflessione alla vigilia del passaggio di testimone tra i due anni civili. Da Torino a Napoli, da Pisa a Venezia, senza dimenticare Parma, dove si è tornati a celebrare pubblicamente: il profumo delle sufganiot e il canto del Maoztzur hanno allietato migliaia di cittadini (ebrei, ma anche tanti amici) ritrovatisi nelle sinagoghe e nelle piazze tricolori.

Comunità, nuovo Consiglio al lavoro

La sfida dei piccoli passi, l’obiettivo di diffondere cultura e conoscenza. Il Consiglio della Comunità ebraica di Parma, fresco di elezione, è al lavoro su più fronti. A guidarlo Giorgio Yehuda Giavarini (nella foto piccola), dottore di ricerca in …