moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Categoria: Attualità

Pagine Ebraiche – Il richiamo di Dante

Fra Ottocento e Novecento la poesia, la letteratura e in particolare la Divina Commedia assumono un ruolo centrale nella costruzione dell’identità ebraica italiana in un processo di metamorfosi culturale senza precedenti. La conoscenza matura sui banchi delle scuole e raggiunge …

Sorgente di vita – Scatti d’autrice

Si apre con un servizio sulla grande fotografa Lisetta Carmi, scomparsa di recente, la puntata di Sorgente di Vita in onda su Rai Tre domenica 14 agosto.
Nata a Genova nel 1924 in una famiglia ebraica, espulsa dalle scuole con …

28 ottobre ’22:
il diritto di preoccuparci

È difficile immaginare l’identità di un popolo senza la condivisione di una storia comune. Molte volte gli ebrei durante la traversata del deserto rimpiangevano l’Egitto e la schiavitù, ma alla fine, esaurita la prima generazione, la narrazione della liberazione dall’Egitto …

Vacche olandesi

“Abbattete un terzo delle mucche!” sarebbe l’invito o addirittura l’obbligo per gli allevatori olandesi di bovini. Lo si leggeva sul Corriere della Sera di qualche giorno fa. Questo invito più o meno cogente è contenuto nel “Memorandum per le aree …

Insegnamento e studio

“Veshinnantam levanekha ve dibbartà bam – e lo insegnerai ai tuoi figli e ne parlerai con essi”(Devarìm cap.6). Nella parashà di questa settimana leggeremo i cardini dell’ebraismo: gli “aseret ha dibberot – i dieci Comandamenti” e la prima parte dello …

Il nuovo libro di Alberto Cavaglion
Fare i conti con il fascismo

Quanto è accaduto dal 1988 in avanti nei dipartimenti universitari, nei cataloghi delle case editrici e finanche nelle tesine per il nuovo esame di maturità potrebbe ammutolire un cittadino immaginario che, supponiamo, dall’Italia si fosse assentato sul finire degli anni …

Il nuovo libro di Pagine Ebraiche
Il saliscendi della nostra storia

“Noi studiamo il mutamento perché siamo mutevoli”, scriveva il grande storico dell’età classica Arnaldo Momigliano. “A causa del mutamento la nostra conoscenza non sarà mai definitiva: la misura dell’inatteso è infinita”. Prende le mosse da questo passaggio l’ultimo lavoro dello …