moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…Iran

Vorrei ancora tornare sulle vicende iraniane. Mentre i commentatori parlano dell’agonia del regime, continua la repressione. Dobbiamo considerarla il prezzo normale da pagare? Noi che viviamo tranquilli nelle nostre case, possiamo almeno dedicare un pensiero all’avvocatessa sequestrata venerdì a Teheran, Shadi Sadr, 35 anni un bel viso sorridente e pulito? O agli obitori affollati di cadaveri di cui ci parla su Repubblica di ieri Bijan Zarmandili, dove i famigliari si recano a recuperare i corpi dei loro ragazzi? Sarà un’agonia, lo speriamo, ma speriamo anche, e cerchiamo di far sì, che sia breve.