moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Opinioni a confronto – Immaginare e realizzare un mondo migliore

“Si dice che il futuro debba essere immaginato per essere interpretato e realizzato e la mia impressione è che a Bologna il lavoro degli operatori professionali internazionali di questo settore sia un aiuto essenziale per i nostri bambini per immaginare e realizzare un mondo migliore. Ed è un lavoro premiato dal mercato. Il titolo che abbiamo dato a questa edizione 2016 della Bologna Children’s Book Fair è Fuel The Imagination. Tocchiamo con mano l‘immaginazione di chi si impegna per raccontare il mondo ai nostri ragazzi, per aiutarli a diventare uomini migliori. È l’immaginazione di una comunità multiculturale, che porta nella nostra città il valore della diversità e soprattutto dell’uguaglianza nella diversità. Il messaggio che esce dai padiglioni della Fiera del Libro per Ragazzi è che il confronto fra diverse culture è un momento essenziale di crescita, per un futuro in cui rispetto, istruzione, possibilità non siano solo buone intenzioni ma siano alla base di vite felici e consapevoli, in tutto il mondo. Mi piace pensare che le suggestioni che arrivano dal lavoro degli espositori della Fiera del Libro per Ragazzi e delle migliaia di operatori del settore raggiungano i bambini di tutto il mondo con il loro carico di emozioni, in un momento in cui, purtroppo, abbiamo piena coscienza che in molti angoli del nostro pianeta si stanno vivendo momenti di dolore. È ai giovani lettori più indifesi, a quelli che stanno vivendo le realtà più difficili – nelle nostre città o in Paesi lontani – che penso sia stato giusto dedicare questa edizione della Fiera del Libro per Ragazzi”.

Franco Boni, presidente di BolognaFiere

(8 aprile 2016)