moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Time out – Noi e i giganti

funaroNel terminare il resoconto del loro viaggio, gli esploratori inviati da Mosé a visitare la terra d’Israele si soffermano su tre cose. Per prima cosa sostengono che gli abitanti fossero come giganti, poi che si sentivano come cavallette ai loro occhi e infine che come tale gli sembrava di essere percepiti. Sostengono i maestri che in questo passo non succeda nulla di nuovo rispetto a quanto accade nella nostra storia. Quando crediamo che gli altri popoli siano come dei giganti, quando riteniamo i nostri valori, la nostra legge e le nostre idee di natura minore, insomma quando ci riteniamo inferiori rispetto agli altri, in questo caso come tali dagli altri siamo percepiti.

Daniel Funaro

(12 giugno 2014)