moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Israel University Day – Progetti di futuro in campo

israel university dayLauree, master, progetti di formazione, un denominatore comune: l’eccellenza targata Israele. Torna l’Israel University Day quest’anno in quattro diverse città d’Italia. Dopo l’apertura a Milano infatti, l’evento si sposterà stasera a Torino, poi a Roma domani e a Firenze martedì 25, promosso dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane insieme a Masa, organizzazione pubblica israeliana che offre ai giovani borse di studio per trascorrere un periodo nello Stato ebraico, con la collaborazione di Scuola ebraica di Roma, di Milano, Comunità ebraica di Torino e di Firenze.
Analoga la formula della giornata nelle varie città: alla presentazione dei più prestigiosi atenei israeliani (Università ebraica di Gerusalemme, Idc di Herzliyah, Università di Ben Gurion nel Negev, Università di Haifa, Bar Ilan, Tel Aviv University e Technion) e dei programmi di formazione, segue una sessione dedicata ai colloqui personalizzati dei ragazzi con i responsabili per rivolgere loro ogni tipo di domande.
“Siamo molto soddisfatti di vedere il successo che riscuote l’Israel University Day, che è ormai diventato un appuntamento fisso – ha spiegato Raffaele Turiel Consigliere UCEI con delega alle Scuole – Un dato che ci rivela come stiamo lavorando nella direzione giusta, insieme a quello, davvero sorprendente, del numero delle iscrizioni che abbiamo registrato per lo psicometrico in lingua italiana, oltre 270”.
E sull’importanza di preparare i ragazzi per affacciarsi a una vita e a una carriera sempre più internazionale ha posto l’accento l’assessore alla Scuola della Comunità di Milano Davide Hazan. Presente in sala tra gli altri il presidente della Comunità Walker Meghnagi e il Consigliere UCEI Claudia De Benedetti, che fu tra i promotori dell’istituzione dell’Israel University Day.
Tra i programmi presentati nel corso della giornata anche il viaggio in Israele organizzato da Taglit Italia, che quest’anno si avvale del contributo del Keren Hayesod.

(23 febbraio 2014)