moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

breaking+++08.00 21-01-15 COPENAGHEN – Nella notte un uomo ha aperto il fuoco nei pressi della sinagoga Krystalgalde, uccidendo un civile e ferendo due poliziotti. La vittima, un giovane ebreo, stava prestando servizio di sicurezza volontario davanti alla sinagoga, al cui interno si stava celebrando un Bar mitzvah, riferiscono dalla Comunità ebraica danese. Non è chiaro se quest’ultimo episodio sia legato all’attacco, avvenuto sabato pomeriggio, durante il convegno sulla libertà di espressione dove una persona è stata uccisa e tre agenti sono stati feriti. “Siamo alla ricerca di due autori,”, ha detto il portavoce della polizia Allan Wadsworth-Hansen ai giornalisti. Questa mattina la polizia di Copenaghen ha ucciso un uomo che aveva aperto il fuoco contro alcuni agenti. Si sta indagando se si tratti dell’attentatore responsabile di almeno uno dei due attacchi avvenuti nella capitale danese.

+++18.30 11-02-15 “L’approvazione del disegno di legge sul reato di negazionismo ad amplissima maggioranza, quasi all’unanimità, conferma l’intenzione, da parte delle Istituzioni repubblicane, di compiere un ulteriore e decisivo passo nel contrasto a tutte le forme di offesa alle vittime e di negazione di quella terribile pagina della nostra storia che è stata la Shoah”.
È quanto scrive il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una lettera inviata oggi al Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna, subito dopo il via libera dell’Aula al ddl n. 54, “Modifica all’articolo 3 della legge 13 ottobre 1975, n. 654, in materia di contrasto e repressione dei crimini di genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra, come definiti dagli articoli 6, 7 e 8 dello statuto della Corte penale internazionale”.

17.00 03-02-15 NIZZA – Si chiama Moussa Coulibaly ed ha 31 anni l’uomo, originario della Val-de-Marne, che ha aggredito questo pomeriggio tre militari francesi di guardia davanti a un palazzo di Nizza che ospita diverse istituzioni ebraiche. Uno dei militari è stato ferito al braccio, uno al viso, il terzo più leggermente al mento.
L’aggressore è stato fermato ed è ora sottoposto ad interrogatorio. Si indaga anche se vi sia una connessione con Amedy Coulibaly, l’autore della strage al supermercato casher di Parigi.
“Auguro ai militari un pronto recupero”. Questo il messaggio del Gran rabbino di Francia rav Haim Korsia, che a pochi minuti dall’aggressione al centro ebraico di Nizza ha sottolineato l’importanza della presenza dell’esercito di fronte ai luoghi comunitari e la consistenza della minaccia antisemita. “Come ha detto il presidente Hollande – ha sottolineato il rav – i militari rischiano la loro vita per salvare la nostra”.

+++MEDIO ORIENTE – L’esercito israeliano ha confermato la morte di due soldati dopo l’attacco di stamattina, rivendicato da Hezbollah, nella zona di Har Dov al confine con il Libano

+++12.00 28-01-15 ISRAELE – Un veicolo dell’esercito israeliano è stato colpito questa mattina nella zona di Har Dov, lungo il confine con il Libano, da un missile anticarro. I media israeliani parlano di quattro soldati di Tsahal rimasti feriti, di cui uno grave. L’attacco è stato rivendicato dal movimento terroristico di Hezbollah, responsabile ieri del lancio di due razzi, da postazioni siriane, contro il territorio israeliano del Golan. In risposta all’aggressione, Israele ha colpito nella notte alcune posizioni militari in Siria di Hezbollah e delle forze governative di Assad.

+++07.45 21-01-15 TEL AVIV – Almeno nove feriti, di cui due in gravi condizioni, in quella che si sospetta essere una nuova azione terroristica ai danni della popolazione civile israeliana.
L’attentatore, un cittadino palestinese di Tulkarem, è salito sul bus linea 40 e si è scagliato contro la folla brandendo un coltello.
Catturato dalla polizia, è sottoposto a interrogatorio.

20.00 20-01-15 FRANCIA Lassana Bathily, l’eroe musulmano del supermercato casher di Parigi, è ufficialmente un cittadino francese. “Benvenuto in Francia”, gli ha detto il premier Manuel Valls consegnandoli pochi minuti fa il passaporto transalpino.

+++16.15 20-01-15 ROMA – Si è concluso con sei condanne e una assoluzione il processo di primo grado a carico di alcuni esponenti del gruppo neofascista Militia accusati di associazione per delinquere, violazione della legge Mancino e apologia del fascismo. Ai condannati (Maurizio Boccacci, Stefano Schiavulli, Massimiliano De Simone, Daniele Gambetti, Giovanni Riccotta Barbati Valerio Moda) sono state comminate pene che vanno da un anno e mezzo a quattro mesi di reclusione. Gli imputati dovranno inoltre risarcire con una provvisionale di 7mila euro la Comunità ebraica romana e con 10mila il ministero degli Interni.

+++11.05 19-01-15 ARGENTINA – Trovato senza vita nel proprio appartamento Alberto Nisman, il pubblico ministero che aveva accusato il presidente Cristina Fernández de Kirchner di aver insabbiato le indagini sull’attentato del 1994 al Centro Ebraico di Buenos Aires nel quale ci furono 85 vittime. Il presidente avrebbe infatti nascosto il probabile coinvolgimento dell’Iran nella dinamica dell’attacco. Nisman avrebbe dovuto spiegare oggi al Parlamento le sue scoperte a supporto dell’accusa.

+++12.10 GERUSALEMME – “Cari Yoav, Yohan, Philippe e Francois-Michel non volevamo ricevervi in questa situazione in Israele. Non volevamo vedervi arrivare così in questa terra, la vostra casa. Vi volevamo vivi”. Così si è espresso il presidente dello Stato d’Israele Reuven Rivlin durante i funerali delle quattro vittime dell’attentato al supermercato casher di Parigi.

+++8.20 13-1-15 GERUSALEMME – Verranno celebrati oggi a mezzogiorno (ora locale), i funerali delle quattro vittime dell’attentato al supermercato di prodotti casher di Parigi. Prevista la partecipazione del premier israeliano Benjamin Netanyahu, del presidente Reuven Rivlin, del leader dell’opposizione Isaac Herzog e del ministro dell’Ambiente francese Ségolène Royal

+++18.30 11-01-15 PARIGI – Alle 19.00 il presidente francese Francois Hollande, assieme al ministro degli Interni Bernard Cazeneuve, si recherà alla Grande Sinagoga di rue de la Victoire per rendere omaggio alle vittime degli attentati. Con lui, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e i rappresentanti dell’ebraismo francese. La cerimonia sarà uno degli ultimi momenti della grande manifestazione (secondo i media francesi quasi due milioni di persone) in corso a Parigi per reagire ai massacri dei terroristi islamici contro cittadini ebrei inermi e giornalisti.

+++16.15 11-01-15 “Amicizia e solidarietà verso la Francia, verso le famiglie delle vittime, verso i nostri fratelli ebrei colpiti così duramente e verso chi fa il giornalista. I terroristi “hanno scelto di colpire un mestiere garanzia di libertà e di democrazia”. È quanto affermato dal primo ministro italiano Matteo Renzi in occasione della grande manifestazione repubblicana di Parigi.

+++20.00 10-01-15 FRANCIA – Veglie e manifestazioni di solidarietà si stanno svolgendo in Francia e in tutto il mondo dopo l’assalto terristico avvenuto ieri a Parigi che ha causato la morte di quattro persone all’interno di un supermercato di cibo casher.Una folla si è raccolta al termine dello Shabbat davanti al supermercato Hypercacher, per ricordare le quattro vittime della strage di ieri pomeriggio. Arrivati sul posto il primo ministro Manuel Valls e il sindaco di Parigi Anna Hidalgo. Nelle stesse ore una veglia di solidarietà si sta tenendo a Tel Aviv. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato pubblicamente: “Mi rivolgo a tutti gli ebrei di Francia, a tutti gli ebrei d’Europa, sappiate che Israele non è solo il posto verso il quale vi volgete per pregare, Israele è la vostra casa”.

+++11.40 9-01-15 FRANCIA – I redattori superstiti del giornale satirico Charlie Hebdo, oggetto del massacro del 7 gennaio, hanno ripreso questa mattina il lavoro facendo il loro ingresso all’interno degli uffici della redazione del quotidiano parigino Libération dove saranno ospitati. Ad accoglierli il saluto del direttore di Libération Laurent Joffrin: “Diamo il benvenuto ai nostri cugini. Accogliamo con delicatezza e attenzione il team decimato di Charlie, che proseguirà la sua missione”.

+++21.00 PARIGI –
“Abbiamo una missione, garantire un futuro a Charlie Hebdo”. Lo ha affermato il ministro della Cultura francese Fleur Pellerin confermando la tiratura straordinaria del nuovo numero di Charlie Hebdo, in edicola già a partire dalla prossima settimana. A sostegno della testata tutti i grandi media d’Oltralpe a partire dai gruppi Canal + e Le Monde. La redazione sarà ospitata dal quotidiano Liberation.

8-1-2015 PARIGI – Una tiratura straordinaria di un milione di copie per il prossimo numero del settimanale satirico francese Charlie Hebdo, la cui redazione è stata decimata ieri da un brutale assalto terroristico. Lo ha annunciato un rappresentante della testata confermando che le rotative torneranno in funzione in tempo per garantire l’uscita in edicola il prossimo mercoledì, 14 gennaio.

+++11.30 PARIGI – È morta in seguito alle ferite riportate la poliziotta colpita questa mattina al sud di Parigi, a Montrouge, da un uomo protetto da giubbotto antiproiettile e armato di fucile d’assalto. L’uomo – di cui si ignorano ancora le generalità – è tutt’ora in fuga.

13.00 07-01-15 PARIGI – Continua a salire il numero delle vittime in seguito all’attacco terroristico alla redazione parigina di Charlie Hebdo. Al momento si contano 11 morti, mentre i feriti sono cinque.
Un’ora fa l’ultimo “cinguettio” dal profilo Twitter di Charlie Hebdo con una vignetta satirica raffigurante lo sceicco Al Baghdadi, il pazzo sanguinario alla guida dell’Isis. Già tre anni fa la redazione venne fortemente danneggiata dal lancio di una bomba molotov da parte di integralisti islamici e dall’incendio generato dall’esplosione.

+++20.00 06-01-15 FERRARA – Eletto il nuovo Consiglio della Comunità ebraica di Ferrara. Nell’organico, votato oggi dagli iscritti, il consigliere UCEI Eileen Cartoon, Fortunato Arbib e Andrea Pesaro. Significativa la percentuale di aventi diritto recatisi all’urna: oltre il 60 per cento del totale.
Nei prossimi giorni i consiglieri si riuniranno per definire i vari incarichi oltre al nome del nuovo presidente.

18.00 06-01-15 ISRAELE – Tre ergastoli, uno per ciascuna delle vittime di quell’orrendo crimine. È la pena comminata dalla giustizia israeliana a Hussam Kawasme, 40 anni, la mente dietro l’assassinio di Eyal, Gilad e Naftali, i tre studenti di yeshiva barbaramente uccisi in estate nel Gush Etzion.

+++09.00 01-01-15 ISRAELE – Come ampiamente previsto dagli addetti ai lavori, il primo ministro Benjamin Netanyahu si conferma alla guida del Likud al termine delle primarie di partito svoltesi nelle scorse ore in Israele. A Netanyahu sono andate circa l’ottanta per cento delle preferenze contro il venti per cento ottenuto dal suo sfidante Danny Danon.

06.00 31-12-14 DIPLOMAZIA – Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha rigettato la risoluzione palestinese in cui si chiedeva il conseguimento della pace con Israele entro un anno e la “fine dell’occupazione israeliana dei territori palestinesi entro il 31 dicembre 2017”. La risoluzione non ha ottenuto la maggioranza richiesta di nove voti favorevoli all’interno del Consiglio per poter essere approvata: otto i si’, Cina, Francia, Russia, Argentina, Cile, Ciad, Giordania e Lussemburgo. Due i voti contrari, Stati Uniti e Australia. Mentre cinque le astensioni, Gran Bretagna, Lituania, Nigeria, Corea e Rwanda. “Invece di dar voce alle aspirazioni di entrambe le parti, questo testo ne prende in considerazione solo una”, ha dichiarato l’ambasciatore Usa presso le Nazioni Unite Samantha Power nello spiegare il motivo della bocciatura della risoluzione da parte di Washington.

20.30 29-12-14 ISRAELE – Il leader del movimento religioso Shas, Aryeh Deri, ha rassegnato questa sera le dimissioni dalla guida del partito. La decisione arriva a poche ore dalla diffusione di materiale video in cui il fondatore e guida spirituale di Shas, il rabbino Ovadia Yosef (1920-2013), definisce Deri un “ladro”.

19.30 29-12-14 MEDIO ORIENTE – Un giovane palestinese è rimasto ucciso nel pomeriggio nei pressi dell’insediamento di Tapuach, in Cisgiordania, mentre era intento a terrorizzare i civili rendendosi protagonista – in gruppo – di un fitto lancio di pietre contro autovetture e persone. Le forze di sicurezza israeliane hanno più volte intimato lo stop e, prima dello scontro diretto, sparato alcuni colpi in aria di avvertimento.

09.30 26-12-14 GERUSALEMME – Due agenti di polizia israeliani sono stati aggrediti da un uomo armato di coltello questa mattina nella Città Vecchia. L’aggressore ha ferito al collo uno dei due agenti mentre l’altro è stato colpito alla mano. Le ferite riportate sono leggere e i due agenti sono stati ricoverati in buone condizioni allo Shaare Zedek Medical Center. L’attentatore, invece, è riuscito a scappare e le forze di polizia stanno conducendo delle ricerche nell’area per assicurarlo alla giustizia. Nel tardo pomeriggio di ieri una bambina israeliana di 11 anni era rimasta ferita da una bomba molotov mentre si trovava in macchina con il padre a Maleeh Shomron, nella zona di Gush Etzion. La piccola ha riportato ustioni di terzo grado ed è in condizioni critiche. La polizia israeliana sta al momento indagando per catturare il colpevole.

+++13.30 23-12-14 ISRAELE – Un soldato israeliano è rimasto gravemente ferito in un attacco di miliziani palestinesi a sud del confine con la Striscia di Gaza. Questa mattina, infatti, dei cecchini hanno aperto il fuoco da Gaza contro una pattuglia dell’esercito israeliano nella zona di Kisufim. Ad essere colpito al petto, un soldato del battaglione di ricognizione beduino, ricoverato d’urgenza in ospedale. Immediata la risposta di Tsahal contro i miliziani palestinesi con un duro conflitto a fuoco e con l’intervento dell’artiglieria e dell’aviazione israeliana. Negli scontri è stato ucciso Tayassir Smeiri, membro delle Brigate Al-Qassam, braccio armato del movimento di Hamas. “Quella da parte di Hamas è un’aggressione oltraggiosa. L’esercito israeliano continuerà a proteggere l’area di confine”, ha dichiarato il portavoce dell’IDF Peter Lerner.

+++17.00 AUSTRALIA – Negli stessi minuti del blitz delle forze di sicurezza alla caffetteria presa di mira dal terrorismo islamico si è diffusa la notizia della condanna comminata a un giovane di Sidney che, negli scorsi mesi, si è reso protagonista di alcuni episodi di antisemitismo assieme a una gang di coetanei. Il ragazzo, ancora minorenne, parteciperà a un corso di recupero dedicato al tema della tolleranza che, sotto l’egida della locale comunità ebraica, lo porterà a presenziare a una cena dello Shabbat, a visitare il museo ebraico e a leggere due capolavori letterari dedicati al tema della Shoah: Se questo è un uomo di Primo Levi e La notte di Elie Wiesel.

+++10.00 15-12-14 TRIESTE – Un nuovo Consiglio per la Comunità ebraica di Trieste. Ad essere eletti, in ordine di preferenze, il presidente uscente Alessandro Salonichio e a seguire Ariel Camerini, Nathan Israel, Mauro Tabor, Davide Belleli, Livio Vasieri e Alessandro Treves. Nei prossimi giorni la prima riunione del nuovo esecutivo per definire chi sarà il presidente e le diverse attribuzioni.
Le operazioni di voto si sono protratte per tutta la giornata di ieri. A recarsi alle urne il 56,6% degli aventi diritto.

+++7.00 15-12-14 ISRAELE – Mercoledì i rappresentanti dell’Autorità nazionale palestinese presenteranno all’Onu una risoluzione in cui chiedono il ritiro israeliano dalla Cisgiordania e da Gerusalemme Est entro novembre 2016. Al Consiglio di Sicurezza dell’Onu viene invece chiesto di riconoscere lo Stato di Palestina con i confini del 1967. Israele auspica che gli Stati Uniti blocchino la risoluzione, apponendo il proprio veto ma fonti di Washington fanno sapere che è troppo presto per dire cosa deciderà la Casa Bianca. Il premier Benjamin Netanyahu, intanto, oggi è a Roma per incontrare il Segretario di Stato Usa John Kerry e il primo ministro italiano Matteo Renzi. “Dirò a Kerry e a Renzi – ha affermato il premier nella riunione di governo a Gerusalemme – che Israele respinge i tentativi di assalti diplomatici, attraverso decisioni dell’Onu, per costringerci ad un ritiro entro i confini del 1967 in due anni”.

+++16.30 14-12-14 UCEI – REINTEGRO CONSIGLIERI DIMISSIONARI, IL CONFRONTO DEVE CONTINUARE – La mediazione avviata dal Presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche Italiane Renzo Gattegna nei confronti della realtà ebraica romana deve proseguire fino all’identificazione di una soluzione adeguata per la sostituzione delle posizioni lasciate vacanti da parte di alcuni Consiglieri dimissionari.
Il Consiglio ha accolto a larga maggioranza questa proposta, ribadendo la propria piena legittimità e confermando il mandato alla presidenza al fine di completare la composizione della massima assise dell’ebraismo italiano. Tale decisione è stata adottata anche tenendo conto della specifica identità dei membri eletti che avevano deciso negli scorsi mesi di abbandonare l’incarico. Altre ipotesi, che puntavano al reintegro immediato delle posizioni rimaste vacanti senza più attendere gli esiti di una trattativa rivelatasi estremamente complessa e delicata anche per il clima elettorale che pervade la realtà ebraica romana alla vigilia del voto di rinnovo del Consiglio comunitario, sono state per il momento accantonate.

16.00 14-12-14 IL CONSIGLIERE GUIDO OSIMO INTEGRA LA GIUNTA UCEI – Milanese, 53 anni, docente di matematica generale e matematica applicata all’Università Bocconi, il Consigliere Guido Osimo è nuovo componente della Giunta dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. A decretarlo il Consiglio dell’Unione attualmente riunito a Roma che ha deciso di integrare l’organo di governo della massima istituzione dell’ebraismo italiano a fronte delle dimissioni del Consigliere Raffaele Turiel, che ha lasciato l’incarico di giunta per motivi personali.

+++13.35 10-12-14 ISRAELE – Attentato nella West Bank: un palestinese ha tirato dell’acido colpendo un uomo e quattro ragazze, tutti membri della stessa famiglia residente a Gerusalemme. Il terrorista è stato poi bloccato da un civile che gli ha sparato alla gamba. I soccorsi sono arrivati sulla scena, tre delle bambine colpite hanno tra gli otto e i dieci anni

+++08.35 10-12-14 GRECIA – Colpi d’arma da fuoco sono stati esplosi vicino all’ambasciata di Israele ad Atene. Nessun ferito né danno a edifici. Gli aggressori, quattro persone, si sono avvicinati all’ambasciata alle 3.20 di questa mattina a bordo di due motociclette e hanno esploso dei colpi di kalashnikov in direzione dell’edificio della diplomazia israeliana. L’attacco arriva a due giorni di distanza dalla morte nella West Bank di un ministro palestinese. In passato in Grecia ci sono state violente manifestazioni contro la politica israeliana e in supporto dei palestinesi. Non è la prima volta che si registrano attacchi contro ambasciate nella Capitale greca: nel 2007 il bersaglio era stata la residenza diplomatica americana, nel 2013 quella tedesca.

+++14.00 10-12-14 ROMA – Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il segretario di Stato Usa John Kerry si incontreranno lunedì prossimo nella Capitale per parlare dello stallo dei colloqui di pace con i palestinesi. Sul tavolo, inoltre, la questione del voto del Consiglio di Sicurezza dell’Onu sulla risoluzione che prevede la sovranità palestinese entro due anni.

+++12.40 10-12-14 CISGIORDANIA – Un ministro dell’Autorità palestinese è morto dopo uno scontro con soldati israeliani nella West Bank. Secondo fonti palestinesi, Ziad Abu Ein, incaricato dell’Anp per le questioni legate agli insediamenti israeliani, è stato colpito al petto da un soldato nel corso di una protesta palestinese nel villaggio di Turmus Ayya, vicino a Ramallah. Fonti dell’esercito israeliano affermano che Abu Ein è morto per un attacco di cuore dopo essere stato colpito e aver inalato del gas lacrimogeno. Nelle immagini diffuse da una televisione araba, si vede il ministro accasciarsi per un malore. “Prenderemo le decisioni necessarie dopo aver compreso dall’inchiesta in corso quali sono state le circostanze della sua morte”, ha dichiarato il presidente dell’Anp Mahmoud Abbas, definendo la morte di Abu Ein “barbara”. Il ministro degli Esteri palestinese Riyad Al-Maliki ha invece minacciato “Israele pagherà per questo omicidio”.

+++07.40 10-12-14 IRLANDA – Il governo di Dublino verso il riconoscimento dello Stato palestinese. L’esecutivo irlandese ha infatti fatto sapere che non si opporrà alla mozione presentata dall’opposizione in cui si chiede al parlamento di riconoscere formalmente lo Stato di Palestina “entro i confini del 1967 e con Gerusalemme Est come Capitale”.

+++07.00 09-12-14 ISRAELE – 93 voti a favore e nessuno contrario: questo il responso della Knesset, il parlamento israeliano, che nella notte ha votato per lo scioglimento della legislatura e confermato per il 17 marzo 2015 la data delle elezioni anticipate.

+++17.30 07-12-14 SIRIA – “Il nemico israeliano ha attaccato la Siria colpendo due aree nella provincia di Damasco, una nei pressi dell’aeroporto della capitale”. È l’annuncio dato in questi minuti dal canale televisivo siriano espressione del movimento terroristico Hezbollah.

+++17.00 07-12-14 ISRAELE – Gli scrittori Amos Oz, David Grossman e A.B. Yehoshua ma anche uomini di spettacolo, artisti e scienziati (tra cui il Premio Nobel Daniel Kahneman) tra gli ottocento firmatari israeliani di un appello, inviato oggi al Parlamento belga, per un celere riconoscimento dello Stato palestinese da parte dello stesso.

+++16.55 03-12-14 ISRAELE – Ferite due persone da un attentatore nel supermarket Rami Levy della zona industriale di Mishor Adumim a Gerusalemme Est. L’attentatore è stato bloccato da una guardia di sicurezza non in servizio che gli ha sparato alla gamba. Le vittime sono al momento fuori pericolo. Una delle due, secondo i testimoni, aveva provato a fermare l’aggressore. Il negozio, riporta il Times of Israel, è famoso per essere frequentato sia da clienti israeliani che palestinesi

+++10.35 03-12-14 ISRAELE – Elezioni fissate per il 17 marzo 2015. Data approvata dopo l’incontro dello speaker della Knesset Yuli Edelstein con i leader del Parlamento

+++18.15 02-12-14 ISRAELE – I ministri delle Finanze e della Giustizia Yair Lapid e Tzipi Lvni sono fuori dal governo israeliano. Lo ha deciso il primo ministro Benjamin Netanyahu, che, oltre a licenziare i due ministri centristi, ha anche invocato l’immediato scioglimento del parlamento per indire il prima possibile elezioni anticipate. La crisi di governo è dunque arrivata ad uno stadio irrimediabile. Netanyahu, leader del Likud, non ha gradito le critiche ricevute da Lapid e Livni, leader dei partiti Yesh Atid e Hatnua, nelle ultime settimane. “Non tollererò più nessuna opposizione all’interno del mio governo, non tollererò più che i ministri attacchino dall’interno del governo le sue politiche e il suo leader”.

FRANCIA – Il parlamento francese ha approvato una mozione per ottenere dal governo di Parigi il riconoscimento dello stato palestinese. Sono stati 339 i parlamentari a votare a favore della mozione mentre 151 sono stati i contrari. Come già accaduto in Gran Bretagna, la decisione francese non è vincolante ma indica comunque una crescente pressione dei paesi europei per il riconoscimento dello Stato di Palestina.

+++15.30 02-12-14 MEMORIA – È scomparso nella sua casa di Montreal, all’età di 86 anni, il testimone della Shoah Enzo Camerino. Tra i 16 sopravvissuti al rastrellamento nazista di Roma del 16 ottobre 1943, viveva da anni in Canada insieme alla sua famiglia. “L’Italia non ha mai chiesto scusa per le leggi razziali”, aveva ricordato Camerino, nello spiegare la scelta di non tornare a vivere in Italia. Non ancora 15enne fu deportato da Roma al campo di concentramento di Auschwitz assieme al fratello Luciano, la sorella Wanda, i genitori Giulia e Italo e lo zio Renato. Dopo la liberazione del campo, nel 1945, tornarono solo lui e Luciano. “Nel lager mio padre mi ha detto: non vivere, non ragionare mai in termini di odio verso nessuno. Una sfida che lancio a voi, nuove generazioni. Sono ottimista perché, malgrado tutto, vedo segnali importanti”, aveva dichiarato Camerino nel corso delle celebrazioni di quest’anno in memoria del rastrellamento del 16 ottobre.

+++07.30 02-12-14 ISRAELE – Scenari di crisi sempre più forti all’interno della squadra di governo tanto che oramai tutti i media israeliano parlano di voto anticipato tra il marzo e il maggio del 2015 (la scadenza naturale del mandato sarebbe novembre 2017). Ulteriori tensioni, fortissime, si sono registrate ieri a seguito di una violenta contrapposizione verbale tra il primo ministro Benjamin Netanyahu e il ministro delle Finanze Yair Lapid.

+++13.30 01-12-14 ISRAELE – “Ancora una volta provano ad ucciderci”, a dichiararlo il direttore regionale del Gush Etzion Council Davidi Pearl dopo l’attacco di una terrorista che, armata di coltello, ha ferito un civile israeliano. La vittima è stata medicata sul posto senza necessità di ricovero. L’attentatrice, individuata come Amal Taqatqa e proveniente da un villaggio nei pressi di Betlemme, è stata bloccata dalle truppe dell’IDF che le hanno sparato. Adesso è ricoverata all’Hadassah Medical Center in condizioni stabili. L’agenzia di notizie palestinese Ma’an l’ha descritta come una ragazza affetta da disturbi mentali.

+++20.30 30-11-14 ISRAELE – “Non ci sono ulteriori dettagli al momento”. Così lo Shin Bet, in una dichiarazione riportata dal Jerusalem Post, a proposito della notizia del rapimento dell’attivista israelo-canadese Gill Rosenberg da parte dell’Isis.

16.30 30-11-14 UGEI – Preso atto dell’assenza di candidature per il Consiglio 2015 il Congresso ordinario dell’Unione Giovani Ebrei d’Italia ha deliberato, a larghissima maggioranza, di affidare a un comitato di transizione (senza funzioni politiche) presieduto da Shemuel Lampronti l’incarico di organizzare appena possibile – a fianco del Consiglio uscente – un Congresso straordinario in cui saranno affrontati i problemi più stringenti dell’associazione e si procederà all’elezione di un nuovo esecutivo. Il Congresso si svolgerà a Milano, il Consiglio Ugei 2014 resterà in carica fino ad allora per gli affari correnti.

15.30 27-11-14 BERGOGLIO – “L’antisemitismo è un peccato. Il cristianesimo è fiorito dall’ebraismo: non puoi essere un vero cristiano se non riconosci le tue radici ebraiche”. Lo ha affermato papa Bergoglio in un’intervista al giornale israeliano Yediot Ahronot che sarà pubblicata domani e di cui sono state diffuse in questi minuti alcune anticipazioni. In un passaggio dell’intervista Bergoglio parla dell’attentato alla sinagoga di Gerusalemme: “Condanno con forza ogni genere di violenza nel nome del Signore e dal profondo del cuore mi rivolgo alle parti coinvolte con un appello affinché mettano fine all’odio e alla violenza. Costruire la pace è difficile, ma vivere senza pace è un incubo”.

+++15.30 MEDIO ORIENTE – “Il riconoscimento di Israele come Stato nazionale del popolo ebraico è la base per qualsiasi accordo di pace” ha dichiarato il primo ministro Benjamin Netanyahu in riferimento al disegno di legge in discussione alla Knesset in queste settimane

+++10.30 25-10-14 ISRAELE – “Gli affari interni del paese riguardano solo noi”, così il ministro dell’Economia Naftali Bennet risponde alle critiche americane al disegno di legge che prevede la riaffermazione di Israele come Stato ebraico

NEW YORK – L’Anti-Defamation League ha formalmente preso le distanze dalla dichiarazione del fondatore del gruppo Cristiani Uniti per Israele, Hagee, che ha definito Barack Obama ‘antisemita’. Il direttore dell’ADL Abraham Foxman ha dichiarato che le riflessioni sul presidente Usa sono “offensive e fuori luogo”

+++18.30 GERUSALEMME – Un uomo di quarantacinque anni, ebreo, è stato accoltellato all’addome nella città vecchia. La vittima, che ha riportato ferite moderate, ha denunciato alla polizia l’aggressione, affermando di essere stato attaccato con un coltello da alcuni arabi.

+++15.30 URUGUAY – Concluso con positivi riscontri il Limmud organizzato a Montevideo. È la prima volta che si tiene in Uruguay la grande conferenza dedicata all’educazione ebraica, presente in 40 paesi del mondo.

SVIZZERA – Il museo d’arte di Berna ha formalmente accettato di accogliere la collezione di Cornelius Gurlitt. Molte delle opere erano state trafugate durante la guerra dai nazisti alle famiglie ebraiche

+++12.30 BOSTON – Centinaia di persone alla veglia in ricordo delle vittime dell’attentato alla sinagoga di Har Nof a Gerusalemme. Rabbi Moshe Twersky, una delle cinque persone uccise, era originario di Boston ed aveva un profondo legame con la comunità ebraica della città.

ISRAELE – Prima nevicata dell’anno stamattina sul monte Hermon, la Israel Meteorological Society prevede precipitazioni nevose anche ad altitudini minori tra oggi e domani.

+++9.30 24-11-14 USA – Riuniti a Crown Heights, Brooklyn, più di 5.200 hassidim da 80 paesi diversi per il ‘kinus shluchim,’ un evento annuale giunto alla sua trentunesima edizione

ISRAELE – L’Autorità palestinese ha deciso di rinviare l’incontro con l’ONU per presentare la proposta del piano di ritiro di Israele dalla Striscia di Gaza. A comunicarlo il ministro degli Esteri palestinese Riyad Al Maliki

+++19.30 ISRAELE – Continuano le polemiche all’interno del governo dopo l’approvazione da parte dell’esecutivo del discusso disegno di legge in cui si riconosce ufficialmente il carattere ebraico dello Stato. 14 i voti favorevoli, 6 i contrari, per un progetto che in settimana arriverà sui banchi della Knesset. Tra i no, il ministro della Giustizia Tzipi Livni, che nel corso della riunione di gabinetto ha avuto un duro scontro con il premier Benjamin Netanyahu. “Vuoi che votiamo contro così puoi licenziarsi”, l’accusa di Livni, secondo cui si tratterebbe di una manovra per far saltare l’attuale coalizione.

+++12.30 21-11-14 GAZA – Ucciso un palestinese al confine con Israele. Ad affermarlo, il ministero della Sanità palestinese. L’esercito israeliano ha confermato di aver aperto il fuoco su due uomini dopo aver più volte invitato invitato i due ad allontanarsi dal confine. I media israeliani riportano che è la prima vittima a Gaza dopo il conflitto estivo con Hamas.

+++09.30 21-11-14 DIPLOMAZIA – “Stiamo seguendo con grande attenzione i colloqui con l’Iran a Vienna. Non arrivare ad un accordo è meglio che ottenere un cattivo accordo che minaccerà il mondo”, così il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu rispetto ai negoziati sul nucleare in corso a Teheran.

MILANO – Si chiude oggi la il quinto Meeting of Presidents of Jewish Organisations, organizzato dal European Council of Jewish Communities e dalla American Jewish Joint Distribution Committee in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e con la Comunità ebraica di Milano. Tra i relatori, Roberto Jarach, vicepresidente UCEI, e Coby Benatoff, presidente onorario del Ecjc

+++12.30 21-11-14 TERRORISMO – “I leader israeliani sono target legittimi della resistenza”. Dopo che lo Shin Bet ha svelato un piano di miliziani di Hamas per uccidere il ministro degli Esteri israeliano Avigdor Lieberman, il movimento terroristico torna a minacciare Israele per bocca del suo portavoce Sami Abu Zuhri.

+++20.30 ISRAELE – “Ho investito i tre soldati a Gush Etzion perché ispirato dall’attentato a Gerusalemme”, Hamam Mesalmeh ha confessato, dopo le accuse della polizia, di aver travolto di proposito tre uomini dell’IDF lo scorso 5 novembre. Lo ha fatto, spiega l’estremista che fa parte di Hamas, dopo l’attentato nella capitale nel quale un palestinese ha travolto con la macchina dei civili alla fermata del tram. Intanto nel paese l’allerta è massima per i giorni della rabbia, proclamati da Hamas

+++18.30 ISRAELE – “L’attacco a Gush Etzion è stato un attentato non un incidente” lo dichiara la polizia. Lo scorso 5 novembre un van ha travolto e ferito tre soldati israeliani; il guidatore Hamam Mesalmeh si era consegnato il giorno dopo spiegando di aver perso il controllo della vettura. Uno dei soldati colpiti aveva però testimoniato che Masalmeh aveva deliberatamente accelerato la macchina ed era andato contro di loro. Ora a confermare il sospetto anche le forze dell’ordine

+++15.30 LONDRA – Arrestati due uomini accusati di essere responsabili di attacchi antisemiti nel quartiere Stamford Hill. Huseiy Seyel e Steven Truran dovranno presentarsi in tribunale con l’accusa di aver danneggiato decine di macchine.

CINEMA – Scomparso a 83 anni il regista de Il laureato Mike Nichols. Nato a Berlino da una famiglia ebraica, scappò dalla Germania nazista nel 1931

+++12.30 20-11-14 ISRAELE – “Non c’è posto per la discriminazione contro gli arabi israeliani”, ad affermarlo il primo ministro Benjamin Netanyahu, condannando la decisione del sindaco di Ashkelon Itamar Shimoni di non permettere agli operai arabi di lavorare in alcuni cantieri della città, giustificando la scelta con la paura di nuovi attacchi terroristici. Anche il presidente israeliano Reuven Rivlin ha preso duramente posizione contro Shimoni, così come la maggior parte dell’arco politico di Israele.

+++09.30 20-11-14 GERUSALEMME – Stretta sorveglianza di fronte agli asili e checkpoint della polizia nelle aree limitrofe a Gerusalemme Est. Nelle scorse ore nella Capitale israeliana sono state rafforzare le misure di sicurezza a causa del rischio di nuovi attentati, dopo il sanguinoso attacco terroristico alla sinagoga di Har Nof.

GIORDANIA – Il parlamento giordano ha recitato preghiere per commemorare i due terroristi palestinesi che lunedì a Gerusalemme hanno ucciso cinque persone

+++18.30 ISRAELE – “Sarebbe stato più opportuno se il Parlamento spagnolo si fosse pronunciato in modo netto contro l’abominevole crimine compiuto ieri dai terroristi a Gerusalemme piuttosto che occuparsi del riconoscimento dello Stato palestinese. Riconoscimento che incoraggia i palestinesi ad estremizzarsi nelle loro posizioni”. È la dura condanna emessa dal ministero degli Esteri israeliano.

+++15.30 ISRAELE – “Non permetteremo al terrore di vincere”, queste le parole del presidente del paese Reuven Rivlin che ha partecipato ai funerali del poliziotto druso Zidan Saif, ucciso nell’attentato della sinagoga di Har Nof

MEDIA – Arrivano le scuse ufficiali della Cnn per aver riportato in maniera ambigua la notizia dell’attentato a Gerusalemme. Inizialmente infatti lo avevano definito un attacco alla moschea, in seguito avevano comunicato che le vittime erano quattro israeliani e due palestinesi, senza specificare come i due fossero gli stessi attentatori

+++12.30 GERUSALEMME – La comunità haredi ha noleggiato degli autobus per partecipare al funerale del poliziotto druso Zidan Saif, morto per fermare i terroristi che ieri hanno assaltato la sinagoga di Har Nof. “Stiamo organizzando un gruppo che parteciperà al funerale, per mostrare gratitudine nei confronti di un uomo che è morto per proteggere i nostri fratelli”, hanno dichiarato

+++10.30 ROMA – “Non ci piegheremo alla violenza, non rinunceremo a vivere la nostra identità”.
Lo ha affermato il rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni al termine della preghiera mattutina al Tempio Maggiore.
A poche ore dal terribile attentato di Gerusalemme la Comunità ebraica romana ha deciso di aprire le porte di tutte le sinagoghe della Capitale per stringersi nel dolore e nella commozione e in segno di solidarietà alle famiglie delle vittime di questa nuova manifestazione di odio del terrorismo palestinese. A raccogliere l’invito molte centinaia di iscritti, che hanno portato con sé talled e tefillim.
Momenti di preghiera e raccoglimento sono in programma nelle prossime ore in diverse sinagoghe e Comunità dell’Italia ebraica.

+++18.30 NEW YORK – Le forze di sicurezza annunciano un piano di rafforzamento attorno alle sinagoghe e ai luoghi ebraici dopo il sanguinoso attentato di questa mattina a Gerusalemme. A darne notizia la CNN.

+++15.30 GERUSALEMME – “Le case dei terroristi verranno demolite stasera stessa. Prenderemo misure più dure di quelle fatte in precedenza”, lo dichiararlo il ministro delle Finanze Yair Lapid, dopo l’attentato di stamane in una sinagoga della città nel quale sono state uccise quattro persone mentre pregavano. Il presidente israeliano Reuven Rivlin ha poi rilasciato queste parole: “Adesso è tempo di ritrovare l’unità nazionale e combattere insieme il terrore. Siamo sotto attacco”

+++12.30 18-11-14 GERUSALEMME – A rivendicare l’attentato di stamattina in sinagoga, il Fronte Popolare della Liberazione della Palestina che su Facebook lo ha definito: “Una reazione normale in risposta al crimine dell’occupazione”. Fra le vittime si apprende anche il nome anche di Rabbi Moshe Twersky, direttore della yeshivah di Har Nof. Una condanna dell’attacco è arrivata dal presidente dell’Autorità palestinese Abu Mazen. Parole di vicinanza anche dal leader del Labour party inglese Ed Miliband: “Il mio pensiero va alle famiglie delle vittime della città santa”, dal ministro degli Esteri danese Martin Lidegaard e da quello della Svezia Margot Wallström che su twitter ha scritto: “Bisogna interrompere questa spirale d’odio”, condoglianze poi dal premier francese Hollande. Il segretario di Stato USA John Kerry ha condannato l’incitamento palestinese degli scorsi giorni.
+++09.30 18-11-14 ISRAELE “È il più grave attentato degli ultimi anni, ma riporteremo la sicurezza in città”. Lo ha affermato il capo della polizia di Gerusalemme in seguito all’attentato compiuto oggi da terroristi arabi all’interno di una sinagoga del quartiere di Har Nof, ultima di una serie di azioni che hanno insanguinato queste settimane minacciando la sicurezza di tutta la popolazione israeliana.
Al momento si contano quattro vittime (più i due attentatori) e una decina di feriti, tra cui alcuni in condizioni gravissime.

+++18.30 ISRAELE – Sarebbe suicidio la causa della morte di un conducente di autobus di Gerusalemme Est, trovato ieri sera impiccato nella stazione Har Hotzvim della Capitale israeliana. Ad affermarlo, il portavoce della polizia israeliana Ricky Rosenfeld che ha dichiarato come “dall’autopsia è emerso come non si tratti di un delitto, il che significa che è stato un suicidio”. I famigliari della vittima sostengono invece che si tratti di omicidio e che Yusuf Hassan al-Ramouni sia stato ucciso per motivi nazionalistici. La notizia della sua morte ha portato a nuove tensioni nei sobborghi di Gerusalemme Est, dove da settimane le forze di sicurezza si confrontano con manifestazioni e proteste violente da parte della popolazione araba. Secondo i famigliari di al-Ramouni, il quale non aveva precedenti penali, l’autista sarebbe stato picchiato e ucciso per vendicare l’attacco di domenica sera, in cui un palestinese ha aggredito e pugnalato alle spalle con un cacciavite un uomo. Secondo la polizia sul corpo di al-Ramouni non sono state trovate tracce di violenza. Sarà comunque eseguita un’altra autopsia mentre proseguono le indagini della polizia per accertare i fatti.

+++12.30 KANSAS CITY – L’autore degli attentati a sfondo antisemita della scorsa primavera in una intervista al Kansas City Star: “Volevo essere sicuro di uccidere qualche ebreo prima di morire”.

+++09.30 SUD AFRICA – Scompare all’età di 77 anni Mervyn Smith, leader del congresso ebraico sud-africano con un passato di attivista nella lotta contro l’apartheid. Smith era stato inoltre vicepresidente del Congresso ebraico mondiale.

+++18.30 GERUSALEMME – Pugnalato con un cacciavite, vicino alla Città Vecchia, un uomo di circa 30 anni. Il colpevole, che secondo le fonti sarebbe un ragazzo arabo, è scappato inseguito dalla polizia. La vittima sta al momento ricevendo le prime cure dai paramedici

+++15.30 ANTISEMITISMO – “Il sangue degli ebrei non deve più essere versato per le strade del Belgio”, questa la frase scritta da Yoel Razvozov, del partito israeliano Yesh Atid, all’ambasciatore del Belgio John Cornet d’Elzius, dopo l’aggressione subita da un rabbino ad Anversa

USA – “Volevo uccidere qualche ebreo prima di morire”, a pronunciare la dichiarazione choc in un’intervista, Frazier Glenn Miller Jr, che lo scorso aprile ha sparato in un centro ebraico di Kansas city, uccidendo 3 persone, nessuna delle quali appartenente alla comunità ebraica

GERUSALEMME – Comparse sui muri delle svastiche nel quartiere arabo della città vecchia. La polizia israeliana ha aperto un’indagine.

ISRAELE – Bilancio negativo per l’economia del paese per la prima volta dopo cinque anni

+++12.30 ISRAELE – “Continueremo a costruire case a Gerusalemme Est”, così ha dichiarato il ministro degli Esteri Avigdor Liberman dopo l’incontro con il ministro tedesco Frank-Walter Steinmeier. Liberman inoltre ha ringraziato Steinmeier per le sue posizioni equilibrate rispetto al conflitto israelo-palestinese. Il premier Netanyahu intanto lancia di nuovo un appello a Abu Mazen: “Impossibile interrompere le violenze se prima non si smette di incitare all’odio”

ISIS – Diffuso un nuovo video nel quale viene mostrata la decapitazione di Peter Kassig, ostaggio americano rapito in Siria

+++09.30 16-11-14 ANTISEMITISMO – “Più sicurezza per le comunità ebraiche in Europa”, a richiederlo European Jewish Congress dopo l’aggressione da parte di ignoti di un rabbino ieri ad Anversa, che dopo essere stato dimesso dall’ospedale ha potuto fare ritorno a casa

TEL AVIV – Il maltempo che si sta abbattendo sulla città sta causando feriti, danni e incendi. Treni fermi tra Herzelya ed Hashdod, la polizia ha consigliato ai cittadini di fare strade alternative a causa del traffico previsto

+++20.30 DIPLOMAZIA – Inizitato il vertice ad Amman tra il primo ministro di Israele Benjamin Netanyahu, il re di Giordania Abdullah II e il segretario di Stato Usa John Kerry. Le tensioni a Gerusalemme al centro dell’incontro

MILANO – David Grossman inaugura la terza edizione di Bookcity. La serata si è aperta con il conferimento allo scrittore israeliano da parte del sindaco Giuliano Pisapia del Sigillo d’oro di Milano

WASHINGTON – Presentato al Congresso un progetto bipartisan per togliere i benefici ai criminali nazisti espulsi dagli Stati Uniti negli anni ’70 ma che avevano continuato a godere della pensione americana.

+++18.30 BERLINO – Un’analisi degli episodi antisemiti e delle attività negazionistiche in Italia è stata illustrata nel quadro della Conferenza Osce dall’Osservatorio antisemitismo animato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e dal Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea. In un dettagliato rapporto presentato dal ricercatore dell’Osservatorio Stefano Gatti vengono descritte alcune preoccupanti derive legate al complottismo, al cospirativismo e alla banalizzazione della Shoah, cresciute in Italia soprattutto nel territorio dove agisce il movimento 5 Stelle.

MEDIO ORIENTE – Vertice questa sera ad Amman tra il primo ministro di Israele Benjamin Netanyahu, il re di Giordania Abdullah II e il segretario di Stato Usa John Kerry. “L’incontro si concentrerà sulla volontà di riportare la calma a Gerusalemme”, ha dichiarato il portavoce di Kerry, Marie Harf. Violenti proteste si sono scatenate nelle scorse settimane attorno al Monte del Tempio e in merito alla gestione del luogo, considerato sacro sia dagli ebrei sia dai musulmani.

MEMORIA – Il rabbino capo di Francia rav Haim Korsia si è recato assieme a un’ampia delegazione politica ad Auschwitz. Al suo fianco anche il vicepresidente del’Assemblea Nazionale Catherine Vautrin

+++15.30 BERLINO – “Non c’è alcun posto nella nostra società per chi minaccia con azioni e con manifestazioni propagandistiche la sicurezza dei cittadini ebrei e delle istituzioni ebraiche e spera in questo modo di suscitare gli orrori del passato”. Così il ministro degli Esteri tedesco Frank Walter Steinmeier nel suo discorso di apertura della conferenza sull’antisemitismo organizzata dall’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, in corso in queste ore nella capitale tedesca. “Non c’è spazio per chi, cercando di sfruttare la crisi mediorientale, spera di mascherare le proprie azioni antisemite sotto la copertura di un preteso dissenso alle azioni del governo israeliano” ha dichiarato Steinmeier, che questa mattina ha incontrato il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni, presente tra i numerosi partecipanti alla conferenza berlinese.

+++12.30 ISRAELE – “Abbiamo esponenzialmente aumentato la presenza della polizia a Gerusalemme”, così ha dichiarato il capo della polizia Yochana Danino che ha aggiunto: “Credo che in città il cambiamento sia tangibile”

+++09.30 13-11-14 ISRAELE – Arrestato un diciassettenne palestinese che progettava di fare un attentato a Gerusalemme armato di coltello. Lo conferma la polizia israeliana: “Il sospettato ha confessato di voler attaccare un autobus”

+++20.30 USA – L’America esprime le proprie perplessità sull’approvazione da parte di Israele della costruzione di 200 nuove case a Gerusalemme Est. La diplomatica Jen Psaki ha dichiarato che la decisione rende sempre più difficile i tentativi di raggiungere la soluzione del conflitto israelo-palestinese

MUSICA – Dopo il suo ultimo video musicale con svastiche e richiami al nazismo, la rapper Nicki Minaj si scusa. “Mi dispiace e se ho offeso qualcuno me ne prendo la totale responsabilità. La mia arte non perdona né esalta il nazismo” ha scritto su twitter

+++18.30 MEDIO ORIENTE – “La Giordania è il più importante partner per discutere con i palestinesi della situazione a Gerusalemme dopo le tensioni sul Monte del Tempio”, a dichiararlo il presidente dell’Autorità Palestinese Abu Mazen che domani incontrerà ad Amman il segretario di Stato Usa John Kerry. In Israele intanto si approva la costruzione di 200 nuove case nella parte ebraica di Gerusalemme Est

+++15.30 BERLINO – “L’antisemitismo costituisce una minaccia per l’insieme della nostra civiltà”. A dichiararlo, l’ambasciatore Felix Klein, in occasione del summit dell’Osce sull’antisemitismo in corso nella capitale tedesca. Presenti alla conferenza, i rappresenti dei 57 stati membri dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa. Inoltre, partecipano ai lavori fra gli altri il vicepresidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Roberto Jarach, la delegata dell’Unione giovani ebrei italiani Talia Bidussa, l’esponente del World Jewish Congress e del Bene Berith Europa Daniel Citone, la rappresentante a Roma dell’American Jewish Committee Lisa Palmieri Billig, Stefano Gatti dell’Osservatorio antisemitismo della Fondazione Centro di documentazione ebraica contemporanea, una folta delegazione di diplomatici della Farnesina e delle rappresentanze diplomatiche italiane.

+++12.30 12-11-14 ISRAELE – Proseguono le indagini della polizia israeliana per scoprire i responsabili dei due attacchi verificatisi questa notte contro una sinagoga e contro una moschea. A Shafram, infatti, cittadina arabo-israeliana poco distante da Haifa, è stata colpita con una bomba incendiaria l’antica sinagoga. La struttura ha registrato alcuni danni, nessuna persona è rimasta coinvolta. Poche ore prima, invece, in un paese vicino a Ramallah, nella West Bank, è stato dato fuoco a una moschea. L’edificio è stato fortemente danneggiato e il sindaco di Ramallah Faraj al-Naassaneh ha puntato il dito contro i residenti di un insediamento ebraico vicino (“Solo i coloni possono fare questo”, ha dichiarato il sindaco). La polizia sta indagando se il movente dell’attacco alla moschea sia legato ai movimenti ultranazionalistici. Già in passato nell’area c’erano stati incidenti.

+++9.30 12-11-14 ANTISEMITISMO – Al via a Berlino la due giorni del summit globale dell’ Osce – Organization for Security and Co-operation in Europe – sulla lotta al pregiudizio antisemita. La Conferenza mette a confronto rappresentanti governativi e leader politici dei 57 Stati membri dell’OSCE, ma anche più di centocinquanta rappresentanti della società civile sulle sfide per contrastare l’antisemitismo.

+++20.30 ISRAELE – “Abu Mazen non è il partner giusto con il quel combattere gli estremisti, diffonde bugie e fa alzare le fiamme” queste le parole di Benjamin Netanyahu dopo il meeting d’emergenza tenutosi nel pomeriggio

UCRAINA – Svelata una targa in memoria di Fania Oz, la madre dello scrittore israeliano Amos, protagonista del suo romanzo autobiografico Una storia di amore e di tenebra. A partecipare alla cerimonia nella città di Rivne, la nipote Fania Oz-Salzberger, il sindaco della città Volodymyr Khomko e il fondatore del gruppo Limmud FSU Chaim Chesler, propulsore dell’iniziativa

+++18.30 ISRAELE – Attivato il sistema di difesa Iron Dome vicino Haifa per paura di attacchi da parte di Siria e Libano, dopo le tensioni delle scorse giornate. 2000 soldati sono stati inoltre schierati sulla Striscia di Gaza

CINEMA – Concorre per conquistare la nomination all’Oscar “The Decent one”, il documentario sul nazista Heinrich Himmler della regista israeliana Vanessa Lapa

+++15.30 ISRAELE – “Abu Mazen è più pericoloso di Yasser Arafat, perché sa come mascherare la sua vera faccia. Dieci anni dopo la morte di Arafat è chiaro che entrambi odiano gli ebrei, credono nel terrore e lo supportano”, a dichiararlo il ministro degli Esteri Avigdor Liberman

12.30 11-11-14 ISRAELE – Celebrati a Tekoa i funerali di Dalia Lemkus, la ventiseienne vittima dell’attacco terroristico di ieri a Gush Etzion. Intanto i soldati della Brigata Golani hanno preso posizione nell’area, su ordine dell’autorità israeliana, in modo da prevenire ulteriori attacchi ai civili israeliani.

AFRICA – Il ministero degli Esteri israeliano ha annunciato l’avvio del progetto Ospedali per la speranza, un’iniziativa diretta ad aiutare i paesi africani nella lotta contro il virus Ebola

+++9.30 11-11-14 MEDIO-ORIENTE – Esplosione a Kerem Shalom (al confine tra Israele e Gaza), morto un ragazzo palestinese di 20 anni e due feriti. Si indaga sulle cause, dovute probabilmente all’esplosione del combustibile di un camion

ISRAELE – Arrestati dall’IDF i parenti del terrorista che ieri ha ucciso a Tel Aviv il giovane Almog Shiloni e del colpevole dell’attacco a Gush Etzion nel quale è morta Dalia Lemkus

+++22.30 Troppo gravi le ferite inferte dal suo aggressore. Almog Shiloni, il giovane soldato israeliano accoltellato questa mattina nella stazione ferroviaria Haganah di Tel Aviv, da un diciottenne di Nablus, è morto questa notte nell’ospedale Tel HaShomer di Ramat Gan. Vittima dell’odio, di quel terrorismo strisciante e imprevedibile, Shiloni ha combattuto diverse ore prima di soccombere alle ferite inferte dal terrorista palestinese. L’aggressore è stato fermato dalla polizia poco dopo l’attacco mentre cercava rifugio in un edificio vicino. Secondo le ricostruzioni, voleva impossessarsi dell’arma di Shiloni ma il giovane soldato ha impedito, a costo della propria vita, che ciò avvenisse. Vista la scena, un passante è intervenuto per soccorrere il ferito, colpito dal suo attentatore allo stomaco con un coltello. Sale così a due il bilancio delle vittime degli attentati che hanno scosso Israele nelle scorse ore: a Gush Etzion una giovane donna, Dalia Lemkus, è stata ferita a morte da un altro terrorista, residente a Hebron, con una dinamica simile all’attacco di Tel Aviv. L’uomo, armato di coltello, ha colpito prima la donna e poi altre due persone, in seguito ricoverate in ospedale con ferite lievi. La polizia israeliana è riuscita a fermare l’attentatore: si chiama Maher al-Hashlamun, di Hebron ed è membro della Jihad Islamica. Stando alle ultime ricostruzioni, voleva usare un auto – come già accaduto a Gerusalemme in due diversi attentati – per investire i passanti. Non riuscendovi, è uscito dalla macchina armato di coltello e ha aggredito Lemkus e le altre due persone. È stato colpito dalla polizia e sembra sia stato portato via in condizioni gravi.

+++20.30 ISRAELE – “Accogliamo con gioia due atti eroici e spingiamo affinché l’intifada continui”, con queste parole la Jihad Islamica ha rivendicato i due attacchi che hanno sconvolto nella giornata il paese. Nella mattinata un ragazzo è stato gravemente ferito a Tel Aviv da un palestinese di Nablus, mentre nel pomeriggio Dalia Lemkus di 26 anni è stata uccisa e due persone (un uomo di 26 anni e uno di 50) sono state ferite a Gush Etzion dal terrorista Maher Hamdi al-Hashalmoun di Hebron. Per affrontare l’emergenza sicurezza, il premier Netanyahu ha convocato stasera una riunione straordinaria

+++17.30 ISRAELE – Una giovane donna è stata uccisa e altre due persone sono rimaste ferite in un attentato a Gush Etzion. Il terrorista, un uomo proveniente da Hebron, ha accoltellato le tre vittime nei pressi di Alon Shvut. La donna è morta poco dopo l’attacco a causa delle ferite riportate mentre le altre due persone sono state ricoverate in ospedale a Gerusalemme. L’attentatore è stato colpito dalla polizia e non si conoscono le sue condizioni. È il secondo attentato che colpisce Israele oggi, dopo l’accoltellamento a Tel Aviv di un giovane soldato israeliano da parte di un diciottenne di Nablus. La vittima è ricoverata in gravi condizioni in ospedale mentre l’attentatore è stato catturato dalle forze di polizia poco dopo l’attentato.

+++15.30 ISRAELE – “Chi incita il terrorismo, non ci vuole da nessuna parte incluso Tel Aviv”, così ha detto oggi il premier Netanyahu dopo l’attacco terroristico di un palestinese che ha ferito un ragazzo alla fermata del treno.

GRECIA – L’Aristotle University di Salonicco, costruita sulle rovine di un antico cimitero ebraico distrutto dai nazisti, svela un memoriale in ricordo di esso

+++12.30 ISRAELE – È in ospedale, in gravi condizioni, il soldato israeliano 20enne aggredito con un coltello alla stazione Haganah di Tel Aviv. Il sospetto attentatore, un palestinese di Nablus entrato illegalmente nel paese, è stato catturato.

+++9.30 10-11-14 DIPLOMAZIA – “Israele non accetterà un accordo che permetta all’Iran di continuare la corsa al nucleare” così il premier Netanyahu dopo l’incontro in Oman tra il segretario di Stato Usa John Kerry e il ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif. I due paesi hanno infatti ripreso il dialogo e discutono, per la prima volta dal 1979, della possibile apertura di un trade office americano a Teheran.

+++18.30 IRAQ – “Dobbiamo impegnarci per aiutare la popolazione Yazida”, l’appello di Malcolm Hoenlein, vicepresidente della Conference of Presidents of Major American Jewish Organizations, alla Comunità internazionale perché agisca con determinazione per salvare le minoranze perseguitate in Iraq dai miliziani dell’Isis. “Non capisco: dove sono le manifestazioni? Dove è il Consiglio di Sicurezza dell’Onu? Ciò che sta accadendo mi ricorda quanto avvenne durante la Shoah”.

ANTISEMITISMO – Attraverso twitter, l’ayatollah Khamenei, leader supremo dell’Iran, invoca “l’annientamento di Israele”

+++15.30 09-11-14 MEMORIA – La compagnia ferroviaria austriaca ha inaugurato una mostra al Parlamento Europeo di Bruxelles in cui ricostruisce le proprie responsabilità durante la Shoah. “Abbiamo bisogno che il nostro marchio sia pulito. E per farlo è necessario mostrare cosa è accaduto durante la Shoah”, ha dichiarato il direttore generale delle Ferrovie austriache.

ISRAELE – La commissione ministeriale legislativa ha autorizzato l’approvazione di una legge che estenderà la giurisdizione legale israeliana alle città ebraiche in Giudea e Samaria. La norma, spiegano i firmatari, vuole garantire i diritti in materia di lavoro anche ai residenti delle aree in questione.

ISRAELE – Il ministro dell’ambiente Amir Peretz ha dichiarato che non voterà a favore della legge di bilancio domani alla Knesset e di voler rassegnare le dimissioni dal suo incarico. Motivo della decisione, lo scontro con il primo ministro Benjamin Netanyahu sulla gestione della questione palestinese e rispetto alle tensioni delle ultime settimane a Gerusalemme.

LONDRA – Nella capitale inglese di scena, fino al 23 di novembre, l’Uk Jewish Film Festival

+++09.30 09-11-14 ISRAELE – Il capo della polizia israeliana Yohanan Danino alza il livello di sicurezza nel paese a causa delle proteste scatenate dopo l’uccisione venerdì sera di un ventiduenne arabo a Kafar Kanna, cittadina vicina a Haifa. Secondo le ricostruzioni, il giovane ha attaccato con un coltello una pattuglia di polizia che ha risposto all’aggressione sparando e ferendolo a morte. Molti settori del mondo arabo israeliano hanno dichiarato per oggi uno sciopero di protesta contro l’azione della polizia. Il livello di guardia è alto, con un forte dispiegamento di forze di sicurezza israeliane in particolare nel nord del paese e a Gerusalemme Est.

+++12.30 ISRAELE – “Gerusalemme non è un insediamento ma la nostra capitale”, lo ha dichiarato il primo ministro Benjamin Netanyahu nel corso dell’incontro con l’Alto rappresentante della politica estera dell’Unione Europea Federica Mogherini. In una conferenza congiunta con il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, Mogherini ha sostenuto l’urgenza di riprendere le trattative di pace. “Il rischio è che se non si andrà avanti sulla strada politica, si tornerà indietro, alla violenza”.

TERRORISMO – Un altra vittima dell’attentato di mercoledì scorso a Gerusalemme: ricoverato in ospedale, il ragazzo di 17 anni investito dall’auto di un terrorista palestinese non è sopravvissuto alle ferite. Ieri i funerali dell’altra vittima dell’attacco, il 38enne Jedan Assad.

USA – Jonathan Greenblatt sarà il nuovo direttore dell’Anti-Defamation League, organizzazione internazionale con base a New York impegnata nella lotta all’antisemitismo. Greenblatt, attualmente al servizio dell’amministrazione del presidente Usa Barack Obama, succederà all’attuale presidente dell’Adl Abraham Foxman a febbraio 2015.

+++20.30 TERRORISMO – Secondo il Wall Street Journal il presidente Obama ha inviato una lettera segreta all’ayatollah Khamenei per chiedere la cooperazione dell’Iran nella lotta all’Isis. Il governo israeliano non era informato della missiva

+++18.30 ISRAELE – Netanyahu parla con il re di Giordania Abdullah della situazione a Gerusalemme: “Gli ho spiegato che manterremo lo status quo sul Monte del Tempio e che il ruolo della Giordania, come decretato dalla pace del 1994, resterà inalterato”

ISRAELE – Founder Technologies, una delle compagnie più grandi e potenti della Cina, aprirà una filiale a Tel Aviv. Il piano di sviluppo prevede di coinvolgere le start up israeliane più promettenti

+++15.30 ISRAELE – Migliaia di persone hanno partecipato al funerale di Jedan Assad, il poliziotto ucciso ieri nell’attentato a Gerusalemme. “Una vita intera è stata strappata per colpa del terrore e della crudeltà” ha detto il ministro della Sicurezza Yitzhak Aharonovitch durante la cerimonia celebrata nel villaggio druso di Beit Jann.

PARIGI – Scomparso a 69 anni Rabbi Shmuel Azimov, uno dei leader del movimento Chabad Lubavitch di Francia

ISRAELE – Assalitori tirano pietre danneggiando sei macchine e un autobus a Gerusalemme Est. Nessun ferito.

+++12.30 ISRAELE – È sottoposto in queste ore ad interrogatorio il presunto terrorista palestinese che ieri, nel Gush Etzion, ha travolto e ferito tre soldati israeliani con la propria vettura. Il suo nome è Hammam Masalma ed è in stato di fermo insieme ad altri quattro familiari.

+++09.30 06-11-14 ISRAELE – Sono in miglioramento le condizioni di salute del rav Yehuda Glick, colpito gli scorsi giorni da un terrorista palestinese a Gerusalemme. Rav Glick, riporta l’ultimo bollettino medico, riconosce e comunica con le persone che gli sono vicine.

20.30 DIPLOMAZIA – “Condanno fortemente l’attentato di oggi a Gerusalemme”, la presa di posizione dell’ambasciatore Usa in Israele Dan Shapiro che in un’intervista ha dichiarato: “chiediamo a tutti di impegnarsi perché diminuisca la tensione e di non cadere nelle provocazioni”. Per il segretario di Stato Usa John Kerry, l’attentato è “un’atrocità”. Nelle scorse ore il sindaco di Gerusalemme Nir Barkat, dopo l’attentato rivendicato da Hamas e costato la vita a una persona, ha affermato che l’uso della forza è necessario per fermare l’escalation di violenza nella città

USA – In Ohio confermato segretario del tesoro il repubblicano John Mandel. Mandel, di origine ebraica, è un ex marine e ha servito nella guerra in Iraq. Nel 2006 era stato eletto alla Camera dei Rappresentanti

+++18.30 FRANCIA – Quattro anni di reclusione all’uomo che aveva cercato lo scorso luglio di bruciare un supermercato kasher. “Una sentenza che riflette la determinazione del sistema giudiziario nel combattere l’antisemitismo”, ha affermato il rabbino capo di Francia Haim Korsia

GERUSALEMME – Dopo l’attentato terroristico rivendicato da Hamas, sale la tensione nella zona Est della città. Pietre e molotov sono state lanciate da rivoltosi palestinesi contro la polizia israeliana

+++15.30 ISRAELE – “L’attacco terroristico di Gerusalemme è il risultato delle istigazioni di Abbas e dei suoi partner di Hamas”. Così il primo ministro Benjamin Netanyahu sull’attentato di poche ore fa nella Capitale israeliana, in cui un uomo legato a Hamas ha investito alcuni passanti, uccidendo una persona e ferendone almeno altre tredici

FRANCIA – Alcuni parlamentari socialisti, prendendo spunto dai laburisti britannici, stanno preparando una mozione da presentare in parlamento perché il governo francese riconosca lo stato palestinese

+++12.30 ISRAELE – Una macchina guidata da un arabo travolge e uccide una persona, ferendone altre dieci a Gerusalemme. La polizia ha ucciso l’attentatore, che si sospetta sia un attivista di Hamas. Già arrivati sul posto il sindaco Nir Barkat e il ministro della Sicurezza Yitzhak Aharonovitch

+++09.30 5-11-14 USA – Ritorna la presenza ebraica al Congresso degli Stati Uniti: Lee Zeldin, senatore repubblicano di New York, ha vinto contro Tim Bishop.

ISRAELE – Bloccata l’entrata al Monte del Tempio dopo nuovi scontri con i palestinesi.

+++20.30 ISRAELE – Ashdod, esplosa una macchina in circostanze ancora misteriose. Due persone sono rimaste ferite, una in modo particolarmente grave.

+++18.30 UNGHERIA – Il governo stanzia quattro milioni di dollari per il restauro della sinagoga monumentale di Szeged, la seconda più grande del paese. Costruita nel 1903, la sinagoga è opera del’architetto Lipot Baumhorn, tra i più profilici e stimati del suo tempo.

15.30 04-11-14 VENEZIA – Solidarietà dagli ebrei veneziani alle comunità copta ortodossa e a quella islamica per le azioni vandaliche perpetrate nelle scorse ore ai danni della chiesa di Campalto e della moschea di Marghera. “Condanniamo duramente ogni gesto di questo genere ribadendo la necessità di una lotta comune contro ogni forma di intolleranza”, si legge in una nota diffusa dall’ufficio stampa comunitario.

SPORT/VALORI – “Nel calcio la religione è troppo spesso esibizionismo”. L’ex campione giallorosso Abel Balbo si racconta a Pagine Ebraiche. La sua intervista integrale sul notiziario Pagine Ebraiche 24 in arrivo a minuti.

12.30 04-11-14 MILANO – Si tiene oggi, alle 17.30, al Memoriale della Shoah la Lezione Primo Levi dal titolo “In un’altra lingua”: protagonisti Ann Goldstein, editor al New Yorker e curatrice della traduzione inglese dell’opera completa di Levi, e l’italianista Domenico Scarpa, consulente letterario del Centro Studi Primo Levi e traduttore.

TERRORISMO – Il leader di Hezbollah Hassan Nasrallah minaccia Israele “nonostante la guerra in Siria, siamo pronti a colpirvi”

+++9.30 04-11-14 ISRAELE – “La violenza sta invadendo le nostre piazze, lo sport e le vite dei nostri figli”, così è intervenuta il ministro della Giustizia Tzipi Livni commentando la partita di calcio tra Maccabi Tel Aviv e Hapoel Tel Aviv interrotta ieri dopo l’invasione di un tifoso che ha aggredito il calciatore Eran Zahavi.

+++18.30 03-11-14 GERUSALEMME – Commissione ministeriale israeliana approva la costruzione di 500 unità abitative nella zona Est della città

ANTISEMITISMO – “Brucio il bus e gli ebrei”. Sedici settimane di reclusione per un uomo che su un autobus di Londra aveva lanciato epiteti antisemiti e minacciato l’incolumità dei passeggeri

+++15.30 03-11-14 ISRAELE – Il presidente Reuven Rivlin ha incontrato oggi le organizzazioni giovanili ebraiche dichiarando: “Tra tutti gli appuntamenti, voi siete il più importante perché rappresentate il futuro”.

ISRAELE – Ricoverata in un ospedale israeliano la sorella dell’esponente di Hamas Moussa Abu Marzouk

+++12.30 03-11-14 PERU’ – Fermato a Lima un militante di Hezbollah, cittadino libanese, sospettato di preparare un attacco terroristico contro obiettivi israeliani e ebraici.

GERUSALEMME – Shuli Moalem-Refaeli, parlamentare israeliana, ha denunciato alla polizia di essere stata aggredita questa mattina sulla spianata delle Moschee.

ISRAELE – La versione navale del sistema di difesa antimissile Iron Dome si chiama Naval Point Defence System C-Dome (Sea Dome). Già testato, è è pronto per entrare in funzione.

+++9.30 03-11-14 VIENNA: numerosi volontari hanno partecipato ieri all’annuale pulizia di uno dei cimiteri ebraici più antichi di Vienna. L’iniziativa, che compie dieci anni, vede impegnate ogni anno decine di persone, prevalentemente non ebrei, in occasione del due di novembre, giorno tradizionalmente dedicato dal cristianesimo alla cura delle tombe dei propri cari.

SUD AFRICA: a Cape Town il South African Jewish Board of Deputies ha dimostrato contro l’esposizione di una testa di maiale nel frigorifero dell’area considerata kosher di un negozio vittima di manifestazione anti israeliane, trasformatesi in manifestazioni antisemite.

+++20.30 02-11-14 ATENE – Atto vandalico contro memoriale vittime della Shoah. Apposta, con lo spray, la sigla di un movimento ultranazionalista.

15.30 02-11-14 PITIGLIANO – Apposta una targa commemorativa in ricordo di rav Isidoro Kahn. Sul nostro notiziario quotidiano del pomeriggio una cronaca dettagliata dell’evento.

09.30 02-11-14
LEGA ARABA – Previsto per oggi un incontro con la presenza di molti leader nazionali. Al centro del confronto anche le tensioni a Gerusalemme.

SVIZZERA – Comunità ebraica contro il museo d’arte di Berna: “Qualora accettasse in regalo le opere della ‘collezione Gurlitt’ si aprirebbe un vaso di Pandora”.

+++12.30 31-10-14 ISRAELE – “Gli scontri e disordini a Gerusalemme potrebbero durare settimane se non mesi”, queste le parole di un ufficiale della polizia riportate dal Jerusalem Post

USA – Diverse organizzazioni ebraiche hanno condannato la proposta del ministro israeliano Ya’alon di predisporre autobus diversi per ebrei e palestinesi

++++20.30 ISRAELE – Il Monte del Tempio sarà riaperto domani: i visitatori maschi dovranno avere almeno 50 anni, mentre l’accesso sarà libero alle donne di ogni età

UCRAINA – Due milioni di shekel, questa la cifra (non ufficiale) che Israele donerà agli ebrei hanno dovuto abbandonare le proprie case a causa della guerra

+++18.30 DIPLOMAZIA – “Insultare la leadership e la figura del premier Netanyahu è disdicevole e inaccettabile”, così ha dichiarato il segretario di Stato USA John Kerry dopo le tensioni con la Casa Bianca

ISRAELE – Il ministero degli Esteri richiama a Gerusalemme l’ambasciatore in Svezia Isaac Bachman in segno di protesta dopo il riconoscimento dello Stato palestinese

+++12.30 “È più complesso risolvere il conflitto in Medio-Oriente che montare un mobile Ikea”, così il ministro degli Esteri Liberman dopo il riconoscimento dello Stato palestinese da parte della Svezia

INGHILTERRA – Il rabbino capo Ephraim Mirvis: “Con lo Shabbath UK della scorsa settimana, l’iniziativa ispirata allo Shabbat Project, abbiamo segnato la storia”

+++9.30 30-10-14 ISRAELE – Gravi le condizioni di Yehuda Glick, l’attivista di destra ferito ieri sera da un palestinese. Il sospetto colpevole sarebbe Moataz Hejazi, 32 anni di cui 11 passati in prigione, morto dopo uno scontro a fuoco con la polizia israeliana.

SVEZIA – Oggi verrà ufficialmente riconosciuto lo Stato della Palestina. Interrogato sulla questione, il premier norvegese Erna Solberg ha dichiarato che la Norvegia non riconoscerà lo Stato finché non si raggiungerà la pace.

+++20.30 29-10-14 GAZA – La vincitrice del Premio Nobel per la Pace Malala ha annunciato che donerà 50mila dollari per la ricostruzione delle scuole dell’Unrwa.

NORVEGIA – Trondheim, cimitero ebraico vandalizzato con scritte e simbologie naziste. Polizia sulle tracce dei responsabili, ancora ignoti.

+++15.30 ISRAELE – Netanyahu dopo le critiche della Casa Bianca: “Sono stato attaccato per la mia determinazione nel difendere gli interessi di Israele”

EBOLA – L’unico ospedale israeliano attrezzato per curare il virus è Rambam Medical Center in Haifa, lo ha dichiarato il ministero della Salute

+++12.30 29-10-14 GERUSALEMME – Il premier Benjamin Netanyahu: “Gli attacchi personali non mi allontanano dall’obiettivo che mi sono posto: difendere Israele”.
MOSCA – Centro comunitario intitolato alla memoria di Ralph Goldman, scomparso alcune settimane fa all’età di 100 anni. Goldman fu una figura centrale all’interno dell’American Jewish Joint Distribution.

+++9.30 29-10-14 VARSAVIA – “Questo non è il museo dell’Olocausto ma della vita” così il presidente israeliano Rivlin all’apertura del Museo della storia degli ebrei polacchi

GIORNALISMO – Il quotidiano Jerusalem Post, fondato nel 1932, pubblica oggi il numero 25.000

+++20.30 UE – Israele sarà la prima meta di Federica Mogherini in veste di Alto rappresentante per la politica estera dell’UE. Il viaggio è previsto per il prossimo 7 novembre. Mogherini si recherà a Gerusalemme e a Ramallah.

ISRAELE – Rachel Fraenkel, madre di uno dei tre ragazzi assassinati da Hamas a giugno, parla davanti al direttivo dell’Agenzia Ebraica: “Le persone cercano ispirazione e la trovano nell’essere coinvolte e unite”

MEMORIA – La Repubblica Ceca conferisce al britannico sir Nicholas Winton, 105 anni, la più alta onorificenza del paese per aver salvato 669 ebrei, per la maggior parte bambini, durante la Seconda Guerra Mondiale

+++15.30 CULTURA – Un rotolo yemenita della Torah verrà esposto nel Museo Louvre di Abu Dhabi in apertura il prossimo anno

ISRAELE – “Ci hanno accusato di allontanare la pace costruendo nuove case a Gerusalemme. Ma è accusandoci di questo che si allontana la pace”. Così il premier israeliano Netanyahu dopo le critiche degli Stati Uniti.

+++12.30 28-10-14 ISRAELE – Il sindaco di Gerusalemme Nir Barkat visita la spianata delle moschee dopo le tensioni delle ultime ore. Su Twitter poi scrive: “Sono qua per approfondire la situazione nella sua complessità e capire cosa ci attende nei prossimi giorni”.

STATI UNITI – In televisione il comico ebreo Howie Mandel cerca di allentare, con una battuta, le paura da contagio di Ebola: “Sono ipocondriaco, ma non ho paura. Ci sono più giocatori ebrei nel campionato di Football (notoriamente molto pochi, ndr) che vittime dell’Ebola”.

+++09.30 28-10-14 ISRAELE – Il primo ministro Benjamin Netanyahu durante un vertice sulla sicurezza: “Non prevedo di cambiare lo status quo della Spianata del Tempio”.

FILIPPINE – Jose Cuisia Jr, ambasciatore a New York, ha ringraziato l’associazionismo ebraico internazionale per l’aiuto offerto dopo il tifone Haiyan.

+++20.30 ISRAELE – L’Agenzia Ebraica ha stanziato 13.2 milioni di dollari per aiutare le comunità del Sud del paese colpite quest’estate dal conflitto con Gaza

WASHINGTON – Presentato alla Camera dei Rappresentanti un progetto bipartisan per togliere i benefici ai criminali nazisti espulsi dagli Stati Uniti negli anni ’70 ma che avevano continuato a godere della pensione americana.

+++18.30 ROMA – Asta organizzata dalla Fondazione Elio Toaff stasera al Maxxi. I fondi raccolti serviranno alla creazione dell’Archivio Elio Toaff, alla ristrutturazione degli asili ebraici e al sostegno della nascita di una scuola in Pakistan in collaborazione con Sant’Egidio.

ISRAELE – “La pace non può essere costruita sulle bugie e le illusioni” queste le parole del premier Netanyahu oggi alla Knesset

USA – Più di mille ex nazisti assoldati dagli Stati Uniti come spie anti-comunismo durante la guerra fredda, lo rivela il New York Times

+++15.30 ISRAELE – Lanciate delle pietre contro una macchina a Gerusalemme Est. Nessun ferito

POLONIA – La proibizione della Shechitah verrà ridiscussa il prossimo mese dal Tribunale Costituzionale. Era da più di un anno che l’Unione delle Comunità Ebraiche di Polonia chiedeva di affrontare nuovamente la questione

+++12.30 ISRAELE – Il premier Benjamin Netanyahu approva il piano di costruzione di oltre 1000 case ad est di Gerusalemme

AUSTRALIA – Ritrovata sana e salva, la bambina ebrea di 11 anni scomparsa dopo una lite famigliare. La Comunità ebraica di Sidney si era mobilitata per la ricerca.

+++09.30 9.30 ISRAELE – Danny Danon, esponente del Likud annuncia: “Le elezioni per la nuova leadership del partito sono previste per il 28 gennaio 2015”

SPAGNA – Il partito socialista propone una nuova mozione per riconoscere lo Stato della Palestina

+++20.30 AUSTRALIA – Comunità ebraica di Sidney impegnata nella ricerca di una bambina di 11 anni, scomparsa dopo una lite famigliare

ISRAELE – “A Gerusalemme tornerà l’ordine”, ha dichiarato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Ancora alta la tensione nella Capitale con ulteriori scontri, dopo quelli degli ultimi giorni

+++18.30 ISRAELE – Un’altra vittima dell’attentato di mercoledì a Gerusalemme: ricoverata d’urgenza in ospedale, una ragazza di vent’anni è morta a causa delle ferite riportate

EMERGENZA – L’ambasciatore delle Filippine ha ringraziato a Washington la Joint Jewish Distribution Committee, l’esercito israeliano e altre organizzazioni ebraiche per l’aiuto prestato alla popolazione filippina lo scorso anno nel corso del tifone Yolanda

+++15.30 GRAN BRETAGNA – Il primo ministro Cameron scrive alla Jewish Care, ong impegnata nel sociale, per complimentarsi del suo operato

DIPLOMAZIA – L’Egitto sospende i colloqui indiretti al Cairo tra israeliani e palestinesi e accusa Gaza di essere coinvolta nei tre attentati che venerdì nel Sinai hanno ucciso oltre 30 soldati egiziani

+++12.30 26-10-14 ISRAELE – “La popolazione araba farà sempre parte della carne e del sangue dello stato di Israele”, ha dichiarato il presidente israeliano Reuven Rivlin, preoccupato per l’emergere di movimenti antiarabi nel paese.

TORINO – Oggi pomeriggio la Comunità ebraica della città assieme al Gruppo di studi ebraici organizza un seminario sulla figura dello storico francese Jules Isaac e sul suo ruolo nel dialogo ebraico-cristiano. Tra i protagonisti, rav Riccardo Di Segni, rav Ariel Di Porto e Anna Foa

+++15.30 24-10-14 NEPAL – Autobus precipita da una scarpata. Quindici le vittime della tragedia, tra cui due cittadine israeliane.

EBRAISMO – Tra qualche ora inizierà lo Shabbat Project, tantissime le iniziative in tutta l’Italia ebraica

+++12.30 22-10-14 CANADA – Dopo l’attentato di matrice jihadista ad Ottawa, le comunità ebraiche del paese rafforzano le proprie misure di sicurezza

GERUSALEMME – Polizia teme scontri nella Città Vecchia al termine del venerdì di preghiera musulmano

+++18.30 MILANO: Walker Meghnagi, presidente della Comunità ebraica, ha ufficializzato le proprie dimissioni. Con lui lascia Raffaele Besso, assessore alle Finanze.

USA-ISRAELE Il fondo americano Helmsley Trust ha donato più di 9 milioni di dollari a Technion, Hebrew University, Weizmann Institute e Jerusalem Center for Public Affairs.

LIBANO – Si sospetta il primo caso di Ebola nel paese, si tratterebbe di un cittadino libanese appena rientrato dai paesi colpiti dall’epidemia, ora ricoverato in quarantena.

+++15.30 MEDIO-ORIENTE – “Bisogna condannare Israele per l’escalation di violenza” così il portavoce dell’Autorità palestinese Nabil Abu Rudeineh

GIORNALISMO – Rilanciato in Germania il mensile ebraico Jüdische Rundschau, l’ultimo numero uscì il giorno prima della Notte dei Cristalli

+++12.30 GERUSALEMME – Lancio di pietre contro un asilo ebraico nella zona Est della città. La polizia israeliana dichiara “tolleranza zero contro ogni violenza”

SOCIAL NETWORK – In Gran Bretagna, ventenne condannato a un mese di prigione per tweet antisemita inviato alla parlamentare Luciana Berger

+++9.30 23-10-14 GERUSALEMME – Tre feriti ancora in ospedale dopo l’attentato di ieri, uno di loro in condizioni critiche

GERUSALEMME – Continuano gli scontri, un arabo lancia dei sassi davanti all’asilo del quartiere Ma’aleh Zetim, nessun ferito

+++20.30 22-10-14 GERUSALEMME – Il premier Netanyahu rinforza le misure di sicurezza dopo l’attentato nel quale ha perso la vita una bambina di tre mesi

GERUSALEMME – “Il terrorista dell’attacco a Gerusalemme era membro di Hamas” così scrive su twitter Ofir Gendelman, portavoce per i media arabi del premier Netanyahu

+++18.30 22-10-14 GERUSALEMME – Nove feriti travolti da auto pirata in un sospetto attacco terroristico

GENOVA – Unione giovani ebrei italiani raccoglie fondi per l’emergenza alluvione

+++12.30 22-10-14 EUROPEAN UNION OF JEWISH STUDENTS – Inizia oggi in Georgia il seminario “Negotiating Identities” sui diritti delle minoranze ebraica, armena e rom

ISRAELE – I Beach Boys cancellano il loro concerto a Tel Aviv

+++09.30 22-10-14 WORLD JEWISH CONGRESS – Deceduto a 97 anni l’ex presidente e leader sionista Kalman Sultanik

AUSTRIA – Ritirate le accuse nei confronti dello scrittore Stephan Templ accusato di frode nei confronti della Repubblica per essersi appropriato indebitamente di fondi di restituzione per la Shoah

+++15.30 ISRAELE – Sony Pictures, firmato in queste ore l’accordo per un significativo investimento nel settore televisivo
MOSCA – Prima edizione concorso “Miss Jewish Star”, la vittoria alla 19enne israelo-americana Linor Shefer

+++12.30 21-10-14 USA – Il rabbinato di Israele riesamina la validità delle conversioni fatte da Rabbi Barry Freundel, accusato di aver filmato delle donne durante il mikveh

ISRAELE – I negoziati indiretti con Hamas si riapriranno il 27 ottobre al Cairo

+++09.30 21-10-14 NEW YORK – “The Death of Klinghoffer”, nella notte centinaia di manifestanti protestano fuori dalla Metropolitan Opera House

BELGIO – Rappresentante degli ebrei fiamminghi chiede al ministro dell’Interno Jon Jambon di chiarire dichiarazioni in cui sembrava giustificare operato dei nazisti

+++20.30 20-10-14 ISRAELE – Stimati oltre 300mila vegani in tutto il paese. L’associazione Vegan Friendly: “Numeri in forte ascesa”

STATI UNITI – Il responso del New York City Center: “Morte Joan Rivers dovuta a complicazioni”

+++18.30 20-10-14 USA – Miami, presenza ebraica in crescita del nove per cento dal 2004 ad oggi. Lo rivela uno studio della Greater Miami Jewish Federation.

ISRAELE – Dal Giappone in arrivo i dirigenti della Toyota per stabilire nuove relazioni commerciali.

+++15.30 20-10-14 USA – Il ministro della Difesa israeliano Moshe Ya’alon in visita a Ground Zero
RUSSIA – Un gruppo neo-nazista lancia su internet un contest intitolato Miss Hitler 2014
+++12.30 20-10-2014 ISRAELE – Trovato il corpo della ragazza israeliana dispersa in Nepal

GERMANIA – Francoforte, due commercianti accusati di aver venduto carne spacciandola per kasher

+++ 20.30 19-10-14 BUENOS AIRES: Il leader del gruppo di estrema sinistra Quebracho è stato condannato a 4 anni e mezzo di prigione per minacce a una manifestazione ebraica.

CANOTTAGGIO: Per la prima volta un team israeliano ha partecipato alla Head of the Charles Regatta, il più grande appuntamento mondiale

+++18.30 19-10-14 NEW YORK L’ex sindaco Giuliani guiderà le proteste contro “The Death of Klinghoffer” che debutterà lunedì alla New York Metropolitan Opera House

CHIESA: Paolo VI, il primo papa ad aver visitato Israele, è stato beatificato da papa Francesco alla fine del Sinodo

+++15.30 19-10-14 MEMORIA – Arrivato a Cracovia il Viaggio della Memoria con oltre 200 studenti organizzato da Roma Capitale

ISRAELE – “Qualità della vita paragonabile a quella europea”, si legge in uno studio di Credit Suisse

+++12.30 19-10-14 GERUSALEMME – Scritte e simboli antisemiti sulla spianata del Tempio

FRANCIA – Il Comune di Venton dedica una strada al terrorista palestinese Marwan Barghouti, alcune associazioni francesi annunciano azioni legali

+++09.30 19-10-14 ISRAELE – Razzi da Gaza, falso allarme nelle città del Sud
NEW HAMPSHIRE – Famiglia organizza veglia in ricordo di James Foley. Oggi sarebbe stato il suo 41esimo compleanno

+++12.30 15-10-14 CAIRO – Secondo il ministro degli Esteri egiziano Sameh Shukri “Nessuno voleva che Israele partecipasse alla Conferenza su Gaza”

NEW YORK – Istituzioni ebraiche e cittadine condannano duramente gli attacchi antisemiti degli scorsi giorni a Brooklyn

+++09.30 15-10-14 ONU – Segretario generale Ban Ki-moon dopo la visita nel sud di Israele: “nessuno dovrebbe vivere sotto la minaccia e la paura dei missili e dei tunnel sotterranei”

YALE – Vandali imbrattano con svastiche le mura delle celebre università americana

+++20.30 14-10-14 ISRAELE – Una molotov ferisce un soldato israeliano nei pressi della Tomba di Rachele, dove si è sviluppata una violenta protesta di rivoltosi palestinesi
EDUCAZIONE – Ostili. Così l’Associazione delle scuole ebraiche britanniche ha definito le ispezioni condotte dall’Osfed, organismo di vigilanza sulla qualità dell’insegnamento nelle scuole inglesi

+++18.30 14-10-14 TERRORISMO – Giornale dell’Isis pubblica presunta lettera di Steven Sotloff, il giornalista decapitato dai jihadisti, in cui fa riferimento alla sua identità ebraica

FACEBOOK – Mark Zuckerberg dona 25 milioni di dollari alla ricerca per contrastare il virus Ebola

+++15.30 14-10-14 LONDRA – Ambasciatore israeliano Daniel Taub, “in Uk e in Europa non c’è un emorragia di sostenitori di Israele”

TUNISIA – La comunità ebraica si prepara alle elezioni nazionali del 26 ottobre. Secondo Rene Trabelsi, esponente di spicco della Comunità, diversi ebrei sceglieranno il partito islamico Ennahda

+++12.30 14-10-14
USA – La catena Sears ritira dal commercio un anello con raffigurata la svastica

ITALIA – Il Movimento 5 Stelle chiede che venga riconosciuto lo Stato palestinese

+++09.30 14-10-14 INGHILTERRA – Passata in Parlamento la mozione che riconosce lo Stato della Palestina

USA – Presenti anche 30 rabbini alla marcia di protesta contro l’uccisione a Ferguson di Michael Brown da parte di un poliziotto

USA – Dopo più di 40 anni, rivela uno studio, cresce il numero di ebrei di Miami

+++20.30 13-10-14 SVIZZERA – Berna, il museo d’arte locale disposto ad accogliere la “collezione Gurlitt” composta da opere trafugate dai nazisti agli ebrei
UNIVERSITA’ – Oltre 1300 firme di docenti da tutto il mondo in una petizione lanciata nelle scorse ore contro il boicottaggio accademico di Israele

+++18.30 13-10-14 SHOAH – Viaggio della Memoria di Roma Capitale (19-21 ottobre), ci sarà anche il testimone Sami Modiano

INGHILTERRA – Parlamento al voto dopo mozione per riconoscimento entità statale palestinese presentata da deputato laburista

+++15.30 13-10-14 HOLLYWOOD – Richard Gere reciterà in Israele. A dirigerlo, con tutta probabilità, il regista Joseph Cedar.

ISRAELE – Record di presenze al Vegan Fest di Ramat Gan. Stimati circa 15mila partecipanti.

+++12.30 13-10-14 VOLONTARIATO – Il campione Nba Amar’e Stoudemire lancia una campagna di raccolta fondi per l’ong United Hatzlah, impegnata a fornire cure di primo soccorso in Israele

UK – Partito laburista diviso su mozione parlamentare che chiede al governo il riconoscimento della Palestina come stato. La mozione è stata proposta dal laburista Graham Morris

BOSTON – Online un sito che raccoglie lettere inedite dei coniugi Julius e Ethel Rosenberg, condannati a morte nel 1951 come spie dell’Unione Sovietica

+++09.30 13-10-14 POLITICA – Il ministro degli Esteri israeliano Lieberman oggi in Italia per incontrare alla Farnesina Federica Mogherini. Tra gli appuntamenti, un incontro con il ministro degli Interni Angelino Alfano

GERUSALEMME – Lanciavano pietre e preparavano molotov, la polizia israeliana ha fermato questa mattina alcuni rivoltosi palestinesi sul Monte del Tempio

MUSICA – Fissata per maggio 2015 a Tel Aviv la prima data israeliana del cantante britannico Robbie Williams

+++20.30 12-10-14 TERRORISMO – Ucciso in Iraq arabo israeliano che combatteva nelle file dell’Isis

USA – Nonostante una dimostrazione pacifica, demolita a Buffalo (NY) la più antica sinagoga della città, costruita nel 1903

CAIRO – Generale Al Sisi “il presidente dell’Autorità nazionale palestinese Mahmoud Abbas deve avere piena autorità su Gaza”

+++18.30 ONU – Il segretario generale Ban Ki-moon si recherà domani in Israele. Il suo viaggio proseguirà nella Striscia di Gaza

USA – Condannati a 200 ore di servizi sociali i due studenti della Pennsylvania State University che avevano imbrattato i muri di una confraternita ebraica con scritte antisemite

+++15.30 12-10-14 USA – Morta a 40 anni l’attrice Sarah Goldberg

EBOLA – il premier Netanyahu: “Questa è una delle tre minacce più pericolose per Israele”

+++12.30 12-10-14 CAIRO – Gli Usa annunciano un piano di aiuti di 212 milioni di dollari per i palestinesi

SPAGNA – Finisce oggi il festival nella città di Toledo dedicato a Sukkoth

+++09.30 12-10-14 ISRAELE – Scomparso a 75 anni il campione di basket, storico capitano della nazionale, Tanhum Cohen-Mintz

ARGENTINA – Arrestato un uomo sospettato di voler progettare un attacco antisemita nella Comunità ebraica di Buenos Aires

+++12.30 08-10-14 ISRAELE – Il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman alla Svezia: “L’amicizia non si dimostra minando la sicurezza dei propri amici”

DIPLOMAZIA – Il ministro per il Medio Oriente Tobias Ellwood ha incontrato le comunità israeliane colpite dai razzi di Hamas

USA – La Trasportation Security Administration ha permesso anche quest’anno ai viaggiatori di portare con loro il lulav

+++9.30 08-10-14 USA – Henry Friedman, sopravvissuto alla Shoah di 86 anni, ha preso il diploma scolastico che gli fu negato durante la guerra

USA – Michael Avila, proprietario di un bar di Brooklyn, si è scusato pubblicamente per aver definito sui social network gli ebrei “avidi infiltrati”

+++20.30 07-10-14 ne del Formula One Road Show
BELGRADO – La società del Partizan sanzionata dalla Uefa per i cori antisemiti dei propri tifosi

18.30 07-10-14 ISRAELE – Hezbollah si dichiara responsabile dell’esplosione che ha ferito due soldati israeliani al confine

INGHILTERRA – Il 19 ottobre prevista una marcia contro l’antisemitismo a Manchester

+++15.30 07-10-14 ISRAELE – Due soldati feriti dopo lo scoppio di una bomba vicino al confine con il Libano

USA – È morto a 100 anni Ralph Goldman, figura centrale del Joint Distribution Committee

+++12.30 07-10-14 ISRAELE – Prigioniero chiede maggiore attenzione per vegani, il servizio carcerario riformula menu del carcere

WASHINGTON – Rabbino conservative fa outing con la sua comunità: “Sono gay”

+++9.30 07-10-14 ISRAELE – La Federazione Internazionale Cristiana – Ebraica progetterà un nuovo programma per l’aliyah

INGHILTERRA – Il parlamento inglese voterà per il possibile riconoscimento dello stato palestinese

+++20.30 06-10-14 USA – Durante Kippur dei vandali hanno disegnato una svastica sul muro della sinagoga di Spokane (Washington)

SHABBOS PROJECT – A prendere parte all’iniziativa del 24 ottobre anche la cantante Paula Abdul

+++18.30 06-10-14 ISRAELE – Gerusalemme ospiterà per la prima volta la “Settimana di cultura giapponese”

MODA – Dopo gli attacchi antisemiti e l’allontanamento da Dior, lo stilista John Galliano lavorerà per Maison Martin Margiela

+++15.30 06-10-14 USA – Lo scrittore Nicholas Sparks accusato di antisemitismo

ONU – Questo mese si discuterà se far diventare lo Yom Kippur una festa ufficiale delle Nazioni Unite

+++12.30 06-10-14 STATI UNITI – Il sindaco di Los Angeles: “Studio il Talmud per crescere da un punto di vista etico”

EBOLA – Israele invierà tre cliniche mobili per contrastare l’emergenza

+++9.30 06-10-14 EROI – Il B’nai B’rith World Center e il JRJ premieranno Berta Rubinsztejn (92 anni) e Gyorgy Gyuri (90 anni) per aver salvato i loro correligionari nell’Ungheria occupata dai nazisti

SVEZIA – “Il riconoscimento della Palestina da parte della Svezia ci sarà ma non è imminente” così il leader dell’opposizione israeliana Isaac Herzog dopo aver parlato al telefono con il premier svedese Stefan Löfven

+++20.30 05-10-14 NETANYAHU – “La pace con i palestinesi non si raggiunge con azioni unilaterali ma con i negoziati”, ha dichiarato il primo ministro israeliano in riferimento alla decisione della Svezia di riconoscere lo stato di Palestina

SHOAH – L’emittente britannica Bbc vuole realizzare una serie televisiva per ricordare il 70esimo anniversario della liberazione di Auschwitz che cadrà il prossimo 27 gennaio

+++18.30 05-10-14 ISRAELE – Soldati di Tsahal aprono il fuoco e mettono in fuga due sospetti infiltratisi in territorio israeliano dal Libano

POLONIA – Il direttore generale della European Jewish Association rav Menachem Margolin, ha chiesto al nuovo primo ministro polacco Ewa Kopacz di rivedere la legge che proibisce la shechitah nel paese

+++12.30 05-10-14 SVEZIA – Il riconoscimento da parte del governo svedese dell’Autorità palestinese come stato “favorisce l’estremismo e il terrorismo islamico”, denuncia in una nota il Congresso ebraico europeo

YIVO – L’Istituto di studi ebraici di New York lancia una campagna per finanziare la digitalizzazione del suo archivio: una delle più grandi collezioni di documenti sulla vita dell’ebraismo dell’Est Europa

+++9.30 05-10-14 ISRAELE – Suonano le sirene antimissile nel Sud del paese ma è un falso allarme

SVEZIA – “Riconosceremo lo Stato di Palestina”, ad affermarlo il primo ministro svedese Stefan Lofven

03-10-14 UCRAINA – L’ambasciata: “Chi fa attacchi antisemiti è stupido o provocatore”.

ISRAELE – Il premier Benjamin Netanyahu ha confermato di aver accettato la proposta del Segretario di Stato Usa John Kerry di negoziazione con l’Autorità palestinese.

+++20.30 GEORGIA – Studenti università lanciano petizione contro partita di Football durante Kippur. Raccolte 2mila firme

ISRAELE – Ex prigioniero palestinese liberato nello scambio Shalit nuovamente arrestato per traffico di droga

+++18.30 HOLLYWOOD – Nata la figlia di Mila Kunis e Ashton Kutcher. Sarà cresciuta come ebrea

NETANYAHU – Intervista dopo l’incontro alla Casa Bianca: “Rapporti tra me e Obama sono eccellenti”

+++15.30 GERUSALEMME– Reginette di bellezza dagli Stati Uniti in visita al Parlamento israeliano nell’ambito del progetto “The face of Israel”
NBA – Per festeggiare il ritorno di LeBron James a Cleveland, domenica match amichevole con il Maccabi Tel Aviv

12.30 02-10-14 ISRAELE- Il premier Netanyahu blocca i tagli sul progetto Taglit Birthright previsti dal ministro delle Finanze.
ATLANTIC CITY – Auto in fiamme davanti a sinagoga, sospetto dolo.

+++09.30 02-10-14 YAD VASHEM – Una mostra sui giocattoli per ricordare le giovani vittime della Shoah

OLANDA – Adolescente sospeso da scuola dopo aver diffuso un video pro-Isis nel quale invitava a decapitare gli ebrei

+++18.30 01-10-14 WASHINGTON – In svolgimento incontro Obama-Netanyahu
MARADONA – Si rafforzano le voci su un suo possibile approdo sulla panchina della nazionale palestinese

+++15.30 01-10-14 CALCIO – Media arabi: Maradona verso la panchina della Palestina

VIENNA – La speaker del Parlamento israeliano: “L’indifferenza verso l’antisemitismo non è accettabile”

+++12.30 01-10-14 SPAGNA – Il diplomatico Sebastian de Romero Radigales riconosciuto Giusto tra le Nazioni
SPETTACOLO – Lady Gaga, intervistata dall’Indipendent: “Il mondo è ingiusto verso Israele”

+++09.30 01-10-14 TEL AVIV – Morto l’ex sindaco Shlomo Lahat. Aveva 86 anni.
NEW YORK – Netanyahu incontra i leader ebraici americani per commentare gli esiti del suo intervento alle Nazioni Unite.

20.30 30-09-14 BELGIO – L’estrema destra torna ad attaccare la macellazione rituale: “Va proibita”
NEW YORK – Concluso l’intervento alle Nazioni Unite, Netanyahu ha pranzato in un ristorante di proprietà del magnate Sheldon Adelson

+++18.30 30-09-14 GERUSALEMME – Il sindaco annuncia l’istituzione di un premio in ricordo dei tre ragazzi uccisi nel Gush Etzion
FRANCIA – Polizia apre fascicolo contro giovane che, in diretta televisiva, ha annunciato di voler uccidere degli ebrei

+++15.30 30-09-14 UCRAINA – Il presidente dell’Agenzia Ebraica Nathan Sharansky prevede una crescita esponenziale delle aliyoth
INGHILTERRA – “Prometto che faremo di tutto per eliminare estremismi e correnti neonaziste”. Così il segretario di Stato per gli affari interni.

+++12.30 30-09-14 ISRAELE – Più di 11mila persone a Gerusalemme per ricordare rav Ovadia Yosef, scomparso un anno fa.

PARIGI – ‘Israele è la vostra roccia’. Il ministro israeliano Naftali Bennett visita la sinagoga assediata qualche mese fa.

+++9.30 30-09-14 KIEV – Un ordigno è stato lanciato verso contro più antica sinagoga della capitale ucraina. Fortunatamente nessun danno all’edificio.

SPORT – Medaglia d’argento ai campionati in Turchia per le atlete israeliane di ginnastica ritmica.

+++20.30 29-09-14 ISRAELE – Gli archeologi dell’università di Haifa hanno trovato reperti risalenti al terremoto che distrusse la città di Hippos

INGHILTERRA – Rappresentanze ebraiche e islamiche insieme chiedono maggiore assistenza a profughi siriani

+++18.30 29-09-14 FRANCOFORTE – La polizia riapre il caso di una donna ebrea uccisa 22 anni fa. “Potrebbe trattarsi di un’azione antisemita”

ISRAELE- Il premier Benjamin Netanyahu incontrerà stasera a New York John Kerry

+++15.30 29-09-14 ISRAELE – Netanyahu incontra il primo ministro indiano. “Al lavoro per rafforzare rapporti tra i nostri paesi”
FRANCIA – Festeggiamenti a Lione per i 70 anni del Crif, l’ente ombrello degli ebrei transalpini

+++9.30 29-09-14 NEPAL: Un rappresentante chabad ha passato il primo giorno di Rosh haShanah in prigione per un errore burocratico

USA: Attivisti pro-palestinesi impediscono per la seconda volta a Oakland di scaricare le merci trasportate da un cargo israeliano

+++20.30 28-09-14 ITALIA: La JTA lancia la notizia della morte di Vittorio Dan Segre che definisce “one of the grand old men of contemporary Italian Jewry”

IRAN: Il presidente Hassan Rouhani nel suo discorso alle nazioni Unite ha dichiarato che Stati Uniti e paesi alleati sono responsabili per l’aumento di estremismo e terrorismo

GERUSALEMME: Dopo i discorsi di Rouhani e di Abu Mazen, Beniamin Netanyahu si dichiara pronto a raccontare domani alle Nazioni Unite “la verità, al mondo intero”

+++18.30 28-09-14 MISSISSIPPI: Proprietario di un ristorante a Jackson si scusa per aver cacciato un cliente ebreo dal suo locale

NEW YORK: Il primo ministro indiano Narendra Modi durante l’incontro con un influente gruppo ebraico americano, ha riconosciuto l’importanza della comunità ebraica del suo paese

ROVING RABBIS: Sono circa duecento i giovani, studenti di yeshiva, che viaggiano per gli stati americani cercando di raggiungere tutti gli ebrei isolati

+++15.30 28-09-14 ROMA: È scomparso questa mattina Mario Limentani, uno degli ultimi Testimoni della Shoah. Aveva 91 anni

TORINO: Partiranno domani alle 12 da via Galliari 32 i funerali del diplomatico, giornalista e scrittore Vittorio Dan Segre

PAESI BASSI: Le scuole di Urk decidono di non partecipare a una raccolta fondi sospetta di finanziare attività anti israeliane

+++12.30 28-09-14 UK: Rabbi Danny Rich, l’Iman Suliman Gani e il vescovo Jonathan Clark chiedono insieme di accogliere le centinaia di rifugiati siriani in fuga

ANTISEMITISMO: A Baltimora un’aggressione a mano armata ha messo in allarme gli ebrei della città

USA: La famiglia Clinton ha annunciato al mondo la nascita di Charlotte Clinton Mezvinsky, figlia di Chelsea

+++9.30 28-09-14 UK: Rabbi Danny Rich, l’Iman Suliman Gani e il vescovo Jonathan Clark chiedono insieme di accogliere le centinaia di rifugiati siriani in fuga

ANTISEMITISMO: A Baltimora un’aggressione a mano armata ha messo in allarme gli ebrei della città

USA: La famiglia Clinton ha annunciato al mondo la nascita di Charlotte Clinton Mezvinsky, figlia di Chelsea
CALCIO: Il Liverpool FC ha deciso di cancellare il suo tweet di auguri di Rosh Hashanah dopo aver ricevuto numerose risposte antisemite

VIAGGI: Un volo ElAl da NewYork a Tel Aviv è decollato in ritardo per il rifiuto di molti passeggeri di sedersi vicino a una donna

REGNO UNITO: il deputato conservatore Brooks Newmark si è dimesso dopo aver saputo di una notizia che lo riguarda, in pubblicazione nelle prossime ore

+++15.30 PACE: Le delegazioni israeliana e palestinese hanno concordato di posticipare i colloqui di pace a fine ottobre, dopo la fine delle festività

TURCHIA: L’incontro di Erdogan con la delegazione del World Jewish Congress è stato posticipato “per questioni organizzative”

AUGURI: per Rosh haShanah Benjamin Netanyahu in un messaggio agli ebrei di tutto il mondo ricorda come Israele sia una fonte di forza e di orgoglio

+++12.30 24-09-14 FRANCIA: rav Haim Korsia, rabbino capo di Francia, chiama l’Europa a difendere i non musulmani in Medio Oriente, che paragona alle vittime della Shoah

GERUSALEMME: Scontri questa mattina sulla spianata delle moschee fra giovani palestinesi e polizia israeliana

YAD VASHEM: Il sito Trip Advisor colloca il Museo e Memoriale della Shoah israeliano fra i primi dieci musei al mondo

+++9.30 24-09-14 EGITTO: La fiorente comunità, composta da circa 100.000 ebrei fino agli anni Cinquanta, è ora ridotta a sole 12 (dodici) persone

GERUSALEMME: Arrestato Ahmad Sorbaji, arabo israeliano che ha passato quattro mesi addestrandosi all’uso delle armi con l’Isis in Siria

+++18.30 23-09-14 CAIRO – Iniziano in Egitto i colloqui di pace indiretti tra israeliani e palestinesi.

TERRORISMO – Arrestati in Francia tre jihadisti che hanno combattuto in Siria. Uno degli uomini è il cognato dell’attentatore alla scuola ebraica di Tolosa

+++12.30 23-09-14 USA – Centinaia di accademici americani firmano petizione contro il movimento Bds che propugna il boicottaggio di Israele

ISRAELE – Esercito israeliano abbatte caccia siriano sul Golan. “Risponderemo a qualsiasi minaccia”, afferma il ministro della Difesa israeliano Moshe Yaalon

+++09.30 23-09-14 TERRORISMO – Uccisi nella notte, in uno scontro a fuoco con Tsahal, i due terroristi di Hamas, responsabili del rapimento e assassinio di Eyal, Gilad e Naftali

DIPLOMAZIA – Il premier Benjamin Netanyahu incontrerà il presidente Usa Barack Obama il prossimo 1 ottobre

NEW YORK – “Promuove antisemitismo e terrorismo”, manifestanti chiedono al Metropolitan Opera di cancellare la prima dello spettacolo “La morte di Klinghoffer”

+++20.30 22-09-14 TERRORISMO – “Obama mulo degli ebrei”, il portavoce dell’Isis minaccia l’America

ANTIDEFAMATION LEAGUE – L’ong americana, impegnata nella lotta all’antisemitismo, premierà oggi Shimon Peres e Eric Schmidt, amministratore delegato di Google, per il loro impegno per la comunità

NEW YORK – Ebreo ortodosso accoltellato a Brooklyn, non si conosce il movente, riportano le agenzie

+++18.30 22-09-14 UK – Il primo ministro Blair avvisa: “contro l’Isis non basteranno i raid aerei”

ISRAELE – In un anno popolazione cresciuta del 2%: 8,9 milioni le persone nel paese, 75% ebrei

+++15.30 22-09-14 GERUSALEMME – Un giovane palestinese attacca uno scuola bus che passava nella zona est della città, lanciando pietre e bottiglie

ERDOGAN – Il primo ministro turco incontrerà a New York i rappresentati del World Jewish Congress e con i leader della comunità armena

TERRORISMO – Secondo le autorità francesi, i miliziani dell’Is hanno minacciato di colpire i civili dei paesi della coalizione che combatte contro di loro

+++12.30 22-09-14 AFRICA – L’organizzazione umanitaria israeliana IsraAid ha inviato un equipe di medici in Sierra Leone per aiutare le persone positive al virus Ebola

ARTE – Museo Ebraico di Vienna restituisce ai discendenti dell’artista ebreo Jehudo Epstein un suo quadro, rubato dai nazisti durante la guerra

+++9.30 22-09-14
REGNO UNITO: Molti membri della camera dei Deputati hanno appoggiato la condanna di antisemitismo e islomofobia del Muslim Council of Britain (MCB)
HOLLYWOOD: È morta Polly Bergen, moglie dell’agente Freddie Fields, attrice e cantante, nota al grande pubblico non sono statunitense
MUSICA: Lady Gaga ha dichiarato di aver ricevuto rassicurazioni sulla sua sicurezza in Israele direttamente dalla Casa Bianca

+++18.30 21-09-14 ISRAELE – Corte suprema, nominati due nuovi giudici: Menachem Mazuz e Anat Baron
NUOVA ZELANDA – Terzo mandato da primo ministro per John Key, figlio di una sopravvissuta alla Shoah

+++15.30 21-09-14 ISRAELE – Ultima dati dal censimento nazionale: la popolazione ammonta adesso a 8904373 unità
FRANCIA – Il Crif organizza incontro con il filosofo ed ex ministro Luc Ferry per parlare di lotta all’odio

+++12.30 21-09-14 ISRAELE – Tel Aviv, migliaia di attivisti in piazza per i diritti degli animali
UCRAINA – Oltre 20mila chassidim attesi a Uman per Rosh haShanah per rendere omaggio alla tomba del Rabbi Nachman di Breslov

+++09.30 21-09-14 SUD AFRICA – Il presidente Zuma: “Contro l’antisemtismo serve l’impegno di tutti”
GERUSALEMME – Nelle colline attorno alla città scoperta una caverna con molte stalattiti e stalagmiti

15.30 19-09 LONDRA – Una marcia contro l’antisemitismo sfilerà il prossimo 19 ottobre nelle strade della capitale inglese

MEMORIA – William Arnold Egger è un Giusto tra le Nazioni. Originario del Suriname, l’uomo cercò durante la guerra di salvare la vita a un gruppo di ebrei

GERMANIA – Leader islamici tedeschi contro i jidhadisti: “terroristi e assassini che portano solo sofferenza e dolore”

+++09.30 19-09 SOLIDARIETA’ – Ong israeliana distribuisce aiuti umanitari a rifugiati cristiani e yazidi in Iraq

IRAN – “Nucleare all’Iran, mille volte più pericoloso dell’Isis”, afferma l’ambasciatore israealiano negli Usa Ron Dermer

+++20.30 18-09-14 GERUSALEMME – 13esimo Gay Pride, molte migliaia di persone hanno sfilato nel corteo

AUSTRALIA – Comunità ebraiche dopo operazione di sicurezza anti-Isis: “Massima allerta”

+++18.30 18-09-14 BOLIVIA – Comunità ebraiche contro il presidente Morales: “Le sue parole su Israele alimentano l’antisemitismo”.

GERUSALEMME – Annunciato il ritorno del Peace Road Show per il 6 e 7 ottobre.

15.30 18-09-14 ISRAELE – Gli archeologi sostengono di aver trovato un monastero sepolto nei pressi di Beit Shemesh.

USA – ‘With Jews we lose’ (con gli ebrei perdiamo), questo l’inquietante slogan del candidato al Senato Robert Ransdell.

+++12.30 18-09-14 MINSK – al National History Museum of Belarus inaugurata una mostra fotografica dedicata ad Ariel Sharon
ISRAELE – L’Idf ha confermato che le sirene suonate oggi nel Sud del paese erano un falso allarme

+++20.30 17-09-14 ISRAELE – Mobilità, per la giornata di domani previsti disagi sul traffico aereo a causa di alcuni scioperi
STATI UNITI – Vicepresidente Joe Biden si scusa per aver usato inappropriatamente il termine “Shylock”

+++18.30 17-09-14 SHOAH – Lo Yad Vashem annuncia di aver trovato e disseppellito le camere a gas del campo di sterminio di Sobibor

FRANCIA –La polizia francese ha arrestato a Lione quattro uomini e una donna sospettati di reclutare jihadiste donne per combattere in Siria

+++15.30 17-09-14 GOLAN – Esploso in territorio israeliano un ordigno lanciato dalla Siria

ANTISEMITISMO – Moshe Kantor, presidente European Jewish Congress: “Necessarie maggiori misure di sicurezza contro attacchi”

+++12.30 17-09-14 LONDRA – Scoperta statua per Amy Winehouse. Al collo una Stella di Davide
GAZA – In aumento il numero di palestinesi che dalla Striscia cercherebbe di raggiungere l’Europa via mare

09.30 17-09-14 SCOZIA – Da esponenti della comunità ebraica perplessità sulla linea indipendentista: “A rischio i rapporti con Israele”

UCRAINA – Matrimonio ebraico di gruppo. Diciannove coppie convolate a nozze

12.30 16-09-14 ARIEL SHARON – Il Museo nazionale di storia di Minsk inaugura un’esposizione dedicata all’ex primo ministro di Israele

SCOZIA – Comunità ebraica locale preoccupata per la possibile secessione dal Regno Unito. Il referendum per decidere sull’indipendenza sarà il prossimo 18 settembre.

+++09.30 16-09-14 DIPLOMAZIA – Ronald Lauder, presidente Congresso ebraico mondiale, incontrerà mercoledì papa Bergoglio

GERMANIA – 93enne imputato dalle autorità tedesche per complicità nell’assassinio di 300mila persone. Era una delle guardie di Auschwitz.

+++20.30 NEW JERSEY – Nuovo direttore yeshiva Kohelet: “Oltre alla Torah trovo ispirazione nello sport”

GOLAN – Truppe Onu si ritirano in Israele dopo inasprimento combattimenti sul territorio siriano

+++18.30 15-09-14 CINA – Sulla televisione di Stato anche un format israeliano di successo: “Rising Star”

ISRAELE – Morto l’ex capo del Mossad Yitzhak Hofi

+++15.30 15-09-14 ISRAELE – Le sirene risuonano vicino a Gaza. L’Idf: “Un falso allarme”

SUD AFRICA – Pubblicazione ebraica si scusa per aver paragonato Desmond Tutu a Hitler

+++12.30 15-09-14 CONNECTICUT – Detenuto braccio della morte: “Negato cibo kosher, lo Stato lede i miei diritti”

ISRAELE – Paul Anka in concerto a Tel Aviv metà ottobre

+++9.30 15-09-14 MEDIO ORIENTE: Mahmoud Abbas chiederà al presidente francese Hollande il riconoscimento dello Stato di Palestina

FRANCIA: Aumenta in maniera consistente il numero di ebrei che votano per il Front National di Marine Le Pen

+++20.30 14-09-14 USA: Alla City University of New York un voto sul boicottaggio di Israele è stato posticipato perché si sarebbe tenuto di Shabbat

HOLLYWOOD: Trecento star pubblicano sul New York Times un annuncio che dichiara Hamas responsabile dei morti nel conflitto

ISRAELE: Mikie Goldstein è il primo rabbino apertamente omosessuale di una congregazione Masorti, a Rehovot

+++18.30 14-09-14 ISRAELE: Una pattuglia di Tzahal ha fermato un palestinese che aveva varcato il confine, armato, vicino al Kibbutz Kissufim

SPAGNA: Dalla Giornata Europea della Cultura Ebraica nascono in molte città programmi di lungo periodo dedicati alle tradizioni ebraiche

EUROPA: European Friends of Israel, gruppo composto di europarlamentari e parlamentari degli stati membri, ha dichiarato di apprezzare la composizione della Commissione Europea

+++15.30 14-09-14 ISIS: sono quasi mille i cittadini francesi che si sono uniti al gruppo jihadista, fra loro almeno 60 donne

FRANCIA: Arrestato a Marsiglia davanti a una scuola ebraica un uomo armato che minacciava una strage

PORTOGALLO: Le linee aeree nazionali onorano Aristides de Sousa Mendes, console a Bordeaux, che nel 1940 riuscì a salvare numerosi ebrei in fuga

+++12.30 14-09-14 ISRAELE: il ministro dell’intelligence Yuval Steinitz appoggia la coalizione contro l’Isis, ma chiede di non scordarsi dell’Iran.

QATAR: I leader egiziani dei Fratelli musulmani stanno lasciando il Qatar, su richiesta del governo.

BIELORUSSIA: l’ambasciatore Yosef Shagall ha annunciato che i cittadini israeliani non avranno più bisogno del visto per visitare il paese.

+++9.30 14-09-14 ISIS: Dopo Foley e Sotloff i terroristi decapitano il britannico David Haines e mostrano una fotografia di Alan Henning, probabile prossima vittima

MUSICA: Lady Gaga sul palco a Tel Aviv entusiasma gli oltre 20mila fan, insieme al crooner Tony Bennet

ISRAELE: Raccoglie già 200 firme di riservisti, soldati e veterani della Unit 8200 la lettera che difende l’operato dell’esercito

+++18.30 12-09-14 BERLINO – Si sposano sotto la Chuppah a Potsdamer Platz. Un gesto di protesta contro gli ultimi episodi di antisemitismo in Germania.

MUSICA – Domani in Olanda inizia il Festival internazionale di musica ebraica. Artisti da tutto il mondo si esibiranno ad Amsterdam.

ECONOMIA – “Abbiamo raggiunto un accordo commerciale con Israele riguardo all’importazioni ed esportazioni dalla West Bank e Gaza”, ha dichiarato Mahmoud Abbas, presidente dell’Anp

+++16.30 12-09-14 UNGHERIA – Dopo un anno dalla frattura, i leader ebraici ungheresi tornano a parlare con il governo di Budapest

ISRAELE – Coperti poster di Lady Gaga a Gerusalemme. Sono contro la decenza, affermano rappresentanti di Shas

+++12.30 12-09-14 ISRAELE – In una lettera a Netanyahu, 43 soldati e ufficiali dell’Intelligence di Tsahal accusano l’esercito di azioni immorali contro la comunità palestinese

GERMANIA – Allo studio programmi educativi sull’antisemitismo diretti ai giovani musulmani del paese

+++09.30 12-09-14 GRECIA – “La nuova legge contro il negazionismo servirà a fermare Alba Dorata”, afferma Robert Singer, CEO del Congresso mondiale ebraico

BIELORUSSIA – A Glubokoe una statua per ricordare Eliezer Ben Yehuda, tra i padri dell’ebraico moderno

+++20.30 11-09-14 FRANCIA – Raddoppiati nel paese gli attacchi antisemiti rispetto allo scorso anno, lo afferma un report di un osservatorio francese

DIPLOMAZIA – Morto Ali Yahya, il primo ambasciatore israeliano arabo
.
http://moked.it/blog/2014/07/18/israeledifendelapace-ultima-ora/

+++18.30 11-09-14 FRANCIA – Violenze anti-arabe a Parigi, ferma condanna delle istituzioni ebraiche nazionali (Crif)

ONU – “I caschi blu liberati in Golan sono in buone condizioni”

+++15.30 11-09-14 USA – Leadership ebraica americana esprime preoccupazione per il calo di rappresentanti nel Congresso

ISRAELE – il ministro degli Esteri Lieberman annuncia l’apertura di un’ambasciata a Vilnius nel gennaio 2015

+++12.30 11-09-14 VITEBSK – Da domani appuntamento con la seconda edizione del Limmud FSU (Former Soviet Union)

ISRAELE – Il ministro Livni: “Necessario intervenire con una legge contro i cittadini israeliani che si uniscono ai jihadisti”

09.30 11-09-14 SLOVACCHIA – Il primo ministro Robert Fico si scusa per le persecuzioni antiebraiche durante la Shoah: “Orrore inenarrabile”
SIRIA – un video rilasciato dal Fronte Al Nusra mostra i caschi blu rapiti al confine con Israele

+++20.30 10-09-14 TENNIS – La squadra israeliana giocherà la prossima partita casalinga di Coppa Davis in Florida.
UCRAINA – Il rabbino capo di Donetsk: “Molte famiglie se ne sono andate, tante sono rimaste con la speranza che la tregua regga per le feste”

+++19.30 10-09-14 USA – Yaverbaum, direttrice del Memoriale di New York, a capo del Consiglio dei musei ebraici americani

ISRAELE – Secondo Lieberman “Il confronto con Hamas serve solo a rafforzarlo”

+++15.30 10-09-14 ISRAELE – Moshe Yaalon primo ministro della difesa israeliano a visitare l’Azerbaijan

GRAN BRETAGNA – A Manchester una sinagoga costruita negli anni ’50 verrà demolita per far posto a un hotel di lusso

+++12.30 10-09-14 NEGAZIONISMO – Grecia, approvata legge che punisce chi nega la Shoah o altri genocidi riconosciuti

ISRAELE – “I partner del giacimento Leviatano pagheranno il gasdotto per rifornire la Giordania”, afferma il ministero dell’Energia

+++09.30 10-09-14 FRANCIA – Congresso ebraico europeo contro Brigitte Bardot, “oltraggiosa la sua richiesta di proibire la macellazione ebraica”

TERRORISMO – Obama pronto ad autorizzare raid aerei contro Isis in Siria

+++20.30 09-09-14 USA – Gali Cooks nuovo direttore esecutivo della Jewish Leadership Pipelines Alliance, organizzazione ebraica che si occupa di formare nuovi leader

ISRAELE – Il ministro del turismo: “Necessario un piano per rivitalizzare il settore dopo il calo di visitatori dovuto alla guerra con Hamas”

+++18.30 09-09-14 HOLLYWOOD – Brad Pitt e Angelina Jolie si cimentano con il krav maga: il sistema di autodifesa israeliano protagonista nel nuovo film di Angelina

ISRAELE – Il ministro della sicurezza dopo gli scontri di ieri: “Mi impegnerò per proteggere i cittadini di Gerusalemme”

+++15.30 09-09-14 USA – Gali Cooks nominata direttore esecutivo della Jewish Leadership Pipelines Alliance, coalizione di associazioni ebraiche no profit

ISRAELE – Poliziotto di frontiera leggermente ferito da un sasso lanciato da alcuni palestinesi vicino a Gerusalemme

+++12.30 09-09-14 BERLINO – Al via Il 27esimo festival di cultura ebraica

INDIA – L’allarme della intelligence: “Rischio attentati per i cittadini israeliani”

+++09.30 09-09-14 TEL AVIV- Il tycoon Blavatnik donerà 20 milioni di dollari alla Tel Aviv University
VARSAVIA- Sorgerà un nuovo memoriale in onore dei polacchi che hanno protetto gli ebrei durante il nazismo

+++20.30 08-09-14
POLITICA – Sondaggi in Israele: Likud primo partito, segue HaBayit HaYehudi

IRAN – Direttrice di giornale accusata di femminismo, sarà processata dal “Tribunale dei Media” di Teheran

+++18.30 08-09-14 ISRAELE – In un anno, il numero di ultra ortodossi nell’esercito è salito del 39%

USA – Imbrattata con svastiche una yeshiva nel New Jersey

ISRAELE – Peres, “Qatar e Turchia devono essere ammonite per il loro supporto finanziario al terrorismo”

+++13.30 08-09-14 NEW YORK – Primo chassid nominato sergente di polizia

MUSICA – Nel 2015 Backstreet boys in Israele. A luglio avevano cancellato il concerto a causa del conflitto con Hamas

+++09.30 08-09-14 TERRORISMO – Presunto responsabile della strage del Museo di Bruxelles pianificava attentato a Parigi

ISRAELE – Scontri a Gerusalemme tra polizia e manifestanti palestinesi

+++20.30 07-09-14 NEW YORK – Funerali Joann Rivers: Tra i molti presenti anche Whoopi Goldberg e Sarah Jessica Parker.

TURCHIA – Anti-Defamation League, lettera aperta a Erdogan: “Fomenti l’antisemitismo”

+++18.30 07-09-14 FRANCIA – Il Crif, organo rappresentativo degli ebrei d’Oltralpe, organizza per il 17 settembre una giornata di riflessione sul dialogo.

MEDIO ORIENTE – La Lega Araba chiede un fermo intervento contro l’Isis.

+++15.30 07-09-14 FLORIDA – Commemorazione in sinagoga in ricordo del giornalista Steven Sotloff. Presenti un migliaio di persone.

ISRAELE – Rivlin: “Abbiamo a cuore la ricostruzione di Gaza, ma Hamas va disarmato”.

HOLLYWOOD – Gwineth Paltrow verso la conversione: “Mi sento ebrea”

+++12.30 07-09-14 GUATEMALA – La comunità Lev Tahor non lascerà il paese. Negli scorsi giorni era stata espulsa dal villaggio di San Juan La Laguna.

ISRAELE – Aereo El Al costretto ad atterraggio d’emergenza per un guasto tecnico. L’incidente è avvenuto al momento della partenza.

09.30 07-09-14 ISRAELE – La stampa dà per probabile l’annuncio della fine di una coalizione di governo unitaria Al Fatah-Hamas

ISRAELE – Donna nigeriana “ospedalizzata” non ha l’ebola. Lo riferiscono fonti dello Shaare Zedek Medical Center

+++18.30 05-09-14 18.30 ISRAELE – Ricoverata a Gerusalemme una donna che lavora in Nigeria. Si teme possa essere Ebola

NATO- Usa lavorano a formare una coalizione per combattere Isis

+++15.30 05-09-14 FRANCIA – “Antisemitismo e crisi economica hanno spinto 5mila ebrei a trasferirsi in Israele, afferma l’Agenzia Ebraica

DIPLOMAZIA – Haniyeh, leader di Hamas, rifiuta disarmo del movimento terroristico che controlla Gaza

+++12.30 05-09-14 TERRORISMO – Formalizzata l’accusa contro Marwan Kawasmeh, uomo di Hamas, per aver finanziato il rapimento e l’uccisione di Eyal, Gilad e Naftali

UCRAINA – Colloqui per la tregua a Minsk ma a Mariupol, sud ovest del paese, si combatte

+++09.30 05-09-14 UCRAINA – Kiev: “Oggi la firma della tregua”

YSRAEL BEYTENU – Bennet starebbe cambiando le regole del suo partito. L’obiettivo è formare il prossimo governo di Israele

SIRIA – Secondo gli Usa, il regime potrebbe aver nascosto armi chimiche. Rischio che cadano nelle mani dei jihadisti

+++20.30 04-09-14 ISRAELE – Genitori del piccolo Daniel Tragerman, ucciso a 4 anni, tornano a chiedere all’Onu di denunciare i crimini di Hamas
UCRAINA-RUSSIA Passi avanti nel negoziato, domani possibile tregua

+++18.30 04-09-14 MOSUL – Ucciso in circostanze misteriose Abu Hajar al-Suri, numero due dell’Isis
SPAGNA – Verso il divieto del burqa nei luoghi pubblici

+++15.30 04-09-14 GOLAN – Colpi mortaio dalla Siria esplodono in territorio israeliano
NUCLEARE – Catherine Ashton annuncia prossimi colloqui sulla situazione iraniana per il 18 settembre
UCRAINA – Il presidente Potoshenko domani ordinerà il cessate il fuoco in vista di un possibile accordo di pace con la Russia

12.30 04-09-14 VATICANO – Shimon Peres incontra Bergoglio: “Serve Onu delle religioni”
ISRAELE – Corte militare incrimina Hussam Qawasmeh come responsabile del rapimento dei tre studenti uccisi nel Gush Etzion
TERRORISMO – Al Qaeda annuncia di aver esteso proprie attività in India

09.30 04-09-14 NEW YORK – L’ex sindaco Bloomberg tornerà ad occuparsi di media dopo 12 anni di attività politica

PHILADELPHIA – Trovati i fondi per costruire un nuovo centro ebraico nella cittadella universitaria

SIBERIA – Russia espelle il rabbino capo di Omsk rav Asher Krichevsky.

+++20.30 USA – Il padre di Daniel Pearl rende omaggio al giornalista Steven Sotloff, cittadino americano e israeliano

GRAN BRETAGNA – Per il Guardian, “Hamas è l’ostacolo più grande per avere la pace a Gaza”

GAZA – Shin Bet smentisce Hamas, “i giustiziati non erano spie israeliane. Erano in prigione durante le operazioni”

+++ 18.30 EGITTO – Al Sisi, “la stagnazione dei negoziati tra israeliani e palestinesi favorisce i terroristi”
USA – Il presidente Obama promette che distruggerà Isis

+++ 15.30 USA – John Kerry esprime la preoccupazione del governo americano per il crescente antisemitismo.

DIPLOMAZIA – Domani l’ex presidente israeliano Shimon Peres incontrerà papa Francesco per parlare di pace e sicurezza.

+++ 12.30 03-09-14 RUSSIA/UCRAINA – Kiev annuncia la tregua

ENERGIA – Israele vicino a un accordo con la Giordania per la fornitura di gas naturale

DIPLOMAZIA – Abu Mazen aveva chiesto al presidente egiziano Morsi di distruggere i tunnel di Gaza

+++ 09.30 03-09-14 DIPLOMAZIA – Le trattative con Israele al centro dell’incontro di oggi tra il segretario Usa Kerry e il capo negoziatore palestinese Erakat

ISRAELE – Netanyahu all’Onu, “apra un’inchiesta sui crimini di Hamas, non sulle azioni di Tsahal”

+++ 20.30 02-09-14 ISIS – Decapitato il giornalista ebreo Steven Sotloff, ostaggio degli integralisti dal 2013. È stato diffuso un video di tre minuti.

BERLINO – In ascesa le quotazioni del palestinese Raed Saleh, 37 anni, come candidato sindaco per il partito socialista

18.30 02-09-14 SALONICCO – Sindaco indossa una stella gialla per sensibilizzare contro Alba Dorata: dagli ebrei greci una lettera di apprezzamento

UCRAINA: Donetsk, esponente della comunità ebraica locale ucciso da miliziani filorussi

15.30 02-09-14 TEL AVIV UNIVERSITY – Nono posto mondiale tra le università dalle quali proviene il maggior numero di imprenditori di successo

HAMAS – Cresce il consenso, i sondaggi dicono che il 61% dei palestinesi lo voterebbe

+++12.30 02-09-14 SPETTACOLO – “Shalom this is Lady Gaga”: la cantante manda un messaggio ai suoi fan prima del concerto del 13 settembre a Tel Aviv
SINAI – Una bomba uccide otto poliziotti egiziani al confine con Gaza
BRUXELLES – Federica Mogherini presenta le priorità del semestre italiano al Parlamento europeo

+++09.30 02-09-14 BERLINO – Si inaugura oggi il primo monumento in ricordo delle vittime disabili del nazismo
GOLAN – L’esercito israeliano intensifica la propria presenza sul territorio per presidiare le zone di confine con la Siria

+++20.30 01-09-14 SAO PAULO BIENNIAL: ALCUNI ARTISTI FIRMANO UNA PETIZIONE PER BLOCCARE LA SPONSORSHIP DI ISRAELE

GB: IL PREMIER CAMERON DÀ IL VIA LIBERO AL RITIRO PREVENTIVO DEI PASSAPORTI DI CHI È SOSPETTATO DI TERRORISMO

+++18.30 01-09-14 ROMA – PARTITA DELLA PACE: L’ISRAELIANO BENAYOUN PROBABILE TITOLARE AL CALCIO D’INIZIO

SODASTREAM POTREBBE LASCIARE LA WEST BANK. IL CEO: “DECISIONE CHE NON HA NIENTE A CHE FARE CON LE INIZIATIVE DI BOICOTTAGGIO”

+++15.30 01-09-14 TEL AVIV – INCONTRO GIOVANI CREATIVI E INVESTITORI COREANI: “IL FUTURO DELLE START-UP ISRAELIANE È IN ASIA”

GB: OGGI IL PREMIER CAMERON PRESENTA NUOVE LEGGI ANTI-TERRORISMO CONTRO GLI ESTREMISTI ISLAMICI

12.30 01-09-14 KNESSET, GIOVEDì RIUNIONE PER DISCUTERE DEI TAGLI AL BUDGET E DEGLI AIUTI AL SUD

A SDEROT, TRA I BANCHI DI SCUOLA, DUE OSPITI D’ECCEZIONE: IL PRIMO MINISTRO NETANYAHU E IL MINISTRO PIRON

+++9.30 01-09-14 VIOLENTI SCONTRI TRA LE TRUPPE DI ASSAD E I TERRORISTI DELL’ISIS. UN COLPO DI MORTAIO E’ FINITO IN TERRITORIO ISRAELIANO

ISRAELE: AL VIA L’ANNO SCOLASTICO. PROGRAMMI SPECIALI PER GLI STUDENTI DEL SUD DOPO IL FUOCO CONTINUO DI HAMAS DURANTE L’ESTATE

+++18.30 31-08-14 FRANCIA –PROGETTAVANO ATTENTATO ALLA SINAGOGA DI LIONE, ARRESTATE DUE MINORENNI
Due ragazze, di 15 e 17 anni, sono state arrestate in Francia la scorsa settimana per aver progettato un attentato suicida alla sinagoga centrale di Lione. A riportare la notizia, l’agenzia stampa americana Jta che cita il sito di informazione francese Jss News. Secondo quest’ultimo, la polizia francese avrebbe fermato due ragazze, entrambe di religione islamica, il 22 agosto scorso con l’accusa di cospirazione terroristica. Una fonte, citata da Jss news, dell’intelligence francese avrebbe dichiarato che le ragazze “facevano parte di un network di giovani islamisti che erano sotto il monitoraggio dei servizi di sicurezza” francesi.

+++13.30 31-08-14 SOLDATO FERITO A GAZA MUORE DOPO CINQUE SETTIMANE DAL RICOVERO IN OSPEDALE
Il sergente Shachar Shalev è la 72esima vittima israeliana del conflitto con Gaza. Shalev, dell’unità paracadutisti di Tzahal, ricoverato in ospedale, ha lottato per la sua vita per cinque settimane ma le ferite riportate nel corso degli scontri nella Striscia di Gaza si sono dimostrate troppo gravi. E così il bilancio delle vittime dell’operazione Margine Protettivo è salito ancora. Proprio sull’azione di Tzahal nella Strisci, avviata per fermare la minaccia del movimento terroristico di Hamas, è intervenuto oggi il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. “L’esercito e lo Shin Bet (servizi di intelligence israeliani) hanno eliminato oltre mille terroristi, abbiamo contrastato il lancio di missili da parte di Hamas, distrutto tunnel ed edifici del terrore. Sono colpi senza precedenti per Hamas”, ha dichiarato il primo ministro nel corso della riunione di gabinetto di oggi, tenutasi nel sud di Israele, a Hof Ashkelon. “Allo stesso tempo Hamas ha ritirato tutte le richieste fatte per il ottenere il cessate il fuoco”, ha proseguito Netanyahu. Cessate il fuoco in vigore da martedì scorso e previsto per 30 giorni.

+++10.30 31-08-14 GOVERNO ISRAELIANO DECIDE PER TAGLIO DEL BUDGET PER FINANZIARE L’OPERAZIONE A GAZA
Stanziamenti per aiutare il Sud del paese, dopo il conflitto con Gaza. Taglio del budget di ciascun ministero del 2%. Questi i punti principali al vaglio della riunione settimanale del gabinetto israeliano. Il primo ministro Benjamin Netanyahu e i suoi ministri si incontrano oggi a Hof Ashkelon, nel sud di Israele, per valutare quali sono le priorità legate al bilancio 2014. Ovvero dove indirizzare le uscite e dove tagliare. In particolare, in queste ore si sta decidendo per lo stanziamento 1,3 miliardi di shekel, divisi in cinque anni, da versare alle comunità che distano 7 chilometri dal confine con la Striscia di Gaza. Nel piano, riporta ynet, non sono state incluse, al momento, città pesantemente colpite dai razzi: Ashkelon, Ashdod, Beer Sheva e Ofakim.
Inoltre, per poter finanziare la ricostruzione del Sud e l’operazione Margine Protettivo, il budget di ciascun ministero sarà ridotto del 2%. Stando a ynet, a subire i tagli più importanti saranno il ministero dell’Educazione e quello dei Trasporti.

+++18.30 29-08-14 PRESIDENTE ANP ACCUSA HAMAS DI AVER PROLUNGATO INUTILMENTE IL CONFLITTO A GAZA
Il presidente dell’Autorità nazionale palestinese Mahmoud Abbas accusa Hamas, il movimento terroristico che controlla la Striscia di Gaza, di aver protratto inutilmente il conflitto con Israele, conclusosi con la tregua siglata martedì scorso. Secondo le fonti palestinesi, le vittime del conflitto nella Striscia sarebbero oltre 2.100, tra cui centinaia di civili. Israele ha più volte ribadito di aver operato per minimizzare i danni alla popolazione civile di Gaza, sottolineando d’altra parte l’uso cinico e strumentale da parte di Hamas dei civili stessi come scudi umani contro le offensive israeliane. Il gruppo terroristico, inoltre, come hanno dimostrato alcuni video girati da reporter internazionali, nel corso del conflitto ha usato come zone di lancio dei missili contro Israele aree densamente popolate, vicino a scuole od ospedali. Secondo quanto riporta il Times of Israel, il presidente dell’Anp Abbas ha affermato che il bilancio delle vittime sarebbe potuto essere minore. Sempre secondo il quotidiano israeliano, che ricorda come lo stesso Abbas abbia deciso di aprire alla creazione di un governo di unità nazionale con Hamas, il movimento terroristico che controlla la Striscia di Gaza non sarebbe intenzionato a lasciare al presidente dell’Anp il governo dell’area, come prevederebbero tutti gli accordi per arrivare a una tregua duratura con Israele.

+++13.30 29-08-14 DIPLOMAZIA – PROPOSTA USA A CONSIGLIO ONU PER DEMILITARIZZARE GAZA
Il disarmo di tutti i gruppi terroristici della Striscia di Gaza, lasciando il controllo militare dell’area alle forze armate dell’Autorità nazionale palestinese. È questa la proposta che, secondo quando riporta la radio israeliana, gli Stati Uniti vorrebbero presentare al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Il piano americano – che prevede anche la distruzione di tutti i tunnel che portano da Gaza all’Egitto e a Israele – rientrerebbe nel quadro delle prossime trattative del Cairo tra la delegazione israeliana e quella palestinese per il raggiungimento di una tregua duratura. L’opzione di un disarmo di Hamas, condizione fondamentale posta dalle autorità di Gerusalemme per un accordo, è stata negata dallo stesso movimento terroristico.

+++10.30 29-08-14 FERITO VENERDì SCORSO DA UN RAZZO, MUORE SOLDATO ISRAELIANO
Per sette giorni i medici hanno cercato di salvare la vita al ventiduenne Netanel Maman, soldato israeliano colpito venerdì scorso da un razzo sparato da Gaza ed esploso a Gan Yavne. Troppo gravi le ferite riportate alla testa da Netanel che, una settimana dopo essere stato colpito, si è spento oggi in ospedale. Sale così a 71 il bilancio delle vittime israeliane nel conflitto tra Tzahal e Hamas. La tregua sancita due giorni fa, regge e dovrebbe durare 30 giorni: il tempo necessario per formulare un accordo più duraturo.

+++18.30 28-08-14 GERUSALEMME, TROVATO IL CORPO DI UN GIOVANE. PROBABILMENTE LO STUDENTE DI YESHIVAH SCOMPARSO
Trovato il corpo senza vita di un ragazzo. La polizia israeliana afferma che c’è la forte possibilità che si tratti di Aaron Sofer, il ragazzo americano ultraortodosso scomparso nella foresta vicino a Gerusalemme lo scorso venerdì. Oggi i funerali della vittima di un colpo di mortaio di Hamas, Zeev Etzion, che lascia cinque figli. Il corpo di Zeev, capo della sicurezza del kibbutz Nirim, era stato ritrovato da suo padre. Il ministro israeliano Yair Lapid, facendo una visita alla famiglia Etzion, ha dichiarato l’importanza della disarmo di Hamas e della demilitarizzazione di Gaza. “I bambini di Israele devono poter tornare a scuola senza rischiare alcun pericolo”. Mentre 33 abitanti di Gaza feriti sono stati trasferiti in Turchia per ricevere cure mediche tramite il Maghen David Adom, il premier francese Hollande interviene riguardo alla situazione medio-orientale: “Il ruolo dell’Europa è importante. Bisogna fare in modo i palestinesi vivano nella democrazia e gli israeliani nella sicurezza”. Intanto la linea ferroviaria di Sderot ha ripreso a funzionare. Dalla Siria la preoccupante notizia del rapimento sulle alture del Golan di 43 caschi blu filippini.

13.30 28-08-14 “SCUDI UMANI, L’ONU PRENDA PROVVEDIMENTI CONTRO HAMAS”
L’ambasciatore israeliano Ron Prosor ha ufficialmente chiesto alle Nazioni Unite di prendere posizione contro i crimini di guerra commessi da Hamas. “L’ONU non deve solo riconoscere il dato di fatto ma anche prendere provvedimenti. I civili sono stati usati come scudi umani”. E proprio su questo punto arriva dall’IDF una importante novità: alcuni membri di Hamas, interrogati dallo Shin Bet, hanno ammesso di aver usato la popolazione come scudo. Dramma che ha coinvolto anche l’ospedale Rafah’s Al-Hajar, spesso usato come nascondiglio dei terroristi. E mentre dal Sud-Africa arriva la dichiarazione della prosecuzione del dialogo con Israele nonostante la ferma condanna dell’operazione Protective Edge, un sondaggio del quotidiano Haaretz riporta come il 54% della popolazione israeliana ha dichiarato che la guerra contro Hamas non è stata vinta da nessuno. Il 50% degli intervistati continua comunque a sostenere l’azione di Benjamin Netanyahu. Trapelata inoltre la notizia che il premier israeliano si sarebbe incontrato segretamente qualche giorno fa con il presidente dell’Autorità Palestinese Abu Mazen ad Amman.  La giornata di oggi è inoltre segnata da alcuni scontri: l’IDF ha sparato alcuni colpi in aria per frenare dei lanci di sassi vicino a Gaza ed è stato fermato un cittadino di Gaza che tentava di attraversare il confine. Nella West Bank continuano inoltre le proteste palestinesi. Prosegue l’arrivo a Gaza di camion carichi di aiuti umanitari e beni primari passando per Kerem Shalom. Dall’Egitto un gruppo jihadisti ha comunicato di aver decapitato quattro uomini sospettati di essere spie israeliane.

+++10.30 28-08-14 NORD ISRAELE, ARRESTI PER QUATTRO CRIMINALI VICINI A HEZBOLLAH
Scoperta, dalla polizia e dallo Shin Bet, una rete criminale che vedeva coinvolti arabi israeliani e cittadini libanesi vicini a Hezbollah che progettavano di trafficare all’interno dello Stato di Israele armamenti di vario genere oltre a droghe e stupefacenti. Durante l’interrogatorio dei quattro criminali arrestati nel nord del paese sono emersi inquietanti collegamenti con George Nimar, leader di Hezbollah operativo nella città di Marjaayoun. Uno degli arrestati aveva con sé alcune armi illegali.

+++18.30 27-08-14 TREGUA – CONFERENZA STAMPA CONGIUNTA ALLE 20.00 DEL PREMIER NETANYAHU, MINISTRO DELLA DIFESA YAALON E DEL CAPO DI STATO MAGGIORE GANTZ
A 24 di distanza dalla decisione di firmare la tregua temporanea con Hamas (30 giorni, il tempo deciso per il cessate il fuoco in modo da dare a Gaza il tempo per la ricostruzione), il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, assieme al ministro della Difesa Moshe Yaalon e al capo di stato Benny Gantz riferirà davanti alla stampa riguardo ai dettagli della decisione di sospendere il fuoco contro Hamas. Polemiche dal gabinetto di sicurezza israeliano sono emerse nelle scorse ore, per una decisione, quella della tregua, non condivisa da tutti i membri del governo di Gerusalemme. Avigdor Lieberman, ministro degli Esteri, e Naftali Bennet dell’Economia sono stati tra i più critici.

+++13.30 27-08-14 NORD ISRAELE – COLPI DI MORTAIO DALLA SIRIA. FERITO UN UFFICIALE DI TSAHAL
Nel Golan, un ufficiale dell’esercito israeliano è stato ferito questa mattina da colpi di mortaio provenienti dalla Siria. Secondo Tsahal, si tratterebbe di fuoco accidentale causato dagli scontri oltre confine tra ribelli ed esercito regolare siriano. L’area è fortemente instabile e, secondo Ansa, “i ribelli siriani anti-regime hanno conquistato stamani il delicatissimo valico frontaliero tra Siria e Israele, nei pressi di Qunaytra (o Quneitra), sulle Alture del Golan, controllato finora dalle truppe di Damasco”. L’allerta, riporta ynet, a nord di Israele è alta vista la precarietà della situazione oltreconfine.

+++10.30 27-08-14 TIENE LA TREGUA. RESI NOTI IN NOMI DELLE DUE VITTIME ISRAELIANE, UCCISE PRIMA DEL CESSATE IL FUOCO
Dalle 19.00 di ieri sera è iniziata ufficialmente la tregua tra Israele e Hamas. “12 ore e il cessate il fuoco tiene – scrive su Twitter il portavoce dI Tzahal Peter Lerner – #IDF è preparata a ogni sviluppo e continueremo ad essere il Margine Protettivo di Israele”. Il governo di Gerusalemme in queste ore ha stanziato oltre mezzo milione di shekel per mettere in sicurezza e rafforzare le difese nel sud di Israele, la zona più colpita dai razzi di Hamas in questa estate di conflitto. Ed è nel Sud che ieri colpi di mortaio sparati da Gaza hanno ucciso due israeliani. Nella notte sono stai resi noti i nomi delle due vittime: Shahar Melamed del Kibbutz Nirim, quarantatreenne, padre di tre bambini, e il capo della sicurezza del medesimo Kibbutz, il cinquantatreenne Zeev Etzion.

+++18.30 26-08-14 IN VIGORE IL CESSATE IL FUOCO
È entrata in vigore da pochi minuti la tregua stipulata tra lo Stato di Israele e i terroristi di Hamas. In prossimità dell’inizio del cessate il fuoco le sirene d’allarme erano risuonate in numerose città israeliane tra cui Tel Aviv. Nel pomeriggio si è inoltre appreso che uno dei cittadini gravemente feriti questa mattina nella regione di Eshkol, colpita dall’inizio di luglio dal lancio di migliaia di ordigni provenienti dalla Striscia di Gaza, è morto in ospedale.

+++13.30 26-08-14 ISRAELE, TRUPPE DI RINFORZO AL NORD
La minaccia per la sicurezza di Israele arriva non soltanto dalla Striscia di Gaza ma anche dai confini settentrionali, come risultato una nuova volta evidente negli scorsi giorni. Per questa ragione il governo, si apprende da Radio Israel, avrebbe inviato nuove truppe di supporto a protezione delle aree più vicine al Libano e alla Siria.
Continua intanto il lancio di ordigni da parte di Hamas. La prima città ad essere colpita, questa mattina alle 6.32, era stata Tel Aviv. Le sirene risuonano adesso in un ampio raggio di chilometri, anche se particolarmente concentrate nel Sud. In considerazione dei persistenti attacchi l’allenatore del Maccabi Tel Aviv, l’ex calciatore del Barcellona Oscar Garcia, ha deciso di lasciare la guida del club.

10.30 26-08-14 TEL AVIV, SVEGLIA CON I RAZZI DI HAMAS
A Tel Aviv la sveglia è suonata molto presto: 06.32, questa l’ora in cui i primi razzi lanciati dai terroristi di Hamas al governo della Striscia di Gaza hanno minacciato i suoi cittadini. Sirene d’allarme, come ormai da settimane, sono così risuonate non solo a Tel Aviv ma anche in altre città, più o meno vicine alla Striscia. I danni più ingenti ad Ashkelon, dove alcuni edifici sono stati raggiunti dal fuoco nemico.
Nella notte, intanto, l’esercito israeliano ha annunciato di aver colpito 15 obiettivi strategici a Gaza. Basi del terrore e postazioni per il lancio di ordigni tra cui una scuola, l’istituto Ali Bin Abi Taleb . La stessa scuola da cui è partito il colpo che, venerdì scorso, ha ucciso il piccolo Daniel Tragerman, 4 anni e mezzo, all’interno del kibbutz Nahal Oz.

+++18.30 25-08-14 16 RAZZI SU SDOT NEGEV IN 10 MINUTI. IRAN MINACCIA DI CONTINUARE AD ARMARE HAMAS
Dalla Striscia di Gaza sono stati sparati contro la zona di Sdot Negev sedici missili in dieci minuti, riporta il sito di informazione israeliano ynet. Non sono stati riscontrati danni o feriti ma la minaccia di Hamas continua a farsi sentire. Suonano le sirene in tutto il Sud di Israele e nella sola giornata di oggi sono stati lanciati oltre 100 razzi. L’esercito israeliano ha fatto sapere
ha avvisato che colpirà la scuola di Zeitoun, quartiere di Gaza City, da cui sono partiti i colpi di mortaio che hanno ucciso venerdì scorso Daniel Tagerman, bimbo israeliano di 4 anni. L’avviso è diretto a tutti i rifugiati presenti nella scuola perché si allontanino dall’edificio prima dell’offensiva israeliana. Da questa notte, dichiarano fonti di Tzahal, l’esercito ha colpito 70 obiettivi nella Striscia di Gaza. E intanto a minacciare Israele arriva anche l’Iran: “accelereremo la fornitura di armi a Hamas”, hanno dichiarato da Teheran dopo che in territorio iraniano, vicino a una centrale nucleare, sarebbe stato abbattuto un drone israeliano.

+++13.30 24-08-14 SIRENE NEL SUD DI ISRAELE, VOCI DI UN POSSIBILE CESSATE IL FUOCO
Nel 49esimo giorno dall’inizio dell’operazione Margine Protettivo, le sirene continuano a risuonare nel Sud di Israele. I razzi da Gaza non danno tregua alle comunità vicino alla Striscia e le voci di un possibile cessate il fuoco contrastano con una realtà fatta di allarmi e corse nei rifugi antimissile. La cupola di ferro, il sistema antimissile israeliano, ha intercettato diversi missili nelle ultime ore, lcuni sopra Hof Ashkelon altri sopra Sderot. Una minaccia costante a cui Israele ha risposto con diversi raid nella Striscia, colpendo nella notte sedici obiettivi strategici.

+++10.30 24-08-14 HAMAS CONTINUA IL LANCIO DI RAZZI MENTRE ISRAELE ACCETTA DI RIPRENDERE I COLLOQUI AL CAIRO
Alle 6.30 di questa mattina, ora locale, sono ripresi i lanci di razzi contro Israele. Dopo qualche ora di relativa calma le sirene sono suonate ad Ashdod, Ashkelon e Hof Ashkelon per poi investire altre parti del sud del paese, arrivando fino a Tel Aviv. Nelle ultime 24, ha riportato Tzahal, sono stati lanciati contro Israele oltre 130 missili mentre l’aviazione israeliana ha risposto colpendo nella notte 16 obiettivi. Mentre il conflitto continua, Israele si è detta pronta ad accettare la proposta egiziana di riprendere i colloqui al Cairo per una tregua duratura e sembra favorevole ad arrivare in queste ore a un cessate il fuoco temporaneo. Hamas, invece, sembra non abbia accettato.

+++18.30 SUD ISRAELE, VERSO LA CHIUSURA DELLE SCUOLE
Si va verso la chisura temporanea delle scuole del Sud di Israele. La decisione, presa per motivi di sicurezza, è stata annunciata dal primo ministro Benjamin Netanyahu. In occasione dell’odierno gabinetto ministeriale Netanyahu ha quindi spiegato che l’operazione “Protective Edge” continuerà finché le sue finalità saranno pienamente raggiunte. “Ho detto sin dal primo giorno di operazione che ci sarebbe voluto del tempo e che eravamo preparati per la possibilità che la campagna potesse protrarsi fino all’inizio dell’anno scolastico”, le parole del premier.
Le sirene d’allarme, come ormai da settimane, continuano a risuonare. A correre nei rifugi anche gli abitanti di Nahal Oz, il kibbutz dove venerdì scorso i razzi di Hamas hanno ucciso il piccolo Daniel, 4 anni, sepolto oggi al termine di una cerimonia che ha commosso il paese.
I terroristi palestinesi, tra i vari obiettivi, hanno inoltre colpito i valichi di Erez e Rafah da dove transitano gli aiuti di Israele alla popolazione di Gaza.

+++13.30 RAZZI HAMAS, CINQUE FERITI A EREZ
Cinque feriti, due in gravi condizioni. È il bilancio di una mattina drammaticamente scandita dal lancio di missili di Hamas verso città e kibbutz vicini al confine con la Striscia di Gaza. I danni più significativi sono stati registrati nella località di Erez, mentre è andato a vuoto – una nuova volta – il tentativo di colpire Tel Aviv. Le sirene sono suonate anche a Beersheba. A Hof Ashkelon l’impatto degli ordigni a terra è stato sventato grazie al sistema di difesa anti-missilistico Iron Dome.
L’esercito israeliano prosegue intanto le operazioni finalizzate a ridurre l’offensiva di Hamas: numerosi gli obiettivi strategici centrati. Fortissima infine la commozione per i funerali del piccolo Daniel, 4 anni, ucciso venerdì dai razzi palestinesi. “Ci hai insegnato l’amore e la gioia”, le parole pronunciate dalla madre davanti al feretro.

+++10.3O FUNERALI DANIEL TRAGERMAN, 4 ANNI. “GRAZIE PER AVERCI INSEGNATO L’AMORE”
“Eravamo la famiglia più felice al mondo. Grazie, Daniel, per averci insegnato l’amore e la gioia”. È lo straziante commiato della madre di Daniel Tragerman, 4 anni, ucciso venerdì a Nahal Oz da un razzo lanciato dalla Striscia di Gaza. I funerali, svoltisi questa mattina nella commozione di tutto il paese, aprono una nuova giornata di tensioni. Prosegue infatti incessante la minaccia dei terroristi di Hamas, che hanno provato a colpire varie aree del paese. Iron Dome ha intercettato un ordigno diretto ad Ashdod, mentre alcune esplosioni si sono verificate (con danni agli edifici) nella regione di Eshkol. Nelle città e nei kibbutz più vicini alla Striscia le sirene d’allarme risuonano ininterrottamente dall’alba.

+++22.30 23-08-14 RAZZO COLPISCE MACCHINA A BEERSHEVA, DUE FERITI LIEVI. DAL SUD PROTESTE CONTRO IL GOVERNO NETANYAHU
Tre razzi pochi minuti fa sono caduti sulla città di Beersheva, nel sud di Israele. Uno ha colpito un auto, ferendo lievemente due persone. Le sirene hanno continuano a suonare lungo tutto il sabato, è il conto dei razzi lanciati contro Israele da Gaza è oramai attorno ai 4mila. Ieri nella zona do Shaar Negev Daniel Tragerman, bambino di quattro anni, è stato ucciso da colpi di mortaio sparati dalla Striscia di Gaza. Una tragedia che ha colpito l’intero paese, e molti cittadini del Sud di Israele hanno domandato spiegazioni alle autorità sul perché sia arrivata una settimana fa il via libera a tornare nelle loro case. Picchetti, riporta il Times of Israel, sono stati organizzati da alcuni manifestanti del Sud davanti alla casa di Netanyahu. “Dopo 14 anni, chiediamo calma”, l’appello di coloro che vivono sotto la minaccia costante del pericolo dei missili di Hamas.

+++18.30 SUD DI ISRAELE, UN BAMBINO DI QUATTRO ANNI È RIMASTO VITTIMA DI COLPI DI MORTAIO SPARATI DA GAZA
A Shaar Negev, area nel Sud di Israele, un bambino di quattro anni è stato ucciso da colpi di mortaio provenienti dalla Striscia di Gaza. Secondo le prime ricostruzioni, il bimbo ha riportato gravi ferite dopo che il proiettile ha investito la macchina in cui si trovava. In questi minuti le sirene stanno suonando in tutto il Sud di Israele. Una sinagoga ad Ashdod è stata colpita oggi dai razzi e tre persone sono rimaste ferita. Un ferito anche a Beersheva. Sono oltre 80 i missili caduti oggi su Israele.

+++13.30 RAZZI SU ISRAELE – UN FERITO A BEERSHEVA. DANNI AD ALCUNE CASE NELLA ZONA DI ESHKOL
A Beersheva una persona è rimasta ferita poche ore a causa dei razzi sparati dalla Striscia di Gaza. L’uomo è stato immediatamente ricoverato al Soroka Hospital per le cure. Secondo quanto riportano i quotidiani israeliani, ha riportato ferite di moderata gravità. Nella zona di Eshkol, invece, i razzi di Hamas hanno danneggiato diverse case. E il movimento terroristico che controlla la Striscia starebbe preparando un attacco su larga scala contro Israele, affermano fonti militare israeliane, a seguito dell’uccisione di tre dei suoi capi militari.

+++10.30 22-08-14 “LE TRATTATIVE PER UNA TREGUA NON SONO MORTE”. A DIRLO UNA FONTE DI ARUTZ 2 IN RIFERIMENTO AI COLLOQUI DEL CAIRO TRA ISRAELE E HAMAS
Un alto funzionario israeliano ha dichiarato al canale israeliano Arutz 2 che le trattative per una tregua duratura tra Israele e Hamas “non sono morte”. Secondo il funzionario, il piano proposto dal Cairo è fino ad ora l’unica iniziativa rilevante in merito a un possibile cessate il fuoco. Continua intanto il lancio di missili dalla Striscia contro Israele. Secondo Tzahal è possibile che Hamas stia per mettere in atto un attacco terroristico su larga scala dopo l’uccisione di tre dei suoi capi militari.

+++18.30 21-08-14 OLTRE 300 I RAZZI LANCIATI DA GAZA DALLA VIOLAZIONE DELLA TREGUA.  CANCELLATO AD ASHKELON UN FESTIVAL DI MUSICA
Secondo Ehud Yaari, commentatore politico di Arutz 2, Hamas avrebbe a disposizione “l’ultimo 25% del suo arsenale”. In due giorni dalla Striscia di Gaza sono partiti 300 missili, a cui è seguita la dura risposta israeliana. Tre comandanti militari di Hamas, di cui due coinvolti nel rapimento nel 2006 di Gilad Shalit, sono stati uccisi in raid condotti da Tsahal. Ancora invece non è chiaro se Muhammed Deif, capo militare di Hamas, sia stato o meno coinvolto nell’attacco israeliano alla sua casa. Oltre 40 i bersagli colpiti da Tsahal nelle ultime azioni, parte dell’operazione Margine Protettivo, iniziata lo scorso luglio e giunta al suo 45giorno. Tra gli obiettivi, fermare i razzi che continuano a piovere su Israele, in particolare sul Sud. Ad Ashkelon il Festival di musica pop, che doveva partire il 24 e finire il 30 agosto, è stato cancellato a causa della minaccia da Gaza.

+++13.30 21-08-14 RAZZI SU ISRAELE – UN FERITO A ESHKOL. DANNI ALLA LINEA ELETTRICA NELLA ZONA DI HOF ASHKELON
Il Sud di Israele continua ad essere bersaglio dei missili lanciati dalla Striscia di Gaza. Pochi minuti fa le sirene sono suonate a Beersheva mentre sono stati registrati danni alla linea elettrica nella zona di Hof Ashkelon. Ynet riporta la notizia di un ferito a Eshkol a causa delle schegge di un razzo. Secondo la ricostruzione del quotidiano israeliano, l’uomo, prima di essere colpito, stava aiutando dei bambini e una maestra di un asilo e entrare in un rifugio al suono della sirena. Riuscita l’operazione, l’uomo non ha però avuto il tempo di mettersi al riparo. Le sue condizioni sembra siano stabili. Tre dei comandati militari di Hamas sono stati uccisi in un raid israeliano. Due di loro, Raed Al-Attar e Mohammed Abu Shamaleh, erano tra i responsabili del rapimento del caporale israeliano Gilad Shalit e dell’uccisione di altri soldati nel corso del conflitto del 2006.

SIRENE NEL SUD DI ISRAELE. UCCISI TRE LEADER DI HAMAS, UNO ERA TRA I RESPONSABILI DEL RAPIMENTO SHALIT
Tre dei comandati militari di Hamas sono stati uccisi in un raid israeliano. Due di loro, Raed Al-Attar e Mohammed Abu Shamaleh, erano tra i responsabili del rapimento del caporale israeliano Gilad Shalit e dell’uccisione di altri soldati nel corso del conflitto del 2006. Nella zona di Eshkol, un uomo è rimasto ferito a causa delle schegge di un razzo sparato da Gaza. Sirene in diverse località del Sud.

+++18.30 20-08-14 INTERCETTATI MISSILI SU TEL AVIV. SONO OLTRE 150 I MISSILI PIOVUTI SU ISRAELE NELLE ULTIME 24 ORE
Nell’area di Tel Aviv sono stati intercettati dal sistema antimissile Iron Dome due missili e le sirene continuano a suonare a sud e nel centro di Israele. Dopo aver violato la tregua, Hamas continua a minacciare i civili israeliani con oltre 150 missili lanciati da Gaza nelle ultime 24 ore. Poche ore fa si è chiuso il gabinetto di sicurezza israeliano ma nessuna decisione operativa sembra essere stata presa. Secondo quanto afferma il canale Arutz 2, il ministro degli Affari strategici Yuval Steinitz ha chiesto di avviare un’intensa azione via terra a Gaza mentre il ministro degli Esteri ha insistito sulla necessità di distruggere Hamas. Dall’America arriva invece la notizia della presunta morte di Muhammad Deif, capo militare di Hamas. Fox News afferma che una sua fonte all’interno dell’intelligence israeliana ha confermato la morte di Deif. La casa del leader del braccio armato del movimento terroristico era stata colpita ieri da un raid israeliano.

+++13.30 20-08-14 CONTINUA IL LANCIO DI RAZZI DA GAZA. COLPITA UNA CASA A HOF ASHKELON. DANNI ALL’ABITAZIONE, NESSUN FERITO
Sono oltre 80 i razzi sparati dalla Striscia di Gaza contro Israele dall’interruzione del cessate il fuoco di ieri. Le sirene continuano a suonare nel sud di Israele dove il sistema antimissile Iron Dome ha intercettato un’ora fa quattro missili su Ashdod. Un’altro è stato intercettato nell’area centrale del paese. Nella zona di Hof Ashkelon invece, un razzo ha colpito una casa. Nessun ferito ma l’abitazione ha riportato diversi danni. Secondo il sito ynet, un palestinese armato di coltello è stato arrestato nella zona di Shomron (Samaria). Sembra che l’uomo volesse accoltellare un soldato israeliano. Tzahal ha confermato in queste ore di aver colpito la casa di Muhammad Deif, capo militare di Hamas. “L’eliminazione di persone che commetto atti terroristici non è solo legittima ma auspicabile”, ha dichiarato il ministro della Giustizia Tzipi Livini in riferimento all’attacco a Deif. Non è chiaro se quest’ultimo sia stato colpito, fonti di Hamas negano che Deif sia rimasto coinvolto.

+++10.30 20-08-14 OLTRE 70 RAZZI SPARATI SU ISRAELE, ALLE 14 NETANYAHU RIUNISCE IL GABINETTO DI SICUREZZA
Dalle tre di pomeriggio di ieri, sono oltre 70 i razzi sparati dalla Striscia di Gaza contro Israele. Rompendo la tregua, Hamas e i movimenti estremisti della Striscia hanno attaccato il territorio israeliano, facendo di fatto saltare le trattative del Cairo. Pochi minuti fa le sirene sono risuonate ad Ashkelon e Ashod, mentre ieri alcuni razzi erano arrivati fino a Tel Aviv e Gerusalemme. Tzahal ha confermato in queste ore di aver colpito la casa di Muhammad Deif, capo militare di Hamas. “L’eliminazione di persone che commetto atti terroristici non è solo legittima ma auspicabile”, ha dichiarato il ministro della Giustizia Tzipi Livini in riferimento all’attacco a Deif. Non è chiaro se quest’ultimo sia stato colpito. Secondo fonti palestinese, nel raid israeliano sarebbero morte la moglie e la figlia. Dall’Egitto intanto arriva una richiesta alle parti di cessare il fuoco. Il ministero degli Esteri del Cairo ha espresso in una nota “profondo dispiacere per la rottura della tregua a Gaza”. A seguito dell’escalation di violenza, il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha convocato il gabinetto di sicurezza per le 14,00 ora locale.

+++18.30 19-08-14 HAMAS VIOLA LA TREGUA, RAZZI SUL SUD DI ISRAELE. TSAHAL RISPONDE E NETANYAHU RICHIAMA I DELEGATI DAL CAIRO
Tornano a suonare le sirene nel Sud di Israele. Violando il cessate il fuoco, in vigore fino a questa notte alle 24, intorno alle 15.30 ora locale dalla Striscia di Gaza sono partiti diversi missili contro il territorio israeliano. Non sono stati riportati danni ma il lancio di missili costituisce “una grave e diretta violazione del cessate il fuoco che Hamas si era obbligato a rispettare”, afferma il portavoce del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, Mark Regev. “È l’undicesimo cessate il fuoco che Hamas respinge o viola”, continua Regev. Alla ripresa delle ostilità da parte di Gaza, Tsahal ha risposto con alcuni raid aerei nel nord della Striscia. Netanyahu ha richiamato i delegati dal Cairo con i colloqui per la tregua oramai verso il naufragio. Poco prima del suono delle sirene, Hamas aveva minacciato Israele: “se Netanyahu non capisce… il linguaggio della politica del Cairo, sappiamo come fargli capire le cose”, dichiarava Fawzi Barhoum, portavoce del movimento terroristico che controlla la Striscia.

+++13.30 19-08-14 USA E ISRAELE, ACCORDO PER ALLENTARE IL BLOCCO SU GAZA. KERRY IN MEDIO ORIENTE LA PROSSIMA SETTIMANA
Dal Cairo nessuna novità, se non l’aut aut da parte di Hamas, “o tregua oggi, oppure non ci saranno altri cessate il fuoco”. “Utilizzeremo ogni secondo e opportunità per far sì che i negoziati abbiano successo”, ha dichiarato Izzat Al-Rishq, rappresentante di Hamas nella delegazione palestinese al Cairo. “La maggior parte dei membri della delegazione non voleva l’estensione odierna del cessate il fuoco ma alla fine abbiamo accettato la proposta egiziana così non ci accuseranno se le trattative falliscono”, ha concluso Al-Rishq (parole riportate dal Times of Israel). Hamas cerca dunque di mettere le mani avanti in caso di fallimento delle trattative mentre, stando alle rivelazioni di Ynet, Israele sta lavorando con gli Stati Uniti per portare avanti un programma che porterà a una graduale rimozione del blocco su Gaza. La fonte del quotidiano israeliano ha dichiarato che la prossima settimana il segretario di Stato John Kerry sarà in Israele per parlare con il primo ministro Benjamin Netanyahu dei termini di questo accordo. L’incontro sancirà anche una normalizzazione dei rapporti tra i due paesi, alleati storici, dopo le tensioni delle scorse settimane.

+++10.30 19-08-14 DIPLOMAZIA – NETANYAHU INCONTRA I SUOI MINISTRI, TEMPO FINO A STASERA PER ACCORDO CON GAZA
Altre 24 ore di tempo per trovare l’accordo. A 43 giorni dall’inizio dell’operazione Margine Protettivo a Gaza, il conflitto tra Israele e Hamas sembra alle battute finali. Ieri le parti hanno accettato la proposta egiziana di prolungare il cessate il fuoco fino a stasera. Il tutto per poter uscire dal Cairo con un accordo di tregua solido. Sulle condizioni della proposta egiziana per porre fine al conflitto, già uscite negli scorsi giorni, discuteranno oggi il primo ministro di Israele Netanyahu e gli uomini del suo governo. Secondo quanto riporta il quotidiano Haaretz, sembra che all’interno dell’esecutivo ci sia un’ala fortemente contraria all’accordo. A testimoniarlo le parole di Naftali Bennet, ministro dell’Economia, degli scorsi giorni, in cui chiedeva il ritiro della delegazione israeliana dal Cairo. Ma soprattutto sembra che vi sia in atto un duro scontro tra il premier e il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman: Haaretz afferma che Lieberman non sapesse degli undici punti proposti dagli egiziani e sia venuto per questo allo scontro con Netanyahu. L’accusa del ministro al capo di governo, nascondere quanto sta accadendo al Cairo al suo gabinetto di sicurezza. Da qui uno scontro fra i due, almeno secondo quanto affermato da una fonte di Haaretz. Netanyahu avrebbe però chiarito che la proposta in mano a Lieberman sarebbe solo una delle tante uscite in questi giorni e che appena si arriverà una bozza accettabile per Israele, la sottoporrà al voto del gabinetto di sicurezza. Dall’Egitto continuano intanto ad arrivare voci sulle trattative: secondo una fonte di ynet, Israele non ha accettato la completa revoca del blocco su Gaza mentre sarebbe disponibile ad alleggerirlo. A confermalo, Qais Abdel-Kareem, delegato palestinese al Cairo.

+++18.30 18-08-14 WEST BANK – SERVIZI DI SICUREZZA ISRAELIANI SVENTANO PIANO DI HAMAS PER ROVESCIARE L’AUTORITA’ PALESTINESE
Mahmoud Abbas and take control of the West Bank.
Hamas ha rifiutata di estendere il cessate il fuoco con Israele che scadrà questa notte alle 24.00, dichiara Arutz 2. Se però quanto riportato da Ynet è vero, allora non ci sarà bisogno di un estensione. Fonti vicine a Hamas, afferma il quotidiano israeliano, dicono che ci sono alte possibilità che la tregua possa essere firmata questa sera. Accusano però Israele di essere il possibile motivo del fallimento delle trattative. Difficile avere un’idea chiara e mentre Hamas prova a fare la voce grossa lo Shin Bet, il servizio di sicurezza israeliano, rivela un piano dello stesso movimento terroristico di Gaza per destabilizzare e rovesciare la West Bank. Una sua cellula, basata a Gerusalemme Est e Cisgiordania, è stata smantellata dallo Shin Bet e Tzahal prima che potesse colpire Israele e destabilizzare l’area. Tra gli obiettivi della cellula, anche il presidente dell’Autorità palestinese Mahmoud Abbas. Secondo quanto riportano i giornali israeliani l’operazione israeliana, che ha portato all’arresto di 93 miliziani di Hamas e al recupero di decine di migliaia di euro e diverse armi, è iniziata a maggio scorso.

+++13.30 18-08-14 MINISTRO LAPID “CONVOCARE CONFERENZA CON STATI DEL GOLFO SULLA RICOSTRUZIONE DI GAZA”
Secondo il ministro delle Finanze israeliano, Yair Lapid il prossimo passo per trovare una soluzione alla ricostruzione di Gaza dopo il conflitto è la convocazione di una conferenza degli stati del Golfo. “Una conferenza regionale che includerà gli Stati Uniti, l’Unione Europea, l’Autorità palestinese, l’Arabia Saudita e gli altri stati del Golfo”, ha spiegato Lapid che possa “creare un programma per la smilitarizzazione e ricostruzione” della Striscia di Gaza. “Senza un’iniziativa diplomatica, senza un ampio supporto internazionale, ogni tentativo di raggiungere un accordo sarà l’inizio del conto alla rovescia per il prossimo round di violenza”.

+++10.30 18-08-14 COLLOQUI AL CAIRO – SCADONO OGGI I 5 GIORNI DI CESSATE IL FUOCO, L’EGITTO SPINGE PER ESTENDERLO
Il governo egiziano sta spingendo perché venga prolungato il cessate di cinque giorni tra Israele e Hamas, la cui scadenza è prevista per questa sera alle 24. Sul fronte delle trattative non sembrano esserci novità mentre nella West Bank continua l’operazione israeliana per assicurare alla giustizia i responsabili del rapimento e uccisione di Eyal, Gilad e Naftali, i tre ragazzi assassinati da miliziani di Hamas lo scorso giugno. Nelle notte, riferisce il portavoce dell’esercito israeliano Peter Lerner, le case di Hussam Kawasma, Amer Abu sono state distrutte mentre sono stati posti i sigilli a quella di Aysha Marwan Kawasma. I tre sono considerati responsabili del crimine contro i tre giovani israeliani.

+++18.30 TREGUA SEMPRE PIU’ INCERTA, PALESTINESI VOGLIONO QATAR E TURCHIA TRA I MEDIATORI
Qatar e Turchia. La delegazione palestinese vorrebbe inserire in un possibile futuro tavolo di trattative con Israele, Qatar e Turchia. Paesi che hanno più volte dimostrato la loro vicinanza a Gaza, finanziando il movimento terroristico di Hamas. Questa nuova opzione, probabilmente solo una voce, dimostra più che altro la faticosa situazione delle trattative del Cairo. La possibilità che entro la fine dei cinque giorni di cessate il fuoco (che finiranno domani alle 24) si arrivi a una tregua definitiva è sempre più remota. Sia Hamas, che ha minacciato di riprendere le ostilità una volta finiti i cinque giorni, sia Israele non sembrano voler firmare le undici condizioni proposte dall’Egitto.

+++13.30 17-08-14 TREGUA – SEGNALI CONTRADDITTORI SULL’AVANZAMENTO DEI COLLOQUI AL CAIRO
Da questa mattina sono nuovamente in corso al Cairo i colloqui per raggiungere una tregua tra Israele e Gaza. I media riportano un relativo ottimismo da parte dell’Autorità nazionale palestinese, smentito sia da Hamas, che non solo ha rifiutato la proposta egiziana ma anche minacciato di riaccendere le ostilità appena terminerà il cessate il fuoco di cinque giorni stabilito con Israele. Per parte sua il governo di Gerusalemme non sembra dare segnali positivi. Alle 10 ora locale, è iniziato il gabinetto di sicurezza con Netanyahu a ribadire che “la delegazione al Cairo sta lavorando sotto le chiare istruzioni di assicurare le esigenze di Israele” e “solo se queste esigenze troveranno risposta, allora ci sarà un accordo”. Appena conclusasi la riunione, Naftali Bennet ha ribadito un concetto espresso diverse volte negli scorsi giorni: Israele deve ritirarsi dai colloqui del Cairo. “Dobbiamo interrompere immediatamente i negoziati con Hamas e prendere in mano il nostro destino attraverso un’unica formula: sì agli aiuti umanitari, no al terrore”.

+++10.30 17-08-14 TREGUA – NETANYAHU, “SOLO SE CI SARA’ UNA RISPOSTA ALLE NOSTRE ESIGENZE, TROVEREMO UN ACCORDO”
“Siamo nel mezzo di una offensiva militare e politica”, ha dichiarato il primo ministro di Israele Benjamin Netanyahu, aprendo il gabinetto di sicurezza, al momento in corso a Gerusalemme. “La delegazione al Cairo sta lavorando sotto le chiare istruzioni di assicurare le esigenze di Israele” e “solo se queste esigenze troveranno risposta, allora ci sarà un accordo”. “Se Hamas pensa i compensare le sue perdite militari con un risultato politico, si sbaglia. Finché continuerà l’aggressione, Hamas continuerà a soffrire gravi danni”. Hamas ha per ora respinto la proposta egiziana e minacciato di riprendere gli attacchi allo scadere della tregua di cinque giorni (domani a mezzanotte).

+++22.30 16-08-14 TEL AVIV – CIRCA 10MILA PERSONE IN PIAZZA PER LA PACE
Secondo quanto riporta il Times of Israel, sarebbero circa 10mila le persone che hanno partecipato questa sera alla manifestazione per la pace a Tel Aviv. “Verso la pace, lontano dalla guerra”, lo slogan dell’evento a cui ha partecipato, tra gli altri, lo scrittore David Grossman. A Gerusalemme intanto sembra che una bomba molotov sia stata lanciata contro una macchina. Le dinamiche dell’episodio, afferma Ynet, sono ancora da chiarire. Sul fronte diplomatico, sembra che Hamas non voglia firmare l’accordo proposto dall’Egitto. Non risponde alle aspirazioni dei palestinesi, avrebbe affermato su Facebook Osama Hamda, a capo dell’ufficio Affari Esteri di Hamas. Dal Cairo fanno sapere che questa sarà l’ultima offerta. Secondo quando afferma il giornale egiziano Al-Shorouk sarebbero 11 le clausole proposte da mediatori del governo di Al Sisi a Israele e Hamas per raggiungere una tregua duratura. A rilanciarlo sui media israeliani, Arutz 2, canale di informazione televisivo, che riporta il seguente elenco: al primo punto, Israele si impegnerebbe a fermare ogni attacco contro Gaza, di terra, mare o aria e non ci saranno più incursioni di Tzahal nella Striscia. Due, tutte le fazioni palestinesi fermeranno ogni attacco contro Israele così come la costruzione di tunnel tra Gaza e Israele. Tre, apertura dei valici tra Israele e Gaza, con il permesso di passaggio a persone e beni in modo da consentire la ricostruzione della Striscia. Dovrà essere accordato il permesso di trasferire beni tra Gaza e la West Bank, secondo condizioni decise da quest’ultima insieme a Israele. Quattro, questione fondi: autorità israeliane e della Cisgiordania si coordineranno nel controllare i finanziamenti destinati alla ricostruzione di Gaza. Cinque l’eliminazione delle zone di sicurezza lungo le barriere difensive nel nord e a est della Striscia con il dispiegamento delle forze di sicurezza dell’autorità nazionale palestinese in queste zone dal gennaio 2015. Al sesto punto, l’estensione immediata della zona di pesca di Gaza, con una prima area che comprendere 6 miglia fino ad essere estesa a 12. Ancora, Israele assisterà l’Autorità palestinese nell nella ricostruzione delle infrastrutture distrutte a Gaza, e contribuirà a fornire beni di prima necessità per i residenti di Gaza che sono stati costretti a fuggire dalle loro case a causa dei combattimenti. Israele fornirà assistenza medica ai feriti, e sarà collaborerà al trasferimento degli aiuti umanitari e alimentari attraverso i valichi.
L’Autorità palestinese in coordinamento con Israele e gruppi di aiuto internazionale daranno le forniture necessarie per la ricostruzione di Gaza, secondo un programma prestabilito che consentirà ai cittadini della Striscia di ritornare nelle loro case. Dopo la stabilizzazione del cessate il fuoco e il ritorno alla vita normale a Gaza, le parti concluderanno i loro negoziati indiretti al Cairo entro un mese dalla firma dell’accordo.

+++18.30 15-08-14 TREGUA – SAREBBERO 11 LE CLAUSOLE PROPOSTE DALL’EGITTO A ISRAELE E HAMAS
Secondo quando afferma il giornale egiziano Al-Shorouk sarebbero 11 le clausole proposte a Israele e Hamas per raggiungere una tregua duratura. A rilanciarlo sui media israeliani, Arutz 2, canale di informazione televisivo, che riporta in suo servizio, l’intero elenco. Questi alcune delle condizioni: al primo punto, Israele si impegnerebbe a fermare ogni attacco contro Gaza, di terra,