moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Animazione, comics&Jews
Il successo di Hanan Kaminski

Hanan Kaminski - Pettson e FindusSarà l’israeliano Albert Hanan Kaminski a ricevere quest’anno il Pulcinella Award alla carriera di Cartoons on the Bay, il festival dell’animazione e del crossmediale che torna a Venezia dal 16 al 18 aprile, dopo il grande successo dello scorso anno. Palazzo Labia, sede della Rai, dopo avere lo scorso anno ospitato nomi del calibro di Bruno Bozzetto, Mordillo, Scott Ross e Alessandro Rak, ha scelto per il premio maggiore uno dei più grandi registi di lungometraggi e serie televisive al mondo. Nato a Bruxelles nel 1950, Kaminski si è trasferito a vent’anni in Israele, dove si è diplomato alla Bezalel Academy of Art & Design di Gerusalemme, per lavorare alla Israeli Broadcasting Authority prima di un ulteriore periodo di studio ad Amsterdam, alla Rijksacademie of visual arts. In passato direttore del Dipartimento di animazione e serie televisive della prestigiosa Bezalel Academy, dove ora insegna nel dipartimento di Screen Based Art, è direttore artistico del Cinemon’s studio di Budapest. Dopo undici anni passati lavorando alla notissima serie “Sesame Street”, è stato regista e autore di numerose serie animate che hanno avuto successo in tutto il mondo, tra cui “Pettson & Findus” che proprio a Cartoons on the Bay ha ricevuto il Pulcinella Award come miglior serie dell’anno nel 2001 per poi ricevere anche il Golden Telix Award ed entrare nella selezione ufficiale della cinquantesima edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino. Non meno successo ha avuto la serie televisiva “The Wumblers”, Golden Angel Award, mentre l’aspettativa per il suo ultimo lavoro è ora molto grande: da mesi lavora a un nuovo lungometraggio, di cui è al momento noto solo il titolo: “King Solomon”. Costanza Esclapon, presidente di Rai Com, ha salutato il successo dell’autore e regista israeliano ricordando che Cartoons on the Bay da diversi anni ormai punta sulle nuove tendenze del mondo dell’animazione, oltre a proporsi come vetrina internazionale per la produzione Rai di cartoni animati. E il numero di opere in concorso e paesi rappresentati confermano il ruolo sempre più rilevante che sta assumento il festival.

Ada Treves twitter @atrevesmoked

(19 marzo 2015)