moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Il suo sguardo oltre il nostro orizzonte

rav Elio Toaff Rossella Tercatin Adam Smulevich 8-11Sono tanti i momenti di calore e di amicizia che ci ha donato e che credo sia giusto rimangano custoditi fra i ricordi più intimi. Ma quel pomeriggio splendente d’agosto assieme ai colleghi della redazione, quell’atmosfera luminosa, va raccontata Il calore della sua persona sembrava fondersi con quello del tramonto sul lago. Erano con me, un po’ spauriti, i colleghi più giovani della redazione per mostrare al Rav un frammento della grande fatica e degli ideali che sorreggono la loro crescita professionale. Poche parole, molte le occhiate e i gesti che parlavano di affetto e di simpatia. Sotto quella luce, con al fianco Rossella Tercatin e Adam Smulevich, il Rav guardava lontano. Mi sono preso un attimo per vedere dove andasse il suo sguardo che tante volte mi aveva incantato e turbato. Quel giorno ho capito che andava ben oltre l’orizzonte a me visibile.

(g.v.)

Pagine Ebraiche maggio 2015

(24 aprile 2015)