moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Rotschild Boulevard Da Rehov Hillel alla terra di Borat

Da Rehov Hillel Street alla terra di Borat. Ebbene sì, Aroma Espresso Bar, la più grande catena di coffee bar israeliana, ha annunciato che presto aprirà un nuovo punto vendita in Kazakistan. Aroma Espresso Bar è il classico caso di successo dell’imprenditoria israeliana. Fondata nel 1994 con un primo negozio a Gerusalemme, oggi la catena – che distribuisce bevande, sandwich e pasticceria – conta ben 90 locali in tutto il Paese. Nel 2006 ha cominciato le operazioni di espansione all’estero, aprendo una prima succursale a New York, poi seguita da un altra a Toronto. Due anni più tardi il gruppo ha lanciato il suo secondo marchio “Marrone Rosso” (sembra italiano, ma non è…), con cui ha aperto due punti vendita a Cipro e in Romania. E ora ha annunciato che, sempre con il marchio “Marrone Rosso”, aprirà due nuove succursali in Ucraina e in Kazakistan – nazione dell’Asia centrale resa popolare, suo malgrado, dal personaggio tragicomico e antisemita di Sacha Baron Cohen.

Anna Momigliano