moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Israele, un rifugio sicuro
per l’iraniana Amin

Schermata 2017-08-08 alle 13.46.45La blogger iraniana Neda Amin arriverà presto in Israele, Paese a cui ha chiesto asilo politico. A dichiararlo il viceministro degl Esteri Tzipi Hotoveli alla radio israeliana Reshet Bet, spiegando che l’arrivo di Amin da Istanbul, da dove la blogger scrive per conto del sito israeliano Times of Israel (nella versione in farsi), è stata rimandata per questioni personali della donna che è in costante contatto con il consolato israeliano.
Diversi giornalisti e alcune organizzazioni israeliani si sono mobilitati negli scorsi giorni per chiedere che fosse accolta la richiesti di asilo per Amin, che proprio per il suo lavoro per il Times of Israel rischiava il rimpatrio forzato dalla Turchia in Iran, paese che aveva lasciato nel 2014. Nel 2015 le Nazioni Unite le hanno riconosciuto lo status di rifugiata.
“Si tratta di una giornalista la cui vita è in pericolo reale – ha dichiarato il ministro degli Interni Arye Deri, intervenendo sulla questione della domanda di asilo arrivata dalla Amin – Viste le chiare circostanze umanitarie ho autorizzato il suo ingresso (in Israele) senza ritardo”. Nelle scorse ore erano circolate voci circa un presunto arresto della blogger proprio mentre stava per partire dall’aeroporto di Istanbul destinazione Ben Gurion, Tel Aviv. Voci sconfessate dal direttore del Times of Israel David Horovitz che sui social network ha spiegato che la notizia “non è vera”.

(8 agosto 2017)