moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Aharon…

Aharon, quando incontra suo fratello Moshe dopo l’episodio del roveto ardente, è “felice in cuor suo”: non mostra all’esterno il suo sentimento. Spesso l’eccesso di contentezza per il successo altrui è espressione di invidia: Aharon, che invidioso non è pur avendone eventuale ragione (vede la leadership consegnata al suo fratello minore), dimostra così la sua convinta assunzione di una funzione di secondo piano.

Benedetto Carucci Viterbi, rabbino