moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…Jenin

Due soldati israeliani, un ragazzo e una ragazza, per un errore di Waze, il navigatore GPS, entrano per errore a Jenin, nella West Bank, sotto l’amministrazione dell’Autorità Nazionale Palestinese. I due soldati vengono accerchiati da residenti palestinesi e vengono fatti oggetto di un lancio di pietre, fino a che i servizi di sicurezza palestinesi non accorrono e li mettono in salvo, restituendoli alle forze di difesa israeliane.
L’episodio, che non è isolato, insegna almeno due cose: innanzitutto che anche i palestinesi presentano le loro anomalie; in secondo luogo, che non bisogna fidarsi di Waze. Meglio Google Maps.

Dario Calimani, Università Ca’ Foscari Venezia