FRANCIA – Presidente Crif contro estremismi ma Glucksmann sceglie il “Fronte popolare”

Mentre a Parigi e dintorni la campagna elettorale si infiamma, su due degli schieramenti in campo arriva il giudizio tranchant di Yonathan Arfi, il presidente del Consiglio rappresentativo degli ebrei di Francia (Crif). «L’antisemitismo non è una questione abbastanza importante per rinunciare a un’alleanza elettorale e a qualche seggio», ha denunciato su Twitter il numero uno del Crif a proposito del nuovo Fronte popolare nato a sinistra sulla spinta di Jean-Luc Mélenchon, spesso al centro dell'attenzione in questi mesi per quella che, parlando con Pagine Ebraiche, il sociologo Shmuel Trigano ha definito una linea politica «filo-islamica e oggettivamente antisemita». Arfi ha anche ironizzato sulla scelta del nome: «Questo non è il Fronte popolare, ma il NUPES bis». Un'allusione alla vecchia coalizione della sinistra, la Nouvelle Union populaire écologique et sociale, la NUPES appunto, creata alcuni anni fa in sostegno a Mélenchon.

REGNO UNITO – Sunak: Il BDS fuori dagli enti pubblici

Il manifesto elettorale 2024 dei conservatori britannici – un documento di ben 77 pagine presentato dal premier Rishi Sunak negli scorsi giorni – include l’impegno a riprendere la proposta di legge che vieta agli enti pubblici di imporre campagne di …

SHIRIM – «Aprile» (Carlo Michelstaedter)

Il brivido invernale e il dubbio cielo/e i nembi oscuri, che al novello amore/han fatto schermo della terra antica, /dispersi a un tratto, al sol ride la terra/che d’erbe e fiori ancor s’è ricoperta,/se pur il ciel di nubi ancora

OLIMPIADI – Adam Maraana, nuotatore arabo-ebreo, in vasca a Parigi

Figlio di un pescatore di Yaffa, Rifaat “Jimmy” Turk è stato il primo calciatore arabo a giocare nella nazionale israeliana di calcio e l'ultimo cittadino arabo a rappresentare Israele alle Olimpiadi. Correva l'anno 1976 e i Giochi erano quelli di Montreal, successivi a quelli di Monaco di Baviera insanguinati dal terrorismo palestinese. Quasi mezzo secolo dopo nella Parigi blindata a cinque cerchi che si appresta a ospitare la 33esima edizione della manifestazione sportiva tra molte preoccupazioni legate alla sicurezza ci sarà tra gli altri Adam Maraana, nuotatore di talento ventenne che appena pochi giorni fa è andato sotto la soglia dei 53 secondi e 74 centesimi posta come limite per qualificarsi alla gara dei cento metri a stile libero.

ANTISEMITISMO – Monteleone (Le Iene): Per Israele battaglia impari online

Criticare Israele utilizzando parole come “genocidio”, “sterminio” e “nazismo” non è «un esercizio innocente». E chi oggi utilizza quelle parole «si colloca di diritto nella lunga storia dell’antisemitismo». Partendo da questa premessa, vari relatori hanno animato un incontro su “Israele …

ISRAELE – La scomparsa di Matilde Cohen Sarano, custode del ladino

Conosciuto anche come judezmo o giudesmo, il ladino è l'antica lingua degli ebrei sefarditi, sopravvissuta all'espulsione forzata dalle penisola iberica di fine Quattrocento e alla successiva dispersione nell'area del Mediterraneo. Secondo stime recenti, lo parlerebbero oggi tra le 60mila e le 200mila persone in tutto il mondo. Un patrimonio non solo linguistico appassionatamente difeso e promosso dalla scrittrice italo-israeliana Matilde Cohen Sarano.

I nostri siti