moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Sicurezza e razzismo: “Accostamenti azzardati”

“L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane considera norma etica universale irrinunciabile per tutti gli Stati il rispetto dei diritti fondamentali delle persone anche nel legittimo esercizio della tutela delle proprie frontiere”. Lo ha dichiarato il Presidente dell’UCEI Renzo Gattegna.
“L’Italia, ha aggiunto Gattegna, aderendo ai trattati internazionali e ratificando le norme dell’Unione europea si è impegnata a regolamentare il flusso di coloro che desiderano immigrare e a rispettare la condizione di coloro ai quali deve essere riconosciuto il diritto di asilo”.
“L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, ha concluso il Presidente Ucei, rifiuta inoltre qualsiasi forma di comparazione tra le norme attualmente in discussione e quelle che furono alla base del tentativo nazifascista di sterminio dell’intero popolo ebraico. L’accostamento fra eventi e periodi storici diversi non giova a fare chiarezza, né dal punto di vista giuridico, né dal punto di vista morale”.