moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…stampa

A proposito delle polemiche che corrono nella stampa ebraica, un mio amico, con spirito forse un po’ macabro, ma salace, mi ha detto una cosa che riporto. E’ incredibile quanto fosse alto il livello dello scontro culturale, politico, caratteriale, perfino esistenziale, a Varsavia, dentro il perimetro del ghetto all’inizio della primavera 1943: molti periodici, un numero non indifferente di quotidiani, continue riunioni politiche di gruppi in reciproco conflitto, ciascun gruppo col suo periodico, che ognuno voleva per sé e guai a scrivere su quello dell’altro, comunque guai a provare di intraprendere pratiche di confronto. Si sarebbe potuto pensare a un mondo vivo, a un domani carico di vitalità e soprattutto dotato di un radioso futuro, se non fosse stato per quel particolare del treno fuori dal cancello.

David Bidussa, storico sociale delle idee

(17 marzo 2013)