Alessandro Salonichio è il nuovo presidente della Comunità

La Comunità ebraica di Trieste ha un nuovo presidente. Si tratta di Alessandro Salonichio, 43 anni, funzionario in una primaria compagnia di assicurazioni. Alla vicepresidenza sono stati invece chiamati Nathan Israel e Mauro Tabor. La designazione è avvenuta a seguito delle dimissioni rassegnate pochi giorni fa da Andrea Mariani, presidente da un decennio della Comunità giuliana nonché consigliere nazionale dell’Ucei-Unione delle Comunità ebraiche italiane nominato dal sindaco Roberto Cosolini assessore alla Cultura del Comune di Trieste.Mariani continuerà comunque a far parte del Consiglio della Comunità ebraica di Trieste oltre che del Consiglio nazionale Ucei.
Della giunta della Comunità ebraica di Trieste, di riferimento per l’intero Friuli Venezia Giulia, fanno ora parte, accanto al presidente Salonichio, Igor Tercon (delega alla casa di riposo e centro di aggregazione giovanile) e Ariel Camerini (immobili).
“In quest’occasione vogliamo ringraziare il presidente uscente Andrea Mariani per l’impegno profuso e la dedizione dimostrata in questi anni di costante lavoro per la Comunità ebraica di Trieste”, afferma Mauro Tabor, assessore alla Cultura. “E’ nostra intenzione – continua – portare avanti il lavoro sviluppato in questi anni nel segno dell’apertura, dell’imparzialità e della comunicazione con la città approfondendo anche il confronto con le altre realtà religiose e culturali”.

Commenti disattivati.