moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Livorno – Il futuro di Israele

IMG_0575Eventi, valori, azioni, paure, sofferenze e speranze. Nella prospettiva di una pace possibile. È il contesto in cui si muovono Claudia Damari e Dan Soen, autori del libro “Costruire la società. Israele tra passato e futuro” (ed. Pisa University Press) presentato ieri al Museo Civico Fattori.
L’evento, organizzato da Comune di Livorno, Comunità ebraica locale e dipartimento Educazione e Cultura dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, ha avuto come protagonisti l’autrice, il giornalista Graziano Motta e la coordinatrice del Dec Ilana Bahbout. In apertura di incontro le riflessioni del presidente della Comunità ebraica livornese Vittorio Mosseri e del rabbino capo Yair Didi.
Il volume, ha spiegato Damari, è stato concepito come un primo viaggio esplorativo attraverso le infrastrutture della vita quotidiana in Israele. “E come tutti i viaggi di esplorazione e di scoperta – le sue parole – spetta al lettore valutare se intraprendere tale cammino oppure optare per strade più brevi, e per così dire, meno impervie”.
Motta ha sottolineato come il merito degli autori risieda certamente nell’attualità e nella vastità dell’indagine ma soprattutto nell’impostazione scientifica e nello sviluppo metodologico che è stato seguito. Connotazioni queste che, ha spiegato, ne fanno un’opera unica “e non potranno non essere di riferimento per coloro che si cimenteranno in futuro ad esplorare il medesimo campo”.

(16 febbraio 2015)