moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Ritratti, racconti e voci dall’orrore
La Memoria trova casa agli Uffizi

sopravvissuti

La prestigiosa cornice della Galleria degli Uffizi ospiterà fino al 10 marzo l’esposizione ‘Sopravvisuti. Ritratti, memorie e voci’ del fotografo torinese Simone Gosso.
Quaranta immagini per raccontare la deportazione e la variegata realtà di chi ne fu, in diversa misura, vittima: ebrei, partigiani, antifascisti, persone prese a caso nei rastrellamenti. A promuovere l’iniziativa l’Associazione nazionale ex deportati politici nei campi nazisti, che ha già portato la mostra in altre città e che ha trovato nel direttore degli Uffizi Eike Schmidt un interlocutore attento e sensibile a queste tematiche.
A presentare l’esposizione anche gli ex deportati Tatiana Bucci, Vera Michelin Salomon, Gilberto Salmoni, il sindaco di Mauthausen Thomas Punkenhofer, il sindaco di Firenze Dario Nardella, la consigliera Francesca Paolieri in rappresentanza della Città Metropolitana di Firenze, il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, il presidente nazionale dell’Aned Dario Venegoni e il presidente regionale Alessio Ducci.
“Fa parte della nostra missione prenderci carico di una sfida attuale come quella della Memoria. L’arte è impegno per l’umanità” ha sottolineato nell’occasione il direttore Schmidt, cui è stata conferita una tessera onoraria dell’Aned per le numerose iniziative assunte in tal senso in questi anni.

a.s twitter @asmulevichmoked

(8 marzo 2017)