moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Israele – In viaggio con Taglit
La prima occasione di conoscenza

tagVengono da tutta Italia i ragazzi in viaggio con la nuova edizione tricolore di Taglit-Birthright, organizzazione che offre la possibilità di visitare Israele a ragazzi tra i 18 e 26 anni. Da Roma, Milano, Firenze, Padova, Vicenza e più: i ragazzi sono sbarcati all’aeroporto di Ben Gurion pronti a percorrere il paese da nord e sud, e a scoprire e riflettere sulle grandi questioni che ne attraversano il tempo presente e le radici.
Su Pagine Ebraiche le testimonianze dei partecipanti.

21 luglio ore 22. Dopo un lungo viaggio arriviamo alla nostra prima destinazione, Menara, un kibbutz a quasi 900 metri sul livello del mare, pronti per coricarci presto.
La prima giornata con Taglit è stata una memorabile immersione nella natura. Dopo la colazione e una presentazione generale sul viaggio, siamo partiti in direzione Banias. Come prima cosa abbiamo visitato il sito archeologico dell’antica cittadina a nord del paese. Interessantissimo il tempio di Pan, divinità pagana da cui la città prende il nome. Il resto della mattinata viene poi spesa a girare il parco naturale tra paesaggi mozzafiato, vegetazione variegata, ruscelli e ragnatele. Ultima tappa del giro una bellissima cascata nascosta nel verde degli alberi di fichi. Abbiamo poi pranzato in un centro commerciale in cui anziani del posto cucinavano cibo locale davvero buonissimo. Finito di pranzare ci siamo avviati verso un fiume in cui il rafting è molto popolare. Tra chi si rilassava e chi era più competitivo, ci siamo tutti avventurati sui gommoni. Essendo Shabbat, tornati al kibbutz abbiamo pregato tutti assieme. Anche se non tutti conoscevano le preghiere è stato bello riunirsi e condividere ciò che ci accomuna.
Questa prima giornata divertente e tranquilla, è stata una prima occasione per conoscerci come gruppo e introdurci alla realtà di Israele, con le sue bellezze e curiosità.

Giacomo Joshua Brunelli

(24 luglio 2016)