moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

“Anpi Roma fuori dalla storia.
La Liberazione è una cosa seria”

“Vogliamo che il 25 Aprile torni ad essere la festa di tutti gli italiani che credono nella Costituzione e nei valori dell’antifascismo. Per questo invitiamo le istituzioni, i rappresentanti delle varie associazioni, i partiti e tutti i cittadini ad essere con noi di fronte a via Balbo alle ore 10.30 per una Festa della Liberazione che torni ad essere di tutti. L’Anpi che paragona la Comunità ebraica di Roma a una comunità straniera è fuori dalla storia e non rappresenta più i veri partigiani. Oggi c’è bisogno di celebrare questa giornata senza faziosità e senza ambiguità.”
Lo sottolinea in una nota la Presidente della Comunità ebraica romana Ruth Dureghello dando appuntamento davanti a quella che, nei mesi successivi alla Liberazione, fu la sede della Brigata. Un’iniziativa che è realizzata con la collaborazione dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.
Si legge ancora nella nota: “A causa dell’impossibilità di partecipare al corteo del 25 Aprile a seguito della scelta dell’Anpi Roma di cancellare la storia e far sfilare gli eredi del Gran Mufti di Gerusalemme che si alleò con di Hitler con le proprie bandiere e delle ripetute aggressioni, avvenute negli anni passati, ai danni dei rappresentanti della Brigata Ebraica, il mondo ebraico ha deciso di organizzare una propria manifestazione per onorare la storia della Resistenza italiana e del contributo ebraico alla Liberazione”.

(19 aprile 2017)