moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…Lunzer

Forse il nome non dice nulla ai non esperti: Valmadonna Trust Library. A molti non suggerirà molto neppure il nome di Jack V. Lunzer. Eppure per la storia del patrimonio librario e archivistico ebraico europeo (e moltissimo anche italiano) si tratta di nomi straordinari. Lunzer è stato un collezionista di ogni tipo di documentazione sul passato ebraico nel vecchio continente e la sua fondazione – che trae il nome da un paese in provincia di Alessandria dove l’appassionato commerciante originario di Anversa aveva preso dimora – aveva nel tempo raccolto la più straordinaria collezione privata di testi ebraici, in particolare provenienti dalla Penisola, vera culla della tipografia ebraica in età moderna. Con la scomparsa di Lunzer, la collezione (ancora in gran parte da studiare) rischiava di andare dispersa. La buona notizia è che a gennaio la National Library of Israel ha potuto acquistare l’intera raccolta. Se ne avvantaggeranno gli studi sulla storia dell’ebraismo in Italia, e la messa a disposizione deglio studiosi di questa straordinaria risorsa permetterà di valorizzare sempre più anche le ricche collezioni di volumi ebraici conservate nelle biblioteche delle comunità ebraiche italiane.

Gadi Luzzatto Voghera, direttore Fondazione Cdec

(5 maggio 2017)