• Israele - Kahlon e le richieste a Bibi

      .Dopo la firma e la stretta di mano ieri con il presidente di Israele Reuven Rivlin, Benjamin Netanyahu si è ufficialmente messo all’opera per formare l’esecutivo. Mercoledì sera ha ricevuto dalle mani di Rivlin l’incarico a guidare il prossimo governo …

    • Israele - Bibi e la squadra di governo

      Bibi-Pres-Rivlin-2-330x270Il presidente di Israele Reuven Rivlin affiderà questa sera a Benjamin Netanyahu il compito di formare il nuovo governo del paese. Il primo ministro israeliano e leader del Likud ha infatti ottenuto l’appoggio della maggioranza della Knesset (67 seggi totali), …

    • Torino - Libri ebraici, patrimonio di tutti

      ishot-541Si svolgerà venerdì mattina a Torino, nella sala della Fondazione Luigi Firpo, il convegno internazionale “Il collezionismo di libri ebraici in Europa tra XVII e XIX secolo”, organizzato dalla Fondazione per i Beni Culturali Ebraici in Italia nell’ambito della mostra Judaica Pedemontana, in corso alla Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino fino al 6 aprile, con il sostegno della Fondazione San Paolo e in collaborazione con la Fondazione Luigi Firpo. I lavori saranno aperti da un ricordo del professor Bruno Chiesa, docente di lingua e letteratura ebraica all’Università di Torino, da poco deceduto, che avrebbe dovuto partecipare.
      “Con questo convegno siamo giunti alla terza fase del progetto Judaica Pedemontana, quella dedicata all’approfondimento e alla ricerca”, sottolinea il presidente della Fondazione Dario Disegni. Dopo il restauro dei volumi di Judaica Pedemontana, che espone per la prima volta al pubblico lo straordinario fondo di libri ebraici della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino e l’apertura della mostra che sta riscuotendo un ottimo successo sia dal punto di vista del numero di visitatori sia dei commenti da essi lasciati, si è voluto offrire – spiega Disegni – “anche un momento di studio e di confronto”.

    • Qui Torino - La Com-Unità di Dario Disegni

      Dario Disegni - nl 150302Nicchiava, Dario Disegni, e pareva preoccupato quando, un paio di mesi addietro, è iniziata a circolare con insistenza a Torino la voce della sua possibile candidatura. Sornione e quasi rassegnato, si trincerava dietro a un “Mi sa cha questa volta …

    • Pagine Ebraiche di aprile
      Da Israele all'Italia: cosa cambia dopo il voto

      Prima PE aprile 2015 Elezioni in Israele, nella Comunità ebraica di Torino e di Milano. Il numero di aprile di Pagine Ebraiche è attualmente in distribuzione, dopo il frenetico lavoro della redazione e dei preziosi collaboratori, e offre ai suoi lettori notizie ed approfondimenti sul vento di cambiamento che ha portato migliaia di persone alle urne, ridisegnando un nuovo futuro per lo Stato ebraico e nella vita di due delle più grandi comunità ebraiche italiane. Un numero chiuso due giorni dopo le votazioni del Consiglio di Milano eppure ricco di riflessioni e informazioni.

    • J-Ciak – Il ciabattino Adam ‎

      Adam Sandler The CobblerPer il secondo anno di fila Adam Sandler è finito al primo posto nella classifica degli attori troppo pagati stilata da Forbes. Ed è improbabile riesca a scendere dal quel poco onorevole podio con il suo nuovo “The Cobbler”, da …

    • Qui Torino - La democrazia? Ha un futuro

      biennale democraziaIl tema della quarta edizione della Biennale Democrazia di Torino è “Passaggi”, e il collegamento con l’attraversamento del Mar Rosso da parte del popolo ebraico è talmente ovvio che il professor Gustavo Zagrebelsky – che della manifestazione è presidente – …

    • Sapori - Chef Cracco, la casherut e l’hummus

      craccoUno chef stellato e sette rabbini in cucina. Carlo Cracco ricorda la sua esperienza di giovane cuoco incaricato di occuparsi delle carni per un banchetto di nozze casher, oltre vent’anni fa, a Montecarlo. “Rispettare le regole della casherut per fare …

    • Italia-Israele - Sapori, design, e solidarietà. Un assaggio di Expo

      italia israele sapori solidarietà expoTra sapori, design e solidarietà, Expo si presenta in Israele. È una festa al palato e alla vista quella di #Italy #Food #Design, un dialogo tra i grandi volti della cucina e quelli di coloro che hanno saputo reinventare il …

    • Tandem, il mondo di Eva e Alberto in mostra

      IMG_20150320_102649Le biciclette sono la passione di sempre. Le ha disegnate, ha dato loro fisicità, le ha proiettate in dimensioni sempre nuove e creative. Sui pedali, ventenne, ha dato il proprio contributo alla Resistenza contro il nazifascismo. Nota anche come l’ultima …

    • Giusti, una luce
      che irradia l'umanità

      gattegna“La luce dei Giusti irradia l’intera umanità e rappresenta un formidabile paradigma sia in tempo di pace che in tempo di crisi, quando il buio cala sul nostro mondo e la violenza, l’odio, la negazione dei diritti costituiscono una minaccia …

    • Negazionismo, Gattegna:
      "Nuova legge
      pagina importante"

      Il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna ha dichiarato:

      Con l’approvazione al Senato della legge che modifica l’articolo 3 della legge 13 ottobre 1975, n. 654, in materia di contrasto e repressione dei crimini di genocidio, crimini contro l’umanità e …

    • breaking+++16.00 23-03-15 Milano – ‎I risultati delle elezioni della Comunità ebraica milanese vedono la nomina di otto Consiglieri per parte per le due liste WellCommunity e Ken/Lechaim a cui si aggiunge – a completare il quadro di 17 membri del Consiglio – Antonella Musatti, candidatasi da sola. Il primo degli eletti risulta Raffaele Besso, Assessore al Bilancio del Consiglio precedente nonché capolista di WellCommunity, seguito da Milo Hasbani, capolista di Lechaim, e da Musatti. Poi l’ordine degli eletti prevede Davide Hazan, Sara Modena, Claudia Terracina, Daniele Misrachi, Rami Galante, Vanessa Alazraki, Davide Romano, Ilan Boni, Daniele Schwarz, Joyce Bigio, Margherita Sacerdoti, Davide Nassimiha, Andrea Levi e Gadi Schoenheit. Primo dei non eletti, a distanza di nove voti, Michele Boccia della lista Community in Action. Oltre a lui rimangono fuori un candidato per ciascuna delle due liste WellCommunity (Daniele Leoni) e Ken/Lechaim (Massimiliano Tedeschi), che avevano presentato 9 nomi da eleggere (il massimo consentito), assieme ai candidati delle liste Pro Israele per la Comunità, Community in Action e Shalom.

      Per le altre notizie leggi qui

    • inizio...

      Quasi sempre la Parashà di Tzaw viene a cadere nel Sabato che precede immediatamente la festa di Pesach. Benché nella Parashà non vi sia nulla che la colleghi a Pesach, ritengo che comunque il collegamento esista; e se così è, …

    • ...Israele

      Molti dirigenti comunitari italiani sono soliti ripetere: Io sto per Israele. Anche diverse liste che concorrono alle elezioni per i Consigli delle Comunità in Italia si chiamano: Per Israele. Non è sempre facile interpretare queste dichiarazioni visto che nel parlamento …

    • Setirot - Europa

      jesurumSaturo di climi elettorali (diasporici e no) onestamente – a mio avviso – abbastanza intollerabili, uno si rifugia nei sogni. Per esempio nella chimera di un’Europa in cui cercare conforto e sicurezza, per noi e per Israele. O meglio: in …

    • Time out - ‎Libertà e sicurezza

      daniel funaroL’arresto di tre presunti terroristi che progettavano attentati a Milano ricorda come la necessità di una legislazione adeguata, in grado di combattere il terrorismo, sia più che mai necessaria. Il governo in questo senso ha emanato un decreto legge che …

    • Ticketless
      Vivante a Mestre

      16304249263_106b2340d2_zNon è la prima volta, e non sarà nemmeno l’ultima, che mi capita di trovare qualche cosa di nuovo sul sito www.storiamestre.it. Il 9 marzo scorso i bravissimi redattori, che non cerca lo scandalo storiografico, ma predilige il ragionamento critico, …

    • Chi decide

      lucreziCommentare le reazioni suscitate dall’esito delle elezioni israeliane è davvero un compito triste e deprimente, tanto i giornali di tutto il mondo paiono grondare di giudizi duri e sprezzanti, quando non di veri e propri insulti, contro non tanto i …

    • Sottomissione

      tzeviPer chi ha letto “Sottomissione” di Michel Houellebecq (ed. Bompiani), le elezioni francesi hanno fornito spunti interessanti. Com’è noto, nel libro – recensito su queste colonne dal bravo Francesco Moises Bassano – si racconta l’ascesa al potere del partito islamico …

    • Yemen, presidente in fuga

      rassegnaScenari di crisi in Yemen dove i ribelli houti, sostenuti dall’Iran, hanno conquistato la città di Aden e messo in fuga il presidente Abd Rabbuh Mansur Hadi che ha lanciato “un appello disperato” all’Onu per ottenere l’autorizzazione di un intervento …