moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Sport – Anche gli atleti disabili alle Maccabiadi

“Con grande emozione vorrei comunicare che alla prossima Maccabiade di luglio in Israele il Comitato, dopo il successo delle Paralimpiadi di Londra, ha deciso di includere alcune discipline per diversamente abili”. Così in un messaggio inviato pochi minuti fa il presidente del Maccabi Italia e consigliere UCEI Vittorio Pavoncello. Le discipline scelte dal comitato organizzatore sono tennis, tennis tavolo, nuoto e ciclismo mentre per quanto riguarda gli sport di squadra una selezione delle altre nazioni partecipanti sfiderà la compagine israeliana nel basket in carrozzina.
Una svolta storica per le Maccabiadi che assume un significato ancora più forte alla luce delle straordinarie pagine di sport e coraggio che sono scritte in queste ore da Israele nelle fasi conclusive dell’appuntamento londinese a cinque cerchi. Su tutti l’oro conquistato nel tennis da Noam Gershony (nella foto), attuale numero due del ranking mondiale. Rimasto gravemente ferito nel corso della seconda guerra del Libano (2006), il 29enne Gershony ha trovato nello sport la forza di non arrendersi esternando con un pianto liberatorio che ha commosso il mondo la grande emozione provata ieri dopo l’ultimo colpo vincente. “Non spreco la vita che mi è stata regalata”, ha commentato l’atleta salendo sul podio.