moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Bologna, il nuovo Tempio piccolo
“Spazio d’identità e di incontro”

sina

“La nuova sinagoga, tra le sinagoghe della Diaspora”.
Domenica 26 marzo si candida ad essere una giornata memorabile per la Comunità ebraica bolognese, attesa dall’inaugurazione ufficiale del suo nuovo Tempio piccolo. Uno spazio dedicato alla preghiera, all’incontro, alla cultura. E una giornata per raccontare il grande lavoro che ha permesso la realizzazione di questo ambiente, svolto con il fondamentale contributo della Soprintendenza archeologica e di quella architettonica.
A fare gli onori di casa saranno il presidente della Comunità ebraica bolognese Daniele De Paz e il rabbino capo Alberto Sermoneta, le cui parole apriranno la giornata. Interverranno anche la presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni, il presidente della Fondazione Beni Culturali Ebraici in Italia Dario Disegni, i rabbini Adolfo Locci e Giuseppe Momigliano.
Una giornata fitta di appuntamenti, che si aprirà al mattino e che proseguirà anche con una qualificata tavola rotonda moderata dal direttore della redazione giornalistica UCEI Guido Vitale con protagonisti il rav Alberto Somekh, l’architetto Andrea Morpurgo, il docente universitario Rony Hamaui e il professor Giuseppe Costantini.
Sono previsti inoltre momenti musicali, un limmud, attività per i giovani.

(3 marzo 2017)