moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Shalit è un uomo libero

Gilad Shalit è finalmente libero. La prima fase dell’accordo per lo scambio di prigionieri tra Israele e Hamas si è conclusa e il giovane soldato di Tsahal, detenuto per quasi cinque anni e mezzo nella Striscia di Gaza, è stato consegnato alle autorità egiziane in attesa di essere trasferito in Israele. I genitori, Noam e Aviva Shalit, hanno lasciato la casa di famiglia di Mitzpe Hila, in alta Galilea, e sono arrivati alla base militare di Tel Nof dove hanno incontrato il premier israeliano Benjamin Netanyahu. Proprio a Tel Nof, nel centro del pease, è previsto l’incontro della famiglia Shalit con il figlio.