moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

“Ascarelli, presto una strada”

IMG-20171102-WA0003

“Vivi nel ricordo”. Anche quest’anno, in occasione del Primo novembre, il Comune di Napoli, in accordo con diverse realtà territoriali tra cui Comunità ebraica, ha voluto promuovere una serie di iniziative volte a valorizzare il patrimonio culturale materiale e immateriale del capoluogo campano. Significativa tra le altre la tappa all’antico cimitero ebraico, dove riposano tanti napoletani illustri. Un vero e proprio tuffo in vicende antiche ma ancora attuali, condotto da Sandro Temin, Consigliere UCEI, e dall’ingegner Roberto Modiano, alla presenza dell’assessore alla Cultura del Comune Nino Daniele e della presidente della Comunità ebraica Lydia Schapirer. Proprio Daniele, nell’occasione, ha annunciato la prossima conclusione dell’iter che porterà all’intitolazione di una strada di Napoli a Giorgio Ascarell (1894-1930), imprenditore, filantropo e fondatore della locale squadra di calcio.
Nel programma delle iniziative svoltesi ieri e ancora in svolgimento, anche un omaggio alla figura di Antonio Gramsci nell’ottantesimo anniversario della morte, rappresentazioni teatrali, presentazioni di libri, letture, esecuzioni musicali in diversi luoghi cittadini, con la partecipazione di interpreti della tradizione musicale napoletana e cantanti lirici.

(Nell’immagine l’assessore Daniele davanti alla tomba di Ascarelli)

(2 novembre 2017)