moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Amatrice, la partita riprende

partita

Tutto pronto ad Amatrice per l’inaugurazione del campo di calcetto donato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane alle popolazioni colpite dal terremoto. Un appuntamento segnalato in queste ore con rilievo dai tre quotidiani sportivi nazionali, Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Gazzetta dello Sport. Il ritorno del pallone ad Amatrice è, per il quotidiano in rosa, “un messaggio di vita”. Soprattutto perché avviene in una zona dove, tra i tanti effetti drammatici del sisma, “vi è stata anche la distruzione e l’azzeramento di ogni impianto sportivo”. Titola il Corriere dello Sport, che già una pagina intera aveva dedicato all’evento negli scorsi giorni: “Il primo campo di Amatrice per tornare a giocare”. L’iniziativa odierna è, per Tuttosport, il frutto più significativo della collaborazione instauratasi tra l’ebraismo italiano e l’amministrazione locale “già nei giorni in cui iniziava la campagna di ricostruzione”.
L’inaugurazione del campo, realizzato nella frazione di Scai, è prevista per le 16.30. In campo una selezione del Maccabi e l’Amatrice 2.0 oltre a varie decine di ragazzini di Scai e dintorni. Sarà tra gli altri presente il sindaco Sergio Pirozzi, allenatore di calcio professionista.

(2 luglio 2017)