Donations

Donations for the Community

COMUNITA’ EBRAICA DI TORINO – piazzetta Primo Levi, 12 – 10125 Torino

e-mail: segreteria@torinoebraica.it – www.torinoebraica.it


Bank Coordinates  IBAN: IT73W0335901600100000002570 – CCP 29650108

Please indicate any specific uses for donations:

for example:

– Beit Haknesset, School, Benevolent Fund, Building Fund, In memory of …

For longer descriptions please send an e-mail also.

Ricorrenze

.

.

.

.

.

Attività

Appuntamenti;

le attività per la Comunità ed ospiti

Ricorrenze;

il calendario delle festività ebraiche, Orari di Shabbat, Calendario del Mese, Ricorrenze

Appuntamenti

.

.

.

.

.

5 per Mille, Comunità Ebraica di Torino

Firma per il 5 per mille alla Comunità Ebraica di Torino riportando la tua firma ed il codice fiscale della Comunità nell’apposito spazio “sostegno del volontariato”.

CF Comunità di Torino  8 0 0 8 2 8 3 0 0 1 1

 

La Casa Di Riposo

CASA DI RIPOSO “SALOMON E AUGUSTO SEGRE” DELLA COMUNITA’ EBRAICA DI TORINO

La CaRcasadiriposo5396sa di Riposo “Salomon e Augusto Segre” della Comunità Ebraica di Torino è una struttura di accoglienza dedicata ad ospiti anziani totalmente o parzialmente autosufficienti.
Vi possono accedere in modo privilegiato gli iscritti alla Comunità Ebraica di Torino ma, svolgendo al contempo funzione di presidio territoriale di accoglienza per il quartiere, ospita anche anziani non iscritti alla Comunità che ne facciano richiesta di ammissione.
La struttura è accreditata con la Regione Piemonte (Accr. N 9688/019 del 2009) ed è autorizzata all’accoglienza di ospiti in regime RA (solo alberghiero) e R.A.F. (assistenza specializzata per non autosufficienti) di intensità bassa e medio-alta, garantendo per i casi autorizzati la compartecipazione alla spesa di assistenza e soggiorno secondo le tariffe regionali di legge.
La Casa di Riposo è facilmente raggiungibile sia per i torinesi, sia per chi vive al di fuori della città. L’edificio è situato in pieno centro cittadino, nel quartiere di San Salvario. A pochi isolati si trova la Stazione Ferroviaria di Porta Nuova, la metropolitana e la maggior parte delle linee di servizio pubblico di trasporto.Il grande parcheggio sotterraneo di Piazza Madama Cristina consente una sosta agevole e sicura a soli 100 metri dall’ingresso della Casa di Riposo.
L’edificio che accoglie la struttura si sviluppa su tre piani, due dei quali sono occupati dalle stanze per gli ospiti mentre il terzo è dedicato alle cucine ed all’ampia sala da pranzo che è anche una grande area dedicata alle numerose attività di ricreazione e intrattenimento.
Uno splendido, grandissimo, fiorito terrazzo è a disposizione degli ospiti nelle stagioni più gradevoli.

Rcasadiriposo5429Camere

Le camere sono attualmente 28 delle quali 20 sono camere singole e 8 sono camere doppie. Tutte le camere sono dotate di servizi e molto luminose e tranquille. Per gli ospiti sono a disposizione ampi armadi e spazi per riporre oggetti personali in sicurezza.
A seguito di un progetto di ampliamento in corso di avvio alla fine di quest’anno, entro il 2013, dall’attuale numero di 36, l’offerta di posti letto crescerà fino a 44 disponibilità.

Assistenza

All’interno del presidio viene garantita l’attività medica di diagnosi e di cura con la presenza di un medico di base almeno 3 volte la settimana. La presenza fissa di personale infermieristico consente di seguire le esigenze di ogni ospite in continuità e integrazione con i protocolli del SSN.
L’assistenza alla persona è curata con la massima attenzione da personale qualificato, per garantire interventi mirati alle singole necessità personali e modulare gli aiuti psico-fisici secondo i singoli gradi di autonomia. Il servizio è garantito 24/24h dagli infermieri professionali e da 14 operatori OSS specializzati.
A supporto ed integrazione dei Piani di Assistenza Individualizzati la Casa di Riposo della Comunità Ebraica fornisce assistenza riabilitativa grazie alla piccola palestra e soprattutto con la presenza giornaliera di un fisioterapista.
Agli ospiti viene garantita l’assistenza religiosa, se richiesta, di ministri dei vari culti.

Attività ricreative

Grande attenzione viene data alle esigenze di mantenimento delle capacità cognitive e per favorire la socialità fra gli ospiti. Ogni giorno vengono proposte attività ricreative che comprendono letture, filmati, musica e molto altro. Frequentemente vengono organizzate passeggiate per il quartiere per contrastare la tendenza all’isolamento dell’anziano.

Rcasadiriposo5399Cucina ed alimentazione

La Casa di Riposo è dotata di una grande cucina che, grazie ai suoi 3 cuochi prepara colazioni, pranzi, merende e cene di grande qualità.
La somministrazione dei pasti è seguita direttamente dall’infermiera di turno che controlla la corretta dieta di ognuno e sovrintende alla somministrazione dei farmaci personali.
I prodotti alimentari sono controllati e somministrati secondo il rigoroso disciplinare della kasherut (norme alimentari) ebraica.

Ammissione degli ospiti

Le ammissioni alla struttura per i posti letto in convenzione con l’ASL sono regolate dagli indici di servizio previsti dalla normativa della Regione Piemonte e classificate secondo le indicazioni delle Unità di Valutazione Geriatrica Territoriale
Per gli ospiti non inclusi nel regime di convenzionamento con la Regione Piemonte l’ammissione viene accettata da un’apposita commissione interna alla Casa di Riposo della Comunità Ebraica formata dai responsabili della struttura e da personale infermieristico.
La procedura obbligatoria per iniziare l’iter di ammissione consiste nella compilazione di una domanda e nella successiva immissione nella lista d’attesa.
Le tariffe giornaliere e mensili per gli ospiti privati sono determinati ogni anno dal Consiglio di Amministrazione dell’Ente e vengono comunicati al momento della richiesta di ammissione. Le quote alberghiere e sanitarie previste per gli ospiti in convenzione con l’ASL sono stabilite dalla Regione Piemonte e variano a seconda dei Livelli di Assistenza previsti per il paziente in relazione al suo grado di autosufficienza.

Nizza Monferrato (AT)

Nizza Monferrato (AT)

Cimitero:

Strada Ponte Verde 1

Sezioni

La Comunità di Torino è responsabile per la gestione del patrimonio ebraico per la maggior parte delle piccole comunità in Piemonte, alcuni ormai senza famiglie.

Piemonte Ebraico Onlus

per una donazione, fiscalmente deducibile, per il restauro dei beni storici della Comunità.

Acqui

Alessandria

Asti

Carmagnola

Cherasco

Chieri

Cuneo

Fossano

Ivrea

Mondovì

Nizza Monferrato (AT)

Saluzzo

CRW 0622 133x200CRW 0349 300x200

Acqui

ACQUI

tallit tarocc.

La presenza di un nucleo ebraico  ad Acqui  si fa risalire al 1400.
Varie vicissitudini segnarono la vita della piccola Comunità che nel 1731 fu costretta a risiedere nel ghetto.
Circa 180 persone si trovarono così obbligate ad abitare in un piccolo quartiere situato vicino alla fontana dell’Acqua Bollente.
La sinagoga si trovava ai portici Saracco. L’emancipazione albertina permise poi, nella seconda metà dell’800, ai circa 500 abitanti di esercitare i loro diritti civili e religiosi al pari degli altri cittadini.

 

Cimitero:

via G. Romita,31

Chieri

CHIERI

tefillin tarocc.

Notizie dei primi insediamenti di unn gruppo ebraico a Chieri risalgono al 1400. Qui si stabilirono in fuga dalla Francia e si dedicarono principalmente al   prestito ed all’industria tessile.
Nel 1724 venne istituito il ghetto, in via della Pace, dove furono rinchiuse 12 famiglie.
La sinagoga era situata all’interno; i suoi splendidi arredi barocchi, ottimamente restaurati, si trovano ora nel tempio piccolo della Comunità ebraica di Torino.

Cimiteri:

A Chieri vi sono tre cimiteri, il più recente si trova in Vicolo S. Stefano, 1, Strada Statale 10.