moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Voci a confronto

In arrivo a Napoli la nave Estelle, terza edizione della Freedom Flotilla diretta a Gaza, e si levano le critiche al sindaco Luigi De Magistris per aver scelto di patrocinare l’iniziativa. A riferirne è il quotidiano partenopeo il Mattino, che riporta anche un’intervista a Fabrizio Gallichi, ex consigliere delle Comunità Ebraiche Italiane, che sottolinea come dal primocittadino di una città come Napoli ci si aspetti una posizione di terzietà “Se si vogliono fare operazioni di pace ci si comporta in un altro modo” spiega Gallichi.
Un altro commosso ricordo di Shlomo Venezia viene condiviso su Repubblica da Corrado Augias: “Vorrei che tutti i ragazzi inconsapevoli che si divertono a ripetere il macabro saluto fascista leggano in queste righe ciò che evidentemente nessuno gli ha mai detto a casa”.
Chi è mai il presunto ex agente del Mossad a capo dell’agenzia Memri che secondo Beppe Grillo manipola tutta l’informazione mondiale a proposito del Medio Oriente, secondo quello che il leader del Movimento 5Stelle ha dichiarato al quotidiano israeliano Yedioth Achronoth? Lo ha incontrato Stefano Jesurum e lo racconta su Corriere della Sera Sette: si tratta di Yigal Garmon, laburista, pacifista, un israeliano dal sorriso dolce e duro. “Mi sa che Grillo ha perso un’altra occasione di stare zitto” conclude Jesurum.
Proseguono a Milano le polemiche per il festival dellacultura palestinese patrocinato dal Comune: sulla locandina, una cartina in cui il territorio palestinese comprende quello di tutto lo stato d’Israele. A parlarne è il quotidiano Libero.
Sul fronte mediorientale, la notizia del giorno sono i venti di guerra fra Siria e Turchia, raccontati tra gli altri da Lorenzo Cremonesi sul Corriere della Sera, e da Marta Ottaviani sulla Stampa.