moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Pier Luigi Campagnano: “Aberrante la candidatura di chi fa gli auguri a Hitler”

“Vergognoso, ignobile. Sono sgomento. Siamo tornati all’idea delle leggi razziali”. Non usa mezzi termini il presidente della Comunità ebraica di Napoli, Pier Luigi Campagnano, intervenuto a KlausCondicio – il talk show televisivo di Klaus Davi in onda su YouTube – a proposito della candidatura in una delle municipalità di Napoli, nella lista “Liberi con Lettieri”, di Enzo Tarantino, recentemente finito sotto i riflettori delle cronache per gli auguri di buon compleanno ad Adolf Hitler sul suo profilo Facebook. Secondo Campagnano “Settant’anni dopo stiamo tornando all’atmosfera degli anni `30, al clima del Terzo Reich. Questa candidatura si può commentare in un solo modo: un’aberrazione”. Di qui l’appello agli ebrei napoletani: “Invito a non votare i neonazisti candidati nelle liste. Trovo anche sbagliato candidare inquisiti, ma qui sta alla scelta dei partiti, verso i quali ribadisco la totale imparzialità della comunità ebraica. Detto questo, a mio avviso si dovrebbe avere il buon senso di non candidare persone in attesa di giudizio”. Campagnano ringrazia “la Polizia di Stato e la Digos per il lavoro costante di tutela e monitoraggio. Le forze dell’ordine svolgono benissimo i propri compiti ed è veramente tragico constatare che poi qualcuno candidi certe persone legittimandole. Certa gente andrebbe semplicemente cacciata dalle liste”. E conclude: “Qui c’é in ballo la violazione della Costituzione e la ricostituzione del Partito Fascista che é fuori legge”.