moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

“Difenderemo la coesistenza”

“Sono scioccato e profondamente triste per il terribile attacco terroristico nella zona industriale di Barkan. I nostri cuori sono con le famiglie di chi è stato ucciso e preghiamo per la pace ferita. Non è stato solo un attacco a persone innocenti che vivevano la loro vita quotidiana, ma è stato anche un attacco alla possibilità per israeliani e palestinesi di coesistere pacificamente”. Così il Presidente d’Israele Reuven Rivlin commentando l’attentato terroristico in cui sono stati uccisi due israeliani, Kim Levengrond Yehezkel, 28 anni, e Ziv Hajbi, 35. “Voglio assicurarti che non ti dimenticherò mai. Crescerò il nostro Kai proprio come volevi tu, e rimarrai sempre la mia migliore amica”, le parole di Guy, marito di Kim, durante il funerale a cui hanno partecipato centinaia di persone. “Mi dispiace di non essere stato lì con te. Purtroppo non sono riuscito ad arrivare in tempo. Ti prometto che Guy e Kai avranno tutto ciò di cui hanno bisogno. Ti prometto che mi prenderò cura di loro come mi sono occupato di te. Puoi riposare in pace”, il dolore espresso dal padre di Kim durante il suo elogio funebre. Intanto, le autorità israeliane continuano la caccia al terrorista palestinese che ha ucciso Kim e Ziv, irrompendo armato negli uffici della fabbrica Alon, della zona industriale di Barkan. Nell’attentato è rimasta ferita anche Sarah Vettori, dipendente di 54 anni della Alon, che ha voluto ricordare le due vittime. “Kim, una giovane madre, veniva ogni mattina in fabbrica con un sorriso, e mi mostrava le foto di suo figlio…. Era una donna straordinaria”. “Ziv, padre di tre figli che ho conosciuto quando li ha portati al lavoro durante le vacanze estive. Era un uomo affascinante… fa male in modo incredibile”. “Ovviamente, – ha aggiunto Vettori – tornerò a lavorare come al solito, non credo che tutti siano cattivi è solo la natura della situazione che esiste nel nostro paese. Non credo che scuoterà la coesistenza che abbiamo qui. Lavoreremo tutti insieme e tutto andrà bene. Questo è quello che spero”.

Tradotto con www.DeepL.com/Translator