moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Yad Vashem – “Mio padre Gino, il Giusto”

Una nuova targa nel grande mausoleo dello Yad Vashem. A due settimane dal riconoscimento di Giusto tra le Nazioni e in attesa della solenne cerimonia che avrà luogo prossimamente a Firenze, Gino Bartali è stato omaggiato questa mattina con l’iscrizione del proprio nome nel Wall of Honor del Memoriale israeliano. L’iniziativa è legata alla presenza in Israele del figlio Andrea, ospite d’onore della Gran Fondo organizzata dal Giro d’Italia a Gerusalemme. Al suo fianco, testimone del coraggio di Bartali durante il nazifascismo, la signora Giulia Donati Baquis.
Fu lei la prima testimone a rispondere all’appello per nuove prove di coraggio sull’azione clandestina del campione di Ponte a Ema lanciato dal mensile dell’ebraismo italiano Pagine Ebraiche nel 2010.
“Sono emozionato, commosso. Una giornata indimenticabile in un luogo che parla di dolore ma anche di chi si adoperò per portare luce in un periodo di oscurità”, commenta Andrea.