moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Torah…

“Parlò l’Eterno a Moshè nel deserto di Sinai …” (Bemidbàr 1, 1). Hanno detto i Maestri nel Midrash Rabbà (1, 7): Con tre cose è stata donata la Torah, con il fuoco, con l’acqua e nel deserto. Così come queste tre cose sono alla portata di tutti gli uomini gratuitamente, così, gratuite sono le parole della Torah. I Maestri ci insegnano che questi tre elementi: il fuoco, l’acqua ed il deserto ci indicano la via da percorrere per crescere nello studio della Torah e nel timore di Dio. Il fuoco rappresenta la fiamma divina che arde nel cuore di ogni ebreo verso Dio. L’acqua rappresenta la moderazione e l’equilibrio. Il deserto rappresenta la modestia e l’umiltà. Così hanno detto i nostri Maestri (Pirkè Avòt 6, 4): “Questo è il sistema di vita che si addice allo studio della Torah, mangia pane intriso nel sale, bevi acqua con misura, dormi in terra… Se tu farai così sarai felice e beato: felice in questo mondo e beato nel mondo a venire”.

David Sciunnach, rabbino

(20 maggio 2015)